Presenze Aliene

giovedì 26 gennaio 2012

2-FOTOGRAFIA ALIENA

Foto 13: Inviata da Cisternino (BR), scattata in data 20/10/2011 alle ore 20,00 circa. Si potrebbe pensare che si tratti di comuni ORBS e, di fatto lo sono; ma la particolarità consiste nel fatto che essi non sarebbero stati fotografati casualmente, ma intenzionalmente. Questo dichiarano i testimoni presenti al momento della fotografia. In questo caso, l’orb più luminoso sarebbe stato fotografato poichè visibile a occhio nudo. Qualcuno avrebbe visto vagamente anche quello di sinistra. Gli altri orbs presenti compaiono invece solamente nella fotografia. La fotografia è interessante; poichè confermerebbe quanto da me più volte sostenuto ovvero: la visibilità ad occhio nudo degli orbs e la possibilità fotografarli; dipende dal loro grado di densità materiale o di frequenza. A mio parere possono raggiungere consistenza materiale in molteplici aspetti di carattere ufoidale e non solo. Il particolare ingrandito è tratto dalla foto 14 a scopo di comparazione per evidenziare che è lo stesso della foto 13 e, certamente non deve far pensare ad un disco volante visto da sopra.



Foto 14: La foto è stata scattata appena dopo la foto 13 e, con l’intento di centrare quanto si vedeva. Ciò avvalora quanto detto.


Foto 15: Da Carmagnola il 22/10/2011: con sorpresa un reale o apparente disco volante di tipo adamskiano. Quello tipico con le sfere sottostanti. Le foto che lo riprendono sono due e ciò, avvalora quanto presentano.




Foto 16: Inviata da Silvia Somà, scattata nella zona di Volpiano (TO) 15/8/2011. Forte presenza di scie chimiche persistenti. Il sole in quel momento posto in una certa posizione rispetto a esse, genera quello che alcuni definiscono effetto prismatico. Ovvero un riverbero o effetto arcobaleno. Interessante la foto. Sconcertante l’operazione scie chimiche per il suo costo e, per l’omertà che mantiene l’evento nell’oblio dell’informazione.


Foto 17: Foto scattata da A.D. in Val Grande di Lanzo. La presenza che compare nella foto, non è stata notata al momento dello scatto, pertanto è casuale. A mio parere, si tratta di una particolare tipologia di Rods. Interessante anche la presenza di un qualcosa che pare sfrecciare verso il basso.


Foto 18: Ho ricevuto dalla signora Nucci il seguente messaggio che verbalizza la  testimonianza sua, circa la visione di evento insolito di carattere ufologico. Ecco la trascrizione dopo averla sentita:
Oggi 8 Luglio 2011 alle ore 11,45 ero in spiaggia a Ceriale, SV. Ero distesa guardando il cielo e vedevo il sole che a tratti usciva da dietro le nuvole. Con me vi era mia nuora quando improvvisamente noto che il sole si muoveva mentre le nuvole erano apparentemente ferme. Sono rimasta sconcertata mentre il sole spostandosi abbastanza velocemente arrivava sopra il mare e risaliva come una saetta su nel cielo. Ciò che mi sconcerta, è che il posto dove avevo visto il sole a tratti tra le nuvole prima che si spostasse; non poteva esserci in quanto, ci arriva unicamente nel tardo pomeriggio!.. Ciò che ho visto sembrava essere il sole ma, la cosa non è possibile. In quel momento il sole vero nella posizione naturale, era dietro le nuvole, in altra posizione e, non visibile.
Non posso confermare o smentire quanto segnalatomi. Posso ricordare però, che il fenomeno dei due soli è stato testimoniato più volte nel corso della storia. Nel caso vi fossero testimoni dello stesso evento o  similari; sono invitati a farsi sentire.


Foto 19: Inviata da Carlo G.; dimostra come nel cielo si possono riprendere un’infinità di presenze, non facilmente spiegabili o catalogabili.


Foto 20: Marcello invia la seguente foto, scattata con l’intento di riprendere anomali scie chimiche. La presenza ingrandita non è stata vista a occhio nudo. Si potrebbe frettolosamente ipotizzare che si tratti di un insetto; ma ciò non sarebbe provato. A mio parere, si potrebbe ipotizzare tale presenza tra le entità “Beta”. Vedere: Entità Beta del presente blog. http://presenze-aliene.blogspot.com/2011/02/entita-beta-1.html




Foto 21: La foto n.20, visionata da Davide Serra, ha suscitato l’affermazione che si tratti di un banale moscerino. A mio parere, quando una macchina fotografica in automatico fotografa lontano (in questo caso le nuvole); non può riprendere in modo così netto un moscerino che, per essere di quelle dimensioni dovrebbe essere molto vicino all’obiettivo e, ripreso in altra modalità o impostazione della fotocamera. A causa del dibattito generatosi e, con l’intento di capire, ho cercato di trovare foto soddisfacenti di moscerini. Non è facile fotografarli con buoni risultati. Con l’immagine n.21, ho compiuto una comparazione tra un comune moscerino dei funghi, la presenza della foto n.20, su uno sfondo di foto di uno sciame di moscerini, peraltro già ripresi molto bene. Il dibattito resta aperto. Chi avesse prove certe che la presenza della foto 20 è un moscerino, si faccia avanti. Io non nego che potrebbe sembrare un moscerino; ma anche una scimmia assomiglia a un uomo!..Ricordiamoci sempre però, che un moscerino si può vedere a occhio nudo ma, le entità Beta no e che, per comprendere la differenza tra le entità Beta e i moscerini, occorre riprenderli con la videocamera.



Foto 22:Di D.Giacoletto. Mi è capitato più volte di sentire affermazioni testimoniali; circa l’aver visto una nuvola uscire dal terreno. In alcuni casi la nuvola non è vista a occhio nudo, ma viene fotografata e già, al momento dello scatto  è visibile sul display come, nel caso della foto seguente. Personalmente, ma senza prove; mi viene da ipotizzare che si tratti di gas pesante. Nelle occasioni in cui ho eseguito più scatti fotografici; ho visto che sale lentamente, diradandosi e prendendo colorazione violacea. In tutte le occasioni di ripresa, ho notato che si era nel periodo freddo.


Foto23: Foto inviatami da Bruno I. Sarebbe stata scattata da suo cognato nella zona di Massa. Interessante il fatto che l’oggetto ripreso era visibile, fermo e la foto intenzionale.  La colorazione rossastra è dovuta alla digitalizzazione di vecchia foto stampata. (Presumibilmente negli  anni 70)


Foto 24:Foto inviata da G. scattata 6/1/2012 presso il lago di Candia; mostra due tipologie di presenze che di solito sono riprese meglio di notte.


Inviate le  vostre foto; se meritevoli vi saranno pubblicate





1 commento:

  1. sempre più interessante perchè molta più gente si sente di capire di potere sentirsi al passo con qsto tempo che sta iniziando un viaggio meraviglioso verso qlcosa che è sempre esistito ma che era privileggio di pochi saperlo.Al momento sono con la mente in antartide........

    RispondiElimina