Presenze Aliene

mercoledì 27 aprile 2011

DOMENICA 12/6/2011

Vorrei non dovermi interessare di politica. Vorrei che la politica fosse  gestita da politici che rappresentano il popolo, tutto quanto!.. non solamente quello da garantire in base alla   mafiosità di parte. Abbiamo sentito costantemente il ritornello di questo governo berlusconiano: “Abbiamo mantenuto in ordine i conti.. i cittadini possono stare tranquilli!..” Io cittadino italiano, non sono tranquillo.  I miei conti sono peggiorati!.. ergo quindi: “Non si parlava di me!.. Berlusconi e soci però, al riguardo, non hanno fatto affermazioni non vere. La mafia tradizionale, quella  bancaria e sionista, i conti li hanno mantenuti in ordine, gli amici  di Berlusconi possono stare tranquilli, il messaggio era rivolto a loro!..
Vorrei che la mia patria, non avesse necessità di ricorrere alle contestazioni per esprimere la volontà popolare. Vorrei che non fosse necessario ricorrere ai referendum in quanto il governo (se onesto) già dovrebbe conoscere la volontà e l’interesse di tutti!.. La correttezza però, è diventata cosa aliena nel nostro sistema attuale. Diventa pertanto necessario far sentire la voce del popolo. Le strutture mediatiche e gli artifizi di circostanza in mano alla mafia di sistema, faranno di tutto per invalidare i referendum, se proprio passeranno, finiranno in qualche cassetto chiuso a chiave come è avvenuto in passato!.. Ciononostante, il cittadino onesto, è invitato a far sentire la sua voce. Per lui è una grande occasione che non deve sprecare.
..sul nucleare mi sono espresso nell’articolo “L’energia nucleare”. Aggiungo che, se ancora non si è  trovata un’alternativa conveniente alla produzione dell’energia, è solamente perché la mafia dell’energia, intende mantenere il monopolio su di essa a tutti i costi pertanto, sono realizzabili unicamente sistemi che consentano il controllo del monopolio in un sistema di sfruttamento e di gioco al ribasso. Le recenti voci, secondo il quale il governo  sarebbe indirizzato a rinunciare al nucleare, sono da intendersi come diversivo mirante a distogliere gli elettori dall’idea di andare a votare il referendum contro il nucleare e, per conseguenza, anche quello del legittimo impedimento. Meglio non fidarsi. “Passata la festa, gabbato il Santo” e, il governo ritornerà a sostenere il nucleare. Troppo alti gli interessi in gioco!..
.. la privatizzazione dell’acqua, non sarebbe un male se, il privato offrisse un servizio migliore di quello pubblico. Chi è però il privato in grado di offrire garanzie di moralità per cui possiamo concedergli di monopolizzare l’acqua?.. in un sistema mafioso, la gestione monopolizzata, andrebbe a finire certamente nelle mani della mafia mediante qualche mercenario di facciata o prestanome, al suo servizio. L’acqua deve restare pubblica, sino a quando gli uomini di governo non ci offriranno garanzie di non mafiosità.. dopodiché, si potrebbe anche privatizzare. A questo punto però, non vi sarebbe più la necessità di privatizzarla in quanto, non vi sarebbe più il miraggio della pecunia mafiosa.. basta in’oltre, con la privatizzazione dei profitti e la statalizzazione degli oneri!..
..no al legittimo impedimento. Chi è impedito, si deve dimettere, affronta il giudizio e, se manifesta onestà,  deve essere reintegrato. Il  giustamente giudicato colpevole, non deve più rompere i coglioni. Fuori i giudicati colpevoli dalla  rappresentanza degli  organi di stato. La mafiosità di uno stato, è palese in base ai mafiosi che lo rappresentano.
..in Italia, sarebbero poi opportuni molteplici altri referendum:
1)    Volete che possano continuare a giurare  fedeltà alla repubblica italiana, personaggi che hanno precedentemente giurato fedeltà a vita a organizzazioni occulte e delinquenziali, per cui il giuramento alla patria è automaticamente ed effettivamente tradito ed annullato in partenza a nostra insaputa?..
2)    Volete voi cittadini, che si continuino ad affermare a livello politico e dirigenziale di stato, personaggi di cui oltre alla moralità, non vi è prova della sanità mentale?..
3)    Perché in una democrazia che si vorrebbe far passare per vera, il voto del demente e del criminale deve valere come quello dell’onesto?..
4)    Volete voi italiani, che dopo un certo mandato e/o una certa età i personaggi della politica che hanno fatto il loro tempo, si levino dai maroni?..
5)    Volete voi italiani che si continui con gli sprechi palesi ovunque (strategia dello spreco, per affermare la strategia del debito pubblico, nell’interesse della mafia bancaria)  mentre, continua ad aumentare il debito di stato a vantaggio del sistema bancario?..
6)    Volete voi italiani che continui il ”Signoraggio bancario”?..
7)    Volete voi italiani, continuare a mantenere la mafia religiosa / cattolico / vaticana?..
8)    Volete voi italiani che continui l’ingerenza vaticana nel governo italiano?..
9)    Volete voi italiani che sul vostro territorio ci sia uno stato senza territorio da voi inconsapevolmente finanziato, legalmente riconosciuto a livello internazionale e di cui nessun politico vi parla, che si chiama  S.M.O.M. ovvero: Stato Militare Ordine di Malta, mentre i palestinesi che hanno il territorio, non hanno il diritto di avere uno stato?..



Questi sono unicamente alcuni punti meritevoli di eventuali referendum che, non verranno sicuramente proposti.  Pertanto, considerato che almeno quelli attuali ci sono, ecco uno dei bandi circolanti tra i sostenitori del referendum del 12/6/2011:
 

1 - Vota SI per dire NO AL NUCLEARE.

2 - Vota SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA.

3 - Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO.
   
RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM.. perché Berlusconi non farà passare gli spot ne' in Rai ne' a Mediaset.  Sapete perché ? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum, lo scenario sarebbe drammatico per Berlusconi ma notevole per tutti i  cittadini italiani:
 
1 - Se passa il SI per dire NO AL NUCLEARE, BERLUSCONI NON POTRA' PIU' FARE

ARRICCHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI CON I NOSTRI SOLDI E LA NOSTRA SALUTE.

2 - Se passa il SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA, BERLUSCONI

NON POTRA’ FARE ARRICHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI LUCRANDO SU UN BENE DI PRIMA NECESSITA'.

3 - Se passa il SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO, BERLUSCONI NON

POTRA' PIU' DIRE CHE HA LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI DALLA SUA PARTE E

DOVRA' DIMETTERSI.
 
Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum. E' necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone ovvero il 50% degli elettori potenziali e non il 50% di coloro che voteranno. Anche su questo espediente, (che va compreso nel suo aspetto perverso) ci vorrebbe un referendum. Pertanto ogni elettore potenziale che non andrà a votare, voterà inconsapevolmente per la parte opposta. Secondo la propaganda berlusconiana le cose devono andare a finire così:  
1 - I cittadini si informano attraverso la Tv.

2 - Le Tv appartengono a Berlusconi.

3 - Berlusconi, per i motivi sopra indicati, non vuole che il referendum passi.

4 - Il referendum non sarà   pubblicizzato in TV.

5 - I cittadini, non sapranno nemmeno che ci sarà un referendum da votare il 12 giugno.

6 - I cittadini, non andranno a votare il referendum.

7 - Berlusconi sarà contento, farà arricchire i suoi amici, si arricchirà, resterà al suo posto.

8 - I cittadini, continueranno a prenderla nel deretano.

Vuoi che le cose non vadano a finire cosi ? Copia-incolla e pubblicizza il referendum a parenti, amici, conoscenti e non conoscenti.

Passaparola! ..  Andiamo tutti a votare!

 Tu sei una goccia.. l’insieme forma il mare!..


Nessun commento:

Posta un commento