Presenze Aliene

lunedì 20 febbraio 2012

GLI ELOHIM

GLI ELOHIM
dario.giacoletto@vodafone.it


Il termine “Elohìm” (è plurale maschile, al singolare “el”, al femminile “Eloha”) è termine molto dibattuto circa il suo significato. Per alcuni, Eloha si legge Alah ovvero Allah. Generalmente significa “signori” o “guardiani” ma anche “splendenti”. Era utilizzato per indicare potenti personaggi sovrumani provenienti dal cielo e quindi “divinità” e, in alcuni casi come “angeli” e anche come figli di dio o dei. Oggi sarebbero definiti “alieni” al genere umano. Furono adorati come "dei", termine plurale di dio ma, da non confondersi con Dio (maiuscolo) che indica Dio come il Tutto Assoluto, Causa Prima, ovvero il Dio trascendente della spiritualità. Gli Elohìm furono coloro che generarono i pantheon nelle diverse civiltà terrestri. Nomi non uguali presso civiltà diverse e, in tempi diversi; si riferiscono alle stesse divinità. Interessante sarebbe avere una esaustiva tabella comparativa che li raccolga tutti quanti.

L’Elohìm Shamah riceve il re Hammurabi. Da notare come il dio è alto di statura e Hammurabi molto meno.

Una delle possibili spiegazioni che è data al termine Elohìm; è che sia composto da El e Hoa. Hoa sarebbe l’antica radice che indicava l’Essere Supremo, Colui che esiste di per sé, che non è generato (come gli umani) ma ha vita in sé stesso (tutte le forme viventi hanno vita in sé; la differenza consta nell’essere in grado di gestirla consapevolmente). Il prefisso “El” corrisponderebbe al nostro “colui”, indicando una persona in senso astratto. “Colui che ha vita in sé” sarebbe quindi il significato del termine E-loha. Il termine Elohìm quindi, assumerebbe anche il senso di “Coloro che hanno vita in loro stessi” ovvero, che sono Fonte della vita. Questo è un particolare di non poco conto, se  si pone in relazione al fatto che gli Elohìm  erano molto longevi e, come vedremo  viene affermato in seguito in una canalizzazione; in quanto padroneggiavano la manifestazione fisica che noi chiamiamo vita. Morivano fisicamente anche loro, (come è affermato nella Bibbia in Salmi/82) ma in quanto entità astrali che padroneggiavano la manifestazione o materializzazione fisica; erano in grado di riproporsi nuovamente, dando luogo su tempi lunghi, ad una apparente immortalità. Padroneggiavano poi la vita degli esseri umani, giacché erano in grado di effettuare elaborazioni genetiche miranti al creare nuove versioni umane.
Oggetto di discussione, è poi il fatto che nella traduzione biblica attuale, il termine Elohìm (quindi plurale) è collocato  in un contesto in cui si vorrebbe  affermare il monoteismo. I sostenitori, affermano il concetto del “plurale maiestatico” ovvero, scrivono “dei” (plurale) per indicare “dio” (singolare) col fine di far assumere al termine dio un valore maggiore. Questi sostenitori però dimenticano (volutamente o no), che quando nel linguaggio ebraico è usato il plurale maiestatico, il contesto discorsivo è al singolare; mentre invece nella traduzione corretta dei codici ebraici il contesto lo troviamo al plurale pertanto: “Elohìm significa dei e non dio”. Questo è un particolare di grande importanza giacché evidenzia che gli Elohìm non erano il Dio assoluto della spiritualità. Non vi è traccia nei codici originali di monoteismo imposto da Yahwéh, non vi è traccia di monoteismo in genere nel mondo di allora. Vi sono unicamente le richieste e le imposizioni di fedeltà e di rispetto assoluto dei patti di alleanza stipulati.

Yahwéh: YHWH
Una menzione particolare per il ruolo svolto nella storia che ci riguarda, è quella riguardante l'Elohìm Yahwéh. Apparentemente, in base alla propaganda storica, questo Elohìm ebbe grande importanza, notevole autorità e considerazione. Fu veramente così?. No, non fu così!. Grande fu unicamente l’importanza propagandata e imposta dall’apparato religioso ebraico, mediante l’ebraismo, il cristianesimo e tutte le religioni che seguirono con base ebraica. Occorre qui ricordare che l’informazione mondiale di oggi, è completamente in mano a personaggi ebrei che, hanno interessi di loggia (sionista). Nel resto del mondo Yahwéh era considerato una divinità minore e quasi del tutto ignorata. La prova di quanto affermato, si palesa nel fatto che, quando gli Elohìm si spartirono la Terra e i popoli; Yahwéh fu escluso dalla ripartizione tant’è che per avere un territorio ed un popolo che lo servisse, dovette crearsi un popolo che non esisteva e predare un territorio che era di altri Elohìm. Notevolmente superiore era ad esempio, l’importanza del dio Baal. 

Presunta rappresentazione su moneta dell’Elohìm Yakwèh, sopra la sua macchina volante

LA CRUDELTA’ DI YAHWEH: Quando si parla di Yahwèh, l’attenzione non può non volgersi alla particolare moralità o meglio, amoralità di questa divinità. Nel Pentateuco, troviamo scritto che Yahwèh era una divinità gelosa del suo popolo e, in seguito la religione generata, volle spiegare questa gelosia come forma di amore per il suo popolo. La realtà che emerge considerando la traduzione letterale dei codici ebraici, rende evidente invece che Yahwèh era particolarmente crudele, feroce, amorale e privo di sentimenti umani. Il numero dei morti che produsse mediante le sue armi e mediante il sacrificio del suo popolo ora definitosi ebraico, sono un marchio eterno e indelebile della sua disumanità. Occorre però precisare, che anche gli altri Elohìm erano pressoché uguali. Basta considerare come le popolazioni di allora (tutte sottoposte a loro), erano considerate merce sacrificabile per i loro satanici scopi.
A conferma di quanto affermato circa la crudeltà degli Elohìm in generale e di Yahwèh in particolare, estrapolo dalla bibbia:
Salmi-82/1: Dio si pose nell’assemblea dei divini. In mezzo agli dei giudica e dice: “Fino a quando continuerete a giudicare (gli esseri umani) con ingiustizia e a mostrare parzialità agli stessi malvagi?”
Salmi 82/6: “Io stesso ho detto; voi siete dei e, voi tutti siete figli dell’Altissimo”. Riferito al Dio vero, in quanto neanche lui stesso (colui che parla) era il dio vero ma, superiore degli Elohìm e, non parte di quel gruppo sebbene lo giudica. Sicuramente non allineato per quanto riguarda il comportamento da tenersi nei confronti del genere umano e poi continua: “Sicuramente morrete proprio come muoiono gli uomini; e come loro cadrete ecc.."  Se vi pare sconcertante ciò che affermo, controllate meglio in una bibbia non troppo edulcorata!..



INDIZI DA CONSIDERARE: Nell’immagine sovrastante, la rappresentazione di tre diversi Elohìm. Tutti e tre tengono in mano una sorta di borsa apparentemente uguale, oltre ad un oggetto a forma di pigna, presente anche nella prima immagine dell'articolo e presso il popolo egizio. Il serpente compare nella tradizione Maya, così come presso i Sumeri o il popolo ebraico. Tutto il mondo pare essere legato da un unico filo conduttore. Tutte le tradizioni affermano pressoché le stesse cose, come se esistesse una realtà globale. Le piramidi sono state individuate ovunque. I sacrifici umani e animali furono imposti su tutto il pianeta, fino a quando gli dei se ne vanno. Perché?.:
LA CACCIATA DEGLI ELOHIìM ANNUNAKI: Prove storiche sostengono che gli dei generarono i semidei. Da costoro nacquero, gli eroi della mitologia e della storia. In seguito, la loro genetica andò perdendosi nel genere umano comune mediante generazioni miste. In base alla mitologia e alla storia di tutto il nostro mondo, si accenna spesso al così detto: Periodo d’oro. Il tempo in cui gli dei vivevano in mezzo agli uomini. In seguito, vi furono cruente guerre tra divinità di fazioni opposte e, ad un certo punto, tutti gli dei scompaiono dalla scena terrestre, siamo nel 67 d.C..
Consideriamo ora, ciò che sostenne lo storico Giuseppe Flavio. Nel capitolo VI del suo lavoro “ Guerra Giudaica”, riporta di due fatti verificatisi che generarono sconcerto presso le popolazioni interessate. Nei versetti 289-299 afferma: Su Gerusalemme apparve un astro a forma di spada e una cometa che durò un anno. Nel giorno ottavo del mese di Xanthico (corrispondente al mese della Pasqua ebraica), all’ora nona della notte l’altare e il Tempio sono avvolti da un alone di luce che li illumina come se fosse giorno, per circa trenta minuti. Il pesantissimo portone di bronzo, che veniva  normalmente manovrato da una ventina di uomini, si apre da solo all’ora sesta della notte. L’evento più straordinario però si verifica il giorno ventuno del mese di Artemisio (quello dopo la Pasqua). Lo storico Giuseppe Flavio dice che la visione fu talmente miracolosa da essere incredibile, se non fosse stata testimoniata da gran parte della popolazione. Prima del tramonto del Sole “si videro in cielo su tutta la regione carri da guerra e schiere di armati che sbucavano dalle nuvole” e alla festa di Pentecoste i sacerdoti che erano entrati nel Tempio per le celebrazioni di rito, sentirono distintamente “una scossa e un colpo” e poi “un insieme di voci che dicevano: “Da questo luogo noi ce ne andiamo”.
Teniamo presente che dentro il Tempio, stazionava allora l’Arca dell’Alleanza che era una apparecchiatura ricevente e trasmittente (emerge dalla traduzione letterale dei codici originali) che consentiva ai capi sacerdoti di comunicare direttamente con Yahwèh. Non è facile, accettare ciò che affermò Giuseppe Flavio; certo è, che dopo di allora non vi furono più tracce di presenze di divinità tangibili  e permanenti sulla Terra, riconosciuti come Elohìm.  Poco probabile è che Giuseppe Flavio si sia inventato tale cosa. Affermare che gli dei se ne sono andati se poi, ciò si rivelerà falso, toglierebbe unicamente affidabilità a lui in quanto storico. Anche in altre parti del mondo sono stati riportati riferimenti circa la partenza degli dei.
Nel libro “Cronaca di Akakor” è affermato: La Cronaca di Akakor comincia nell'ora Zero, quando gli Dei ci abbandonarono. A quei tempi Ina, il primo principe degli Ugha Mongulala, decise di far mettere per iscritto tutti gli avvenimenti della vita della nostra gente, “con chiara scrittura e in buona lingua”. I Primi Maestri arrivarono nel 13.000 A.C. Secondo la cronologia dei bianchi, apparvero all'improvviso nel cielo brillanti navi d'oro, e ci rimasero fino al 10.481 A.C. anno della loro partenza.
Chi fosse interessato a leggere la sintesi del libro in questione: http://interferenzealiene.blogspot.com/2011/09/la-cronaca-di-akakor-parte-i-di.html
Ovviamente la partenza di questi dei, non è la partenza degli Elohìm Annunaki del 67d.c. Questi sono una delle fazioni aliene positive che hanno interagito sulla Terra; mentre quella degli Elohìm Annunaki è negativa. Le fazioni aliene positive hanno generato il “periodo d’oro (spirituale) ” mentre, gli Elohìm Annunaki hanno generato il rastrellamento all’oro in senso materiale. I primi hanno lasciato un buon ricordo e il desiderio nel popolo di rivederli. Andandosene i secondi, hanno alleviato la popolazione dalle loro angherie e dalle loro necessità di sacrifici.


PREMESSA: Due sono le vie di percorrenza che procedono dalla Causa Prima o se vogliamo “Dio”. La via bianca o positiva e la via nera o negativa. Entrambe sono necessarie al fine ultimo ovvero: la realizzazione degli stati di coscienza delle individualità nell’unicità Dio. La via del bene, mira a realizzare lo stato di coscienza, affermando l’interesse collettivo.  Il male cerca lo stato di coscienza mediante il potere sul prossimo ed eliminando il bene. La lotta di contrapposizione tra le due parti, è l’elemento catalizzatore che genera la volontà e la determinazione ad agire. Incoraggia la ricerca e, quindi la presa di coscienza seguita dalla trascendenza. Il simbolo sovrastante rappresenta  a meraviglia quanto affermato.
Ora propongo, in riferimento agli Elohìm biblici (ovvero gli Annunaki per il popolo sumero), stralci ricavati da alcune canalizzazioni che, hanno il pregio di proporre delle spiegazioni:

IL PIANO ORIGINALE: Voi esseri umani, così come siete ora, non siete il prodotto naturale del pianeta Terra. Voi terrestri siete il prodotto di un progetto che, nella fase iniziale, è stato concepito da un insieme di gruppi diversi di anime o entità aliene. Le anime sono ognuna diversa da un’altra ma, poiché gruppo, esprimono il paradigma di pensiero, di consapevolezza e la finalità propria di quel gruppo. Gruppi diversi di anime, comporta inserire nella realtà umana e quindi anche nella genetica terrestre, il contributo di paradigmi e retaggi esistenziali diversi tra di loro. Nella fase iniziale quindi, era stabilito che i gruppi di anime, seppure diversi tra di loro, dovevano garantire una compatibilità finalizzata a generare una sintesi delle caratteristiche nell’essere umano. Non dovevano unirsi per procreare, anime dello stesso gruppo (che poco o nulla di nuovo avrebbero generato a livello di sintesi) ma anime compatibili di gruppi diversi che avrebbero generato nella discendenza, l’affermazione delle loro caratteristiche migliori. Purtroppo il progetto iniziale fu alterato da fazioni aliene contrarie (tra queste quella degli Elohìm Annunaki). Queste fazioni, facendo partorire donne terrestri unitesi a genetica non parte del progetto iniziale, portarono sulla Terra anime non opportune ovvero, anime le cui caratteristiche di compatibilità, generarono enormi problemi. Troppo grandi le differenze del loro modo d’essere, dei loro paradigmi e delle loro finalità.  Troppo grande la loro mancanza di morale, di etica, di stati d’animo. Troppo grande il loro desiderio di affermazione individuale. Sono le anime che oggi nel mondo, danno luogo alla realizzazione dell’ideologia satanista.
 Nella vostra realtà tangibile, ciò comporta difficoltà d’integrazione, di sintesi genetica, difficoltà pratica nel convivere tra di voi. Esistono poi anime di altri gruppi, diverse ma compatibili e anime quasi o totalmente impossibili. Comunque, neanche l’inconveniente del prematuro e inopportuno inserimento di anime non idonee, avrebbe impedito il realizzarsi del progetto iniziale. Sarebbe bastato che il numero delle anime non opportune (qualcuno le definisce nere) non avesse mai preso numericamente il sopravvento e, nel tempo la sintesi si sarebbe realizzata comunque. Purtroppo il ladro ora aveva la chiave di casa e, se tentavi di cacciarlo aprendo la porta, il risultato era ancora peggiore. Nella fase iniziale, il progetto prevedeva la creazione di una sintesi ovvero la creazione dell’essere umano espressione di sintesi di una comunità galattica. Modello da esportare altrove. Con l’alterazione del progetto iniziale e il sopravvento delle anime non opportune, la finalità delle culture aliene che l’anno generata, è diventata quella di raccogliere il massimo dei frutti dal frutteto per affermare il loro desiderio di potere. L’intento dell’interferenza aliena al quale assistiamo oggi, è la prosecuzione nel tempo, di quel loro piano di creazione mediante manipolazione e ibridazione, di un essere umano ideale al pieno asservimento dei loro creatori. Qui si deve considerare la presenza sulla Terra del dio della bibbia e degli Elohim in generale. Teniamo sempre presente che la partita non si svolge unicamente sul piano fisico ma, contemporaneamente anche in quello prossimo ad essa. Tutto ciò che viene a crearsi sul piano materiale come voi umani lo intendete, cioè il terzo livello; prima è generato in forme pensiero  sul quarto livello o livello astrale.
Tutto quest'attuale problema terrestre, poteva essere impedito?.. Certamente sì. Nella fase iniziale non si doveva commettere il peccato (errore) d’origine. Nella fase seguente, ancora certamente sì ma, sarebbe equivalso a impedire a quelle anime inopportune di effettuare quelle esperienze che a gioco lungo comunque si riveleranno costruttive e positive anche per loro. A gioco breve sono e saranno per gli umani, causa di sofferenza e sconcerto. 

L’Elohìm o dio Enki con divinità Annunaki

Altro stralcio canalizzato:
Chi sono gli Elohìm biblici? ( Annunaki per i Sumeri) – Elohìm Annunaki sono entità aliene non parte del progetto iniziale. Sono abusivi piombati nel sistema solare dove hanno creato disastri. Sono giunti sulla Terra e hanno manipolato il genere umano creando i giganti (i giganti erano già esistiti anche prima, generati da alieni del piano originale. Loro hanno replicato una forma di gigantismo e generato i semidei. Hanno massacrato la popolazione imponendo le guerre fratricide in forma sacrificale. Hanno portato l’ideologia satanista e imposto la religiosità. Sono stati cacciati nel 67 dopo Cristo. Non torneranno in forma fisica.
Da dove sono venuti e quanti erano? – Sono venuti da fuori  sistema solare, mediante Nibiru. Qui sulla Terra era presente solamente una delegazione con una missione da compiere. Inizialmente con lavoratori importati e in seguito prodotti da elaborazioni loro.
Qual è lo scopo per cui sono venuti qui? - Oro.
A cosa serviva? - Polverizzato nell’atmosfera del loro pianeta, genera rifrazione alle radiazioni solari e pertanto, produce luminosità e calore.
Perché così crudeli?- Consideravano il genere umano, quasi come quello animale. Per loro quell’essere considerato umanoide, era da utilizzarsi a proprio tornaconto. La loro crudeltà era però generata dal fatto che i loro sentimenti, la loro sensibilità, i loro stati d’animo erano parte di un paradigma proprio che, poco aveva a che vedere con quello che oggi voi considerate la normalità.
Che aspetto avevano questi Elohìm? - Aspetti diversi anche tra di loro. Padroneggiavano la forma e non conoscevano la morte. Quando erano fisicamente presenti sulla Terra, morivano anche loro; ma era unicamente un passaggio ad altra manifestazione fisica.
Dove sono adesso gli Elohìm? - Domanda non corretta. Fisicamente tornati su Nibiru. Come entità aliene possono venire sulla Terra e spaziare ovunque sul quarto e terzo livello; ma non agire fisicamente sul terzo. Così è stato stabilito. Sono entità negative del piano Astrale o quarto livello.
Enlil era colui che odiava il genere umano? -Sì.
Si dice che Enki era meno negativo di Enlil. - Anche lui abusivo. Solamente più disponibile.
Enlil, Yahwèh e Satana sono la stessa figura? - Satana significa oppositore. Pertanto è considerato Satana ogni essere che si oppone a una logica di bene e di umanità libera. In quanto oppositori dell’umanità, Enlil e Yahwèh sono Satana. Nel caso la domanda sia, se Enlil e Yahwèh erano lo stesso essere, rispondo di no. Entrambi però cercarono di imporre e, in parte ci sono riusciti, l’ideologia satanista sulla Terra.
Che cosa intendi con ideologia satanista?- Il male è necessario per far emergere il bene e, in questo caso, è male a fin di bene. Nel caso il male sia estremizzato, dimenticandosi la sua vera funzione; diventa male fine a se stesso ovvero male a fin di male. Questo si oppone al piano Divino e si chiama Satanismo. Pertanto, gli Elohìm biblici erano satanisti.
Pertanto tutta la speculazione religiosa che nasce dall’antico testamento è d'ispirazione satanista? - Sì.
Da chi sono stati cacciati gli Elohìm? - Da coloro che hanno diritto sulla Terra (quelli del progetto iniziale).
Dove si trovano ora coloro che hanno cacciato gli Elohìm? – Ora hanno una base per il controllo della Terra, sulla Luna.
Chi sono questi? - Fazione di federazione galattica.
Sono da intendersi gli stessi che hanno dato il via al progetto iniziale? - Sì.
Tu fai parte di questa federazione galattica? -Sì.
Perché esiste una federazione galattica?- Normali rapporti di convivenza, ma anche organizzazione di difesa.
Da chi è comandata questa federazione? - Gerarchia galattica, ma non devo dire oltre.
Hai consigli da darci per il nostro risveglio spirituale? - Devi capire quanto sei importante tu per te stesso e per il prossimo tuo. Occorre possedere coscienza d’essere.
Che cosa fare per raggiungere questo obiettivo? - Determinazione senza compromessi. Senza compromessi significa anche non abbassare mai la guardia. I parassiti agiscono quando la abbassi. Molti parassiti energetici sono momentanei. Il problema oggi per gli esseri umani è che vi è sproporzione tra il numero dei parassitati e quello dei parassitanti.
Riusciremo a comunicare per via telepatica? - La telepatia è una facoltà che e’ stata manomessa negli esseri umani ma ancora possibile. E’ stata alterata la frequenza sulla quale viaggia il pensiero.
Si può riattivare? - Non puoi impedire il disturbo su quella frequenza. Solamente la determinazione scavalca l’ostacolo.
Qual è il vostro vantaggio nel migliorare la genetica umana e spingere l’umanità nella sua presa di coscienza? - Se lo strumento uomo ha caratteristiche migliori, esperienza è migliore.
Perché migliorare proprio questi corpi terrestri e non altri nell’universo? - La Terra doveva essere la sintesi delle diversità.
Perché proprio sulla Terra? - Perché altrimenti ora saresti da un’altra parte e faresti la stessa domanda.

Rappresentazione di divinità sumere a terra e sopra, oggetto volante.

CONCLUSIONE: Un aspetto constatabile, relativo a tutto il periodo nel quale sono stati presenti gli Elohìm/negativi e diffuso su tutto il pianeta, è il fatto che per questi dei, gli esseri umani erano carne da macello. Carne sacrificabile assieme agli animali. Oggi quel periodo è definito “l’età dell’oro” in quanto si dice: gli esseri umani vivevano a fianco degli dei. Certo che era il periodo dell’oro; ma dell’oro vero che questi raccoglievano mediante gli esseri umani, su tutto il pianeta e particolarmente in Africa (Vedere scritti di Z.Sitchin). Diversa è la valutazione nei confronti di quegli Elohìm/positivi che lasciarono un buon ricordo. Continuo poi ad affermare, che le canalizzazioni non vanno credute. Certo è, che forniscono spiegazioni alternative interessanti! Nel caso che queste informazioni siano vere; agli Elohim non è impedito di agire sulla Terra. Semplicemente ora attuano una strategia diversa, più discreta e occulta.

PS: Chi fosse interessato ad un riscontro oggettivo, circa la guerra tra elohym o fazioni aliene opposte:http://presenze-aliene.blogspot.it/2017/03/guerra-tra-dei-alieni.html

49 commenti:

  1. E gli elohim positivi quali sarebbero?Quelli originari tra cui qui figura Baal? Non mi è molto chiaro .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè lo scrittore del blog ha detto che non c'erano elhoim positivi (nel senso buoni), ma stando a quanto dice Mauro Biglino Baal Peor è un dio buono. È l'Eloah a capo dei moabiti. Peor significa 'esporre i propri organi sessuali', quindi è il un dio buono (che chiede al proprio popolo di fare l'amore) che si contrappone al dio cattivo Jhwh (Jahweh, Dio, Geova, che chiede ai suoi di fare la guerra). In realtà non si sa se Baal-Peor sia un dio diverso da Baal o se Baal venga appellato con Peor per mostrarne l'attitudine. Interessante il fatto che con la translitterazione in greco dall'ebraico Baal-Peor sia diventato Belfagor, quindi da quando Jahweh è diventato Dio, Baal-Peor e altri Elohim siano diventati demoni rivali.

      Elimina
    2. Di questo blog si parla nel libro "Elohim la prova del dio alieno"

      Elimina
  2. ..rileggere con attenzione. Baal non è da considerarsi tra i positivi; ma semplicemente ebbe una importanza maggiore di altri in quanto era considerato tra i legittimi che si spartirono la Terra.

    RispondiElimina
  3. Che dilettanti, tutti indistintamente!!! Non so se ridere o piangere, ed è
    grave. In fondo cosa ci si può aspettare da gente che pensa a massonerie
    scoperte ed ai suoi legami con ufo-demoni-rettiliani, alieni e gnomi con ascia. La verità è molto più sottile e semplice di quanto si pensi. Ogni vostro possibile percorso in cerca della verità è stato studiato in anticipo, tanto che per i "padroni" (quelli veri, si ci sono) non costituite neanche una minima minaccia. Per quanto molti di questi falsi profeti possano
    essere in buona fede, inevitabilmente sbagliano, tutti voi sbagliate. Non capirete mai la verità sul perché siete qui. Comunque basta!!!
    Non dirò più nulla. Perché così come disse saggiamente una volta Mauro Biglino (dal quale avete copiato le traduzioni bibliche) ad una conferenza: Ci sono persone in questo mondo che (per quello che fanno) ricevono minacce di morte e non muoiono, altre invece (per quello che fanno) muoiono senza ricevere le minacce di morte...
    In fondo è la (mia) vita quello che conta, e di certo non mi va d'aiutarvi
    tanto se smettete di essere sfruttati, inevitabilmente sfrutterete...
    allorché dovrete scegliere tra morire o diventare ciò che per anni avete
    combattuto... chissà se nel secondo caso avreste ancora rispetto per voi
    stessi... i miei saluti...
    P.S Il messaggio era rivolto agli autori dell'articolo. Qualora invece foste pagati per fare quest' opera di depistaggio/distrazione, beh ottimo lavoro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo, ti scrivo non per commentare o giudicare ciò che hai scritto, tutt'altro. Da ciò che scrivi se ne deduce che tu sappia cose che io al momento non sò. Molto probabilmente perchè non ho i giusti canali d' informazione. Potresti rendermi partecipe del tuo sapere, (se puoi e se vuoi ovviamente). Te ne sarei immensamente grato. Il mio scopo sarebbe quello di poter "almeno intuire" il perchè succedono le cose e del mio o nostro scopo qui sulla terra. Grazie.

      Elimina
    2. ..nulla ci impedisce di scambiare informazioni ed amicizia, se riteniamo di farlo. Scrivimi, non in anonimo, a: dario.giacoletto@vodafone.it Ciao

      Elimina
    3. Ad "Anonimo" del 18 agosto 2013:
      intanto, per dimostrare che Lei è in verità (perché tale è la Sua pretesa), si presenti con nome e cognome. Chi si nasconde, agisce nell'oscurità...
      Quando conosceremo la Sua identità, possiamo cominciare un dialogo.
      Grazie.

      Elimina
    4. Tu sei un rettiliano mutaforma come il 90%delle persone che incontro per strada.

      Elimina
    5. Il panorama umano, è veramente vasto, quindi non finisco mai di stupire. Ci sei anche tu! E' un peccato che tu sia in anonimo e che non sia disposto a dimostrare quanto affermi. Ma se anche io fossi portatore di genetica rettiliana, in base a cosa tu saresti migliore di me? Cosa puoi mettere sul piatto della bilancia?

      Elimina
  4. Risposta al professionista:
    Non intendo commentare la tua saggezza da schierato senza onore, in quanto si commenta palesemente da sé. Un consiglio però: “Non devi leggere questo blog, non è per quelli come te”; ma per quelli che hanno rispetto per se stessi e gli altri!.. Un dubbio però mi viene: “Non è che tu.. ma certamente!..ecco perché..” non giustificare il tuo livore da eletto, non ne abbiamo bisogno!.. in quanto al morire, moriremo tutti, ognuno con la propria dignità.

    RispondiElimina
  5. Ammettiamo tutto vero. E la nostra vita eterna?
    E Gesù?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad ANONIMO del 31 ottobre 2013.
      Vai a questo blog: veritaterrene.blogspot.it
      Vai alla pagina "Il mio Libro".
      Se hai la pazienza di leggere tutto, scoprirai molte cose.

      Ti consiglio peró prima, di leggere la Premessa.

      Tantissimi auguri.

      Elimina
    2. Uè, Elohim, dimmi una cosa. Quando vi scuserete col genere umano? Troppo facile tagliare la corda. La grandezza di un "dio" o di un uomo, sta nella sua umilta, perciò, scolla le chiappe dall'astronave e rispondimi. Ti pare logico che io sia un pochino incazzata, no?

      Elimina
    3. DIO FECE L'UOMO A SUA AIMMAGINE E SOMIGLIANZA A IMMAGINE DI SE STESSO LO CREO'....SIAMO CLONI .. UN IBRIDO TRA HOMO ERECTUS E HOMO SAPIENS ... IL NOSTRO DNA è UN INCROCIO ... DIO FECE L'UOMO PERCHE' POTESSE SERVIRLO .. PROPRIO NEL VERO SENSO DELLA PAROLA SERVIRLO LAVORANDO COME UNO SCHIAVO .

      Elimina
    4. Condivido la posizione dell'essere umano, non condivido il termine Dio inteso come causa Prima, ma come una delle figure intermedie intervenuta ad ibridare il genere umano. Siamo praticamente cloni provenienti da ibridazione aliena e, forse anche altro. Concordo per l'aspetto schiavistico.

      Elimina
  6. Allora... prima di tutto in antica Mesopotamia il plurale di El non è Elhoim ma Ilum... infatti Babilonia vuol dire Bab (porta) che ancora oggi in arabo è la stessa parola, bensì è Ilum,quindi Babilum vuol dire La porta degli dei. La maggiore divinità era An. Detto questo, vi consiglio di studiarvi il cuneiforme prima di scrivere cose sbagliate. Inoltre Elohim è una memazione dell'aramaico Elohai che non è un plurale affatto. Detto questo, tutto il resto che scrivete non ha seguito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora.. prima di tutto Elohim è una parola di origine ebraica e non mesopotamica, la desinenza him designa sempre il plurale, non ha nulla a che vedere con la desinenza del plurale nella lingua sumerica e accadica, sarebbe come dire che il plurale in italiano si forma allo stesso modo del plurale latino, hai mescolato due cose diverse, facendo una figura da saccentissima cioccolataia!

      Elimina
    2. A questa osservazione già ti avevo risposto. Mi puoi far vedere dove avrei scritto che elohim è una parola mesopotamica? Se non lo farai dimostrerai che col color marrone hai qualcosa a che fare anche tu.

      Elimina
    3. Non mi e' chiaro chi fa le domande e chi da le risposte.E poi Sig. Dario, non capisco perche lei scrive tutte cose che hanno gia scritto altri, Biglino..Sitchin etc. Mi spieghi per favore quale e' il suo scopo. Grazie

      Elimina
    4. E’ scritto nell’articolo: “Ora propongo, in riferimento agli Elohìm biblici (ovvero gli Annunaki per il popolo sumero), stralci ricavati da alcune canalizzazioni che, hanno il pregio di proporre delle spiegazioni”
      Lo scopo del proporre stralci di canalizzazioni è quello di proporre spiegazioni alternative interessanti, quantomeno per alcuni. L’intento non è quello di fare propaganda a chi partecipa alle canalizzazioni, in quanto l’intento è quello di portare l’attenzione sul contenuto del messaggio e non sul messaggero. Mi sa che non hai chiaro il significato di canalizzazione.
      In quanto al fatto che io scrivo cose che hanno già scritto altri, faccio presente che se gli altri avessero scritto le mie stesse cose, il mio articolo non verrebbe più letto; invece vola alla grande. Poi faccio notare che l’articolo è dell’inizio 2012 e mi pare che Biglino allora non aveva ancora scritto così tanti libri. Semmai Sitchin lo ha fatto prima, ma in modo alquanto diverso. Tu hai però intorno a te persone che continuamente ti dicono cose che già hanno detto altri. Ti sei ricordato di contestarle tutte, preti e politici compresi?
      Per quanto riguarda lo scopo del quale mi chiedi, significa che non lo hai capito. Pertanto, siccome nel blog l’ho spiegato e dichiarato molte volte, significa che non solo non hai compreso ciò che hai letto; ma neanche hai letto molto. Comunque non mi costa molto ripeterlo (poi non mi accusare che ripeto): Se il blog si chiama “Presenze Aliene” significa che si interessa di presenze aliene e tali erano e forse sono gli Elohim. Le chiedo però un favore, non si interessi di presenze aliene. Legga Biglino e Sitchin. Saluti

      Elimina
    5. Carmen Lucchese14 luglio 2017 10:11

      Oppure potreste trarre nuovi spunti di riflessione molto interessanti da "ELOHIM la prova del dio alieno" Io sono rimasta colpita dalle soluzioni che da questo testo vengono fuori. Finalmente ho capito chi c'è dietro l'inganno, anzi qual è il vero inganno. Vi consiglio vivamente di aprire gli occhi e di leggerlo www.elohim.onweb.it

      Elimina
  7. ..quando si esprime una contestazione, occorrerebbe eliminare quel livore interiore che fa scrivere cose inopportune. L’articolo si riferisce agli elohim biblici ed ebraici e non mesopotamici e, “Porta degli dei” è plurale!.. in casa sua, lei scarta il pane perché puzzano le cipolle?.. Può spiegarci cosa significa per lei memazione e come si scrive in cuneiforme? Grazie.

    RispondiElimina
  8. Bell'articolo, all'inizio, poi si degrada all' "altro stralcio canalizzato". Da quello che dicono gli studiosi gli Elhoim erano stati mandati sulla terra e vedendo come la maggioranza si comportava Baal (un elhoim e non l'El supremo) ammonì gli Elohim perchè si stavano comportando male con gli umani.
    Poi ho notato un pò di confusione parlando di Satana.
    Allora sempre da quello che dicono gli studiosi del vecchio testamento ebraico: Satana, Lucifero, Belzebù, Belfagor sono diversi Elhoim, tutti indicati generalmente come Satana per contrapporli a Dio (Jaweh). Dato che la nostra religione è monoteista è stato scelto un Elhoim (Jahweh) degli altri non si parla se non come demoni. Ma sono stati chiamati Satana non perchè fossero Elohim cattivi. Quindi Satana è nato in contrapposizione a Jahweh (che in verità, però, è l'uomo di guerra), quando hanno deciso di far diventare quest'ultimo (Jahweh) il vero unico Dio.
    In definitiva Satana non esiste, ma se proprio vogliamo chiamare satana qualcuno, intendendo portatore di male, quello dovrebbe essere Jahweh; e da questa affermazione ne segue che il satanismo si pratica nelle Chiese.

    RispondiElimina
  9. ..Satana significa "oppositore". Satanismo, fare opposizione. Se la chiesa cattolica fa opposizione alla presa di coscienza dell'umanità, è satanista, se non fa opposizione in qualche forma, non lo è. Se è partecipe occulto del movimento satanista mondiale, espressione del potere che controlla il mondo, allora la chiesa cattolica è satanista, altrimenti non lo è...
    ..le canalizzazioni sono espressione di un pensiero alternativo che non ha la pretesa di essere verità ufficiale. Le verità ufficiali si sono sempre dimostrate nel tempo, delle verità relative in fase di cambiamento, in quanto non veritiere in assoluto. Siamo certi che la verità ufficiale, altro non è che un pensiero alternativo (al pari delle canalizzazioni) rispetto alla verità assoluta?..

    RispondiElimina
  10. Ad anonimo del 17 aprile.
    Tutto ok fino all'anno zero circa in cui collochiamo il Gesù che coincide piú o meno con l'ultimo Elohim prima che tagliasse la corda.
    Sarei interessato ad un tuo parere in merito.
    Grazie.

    RispondiElimina
  11. In merito all’eventuale relazione tra la comparsa della presenza di Gesù e quella della scomparsa degli Elohim; (seppure posso supporre che esista), non ho prove sostanziali da mettere sul piatto della bilancia. Sarebbe però una ricerca interessante. Ciao

    RispondiElimina
  12. Sono tutte ipotesi, la verità non si saprà mai, ma fa bene chi come Biglino non si stanca di cercarla.

    RispondiElimina
  13. A Lorenza.
    Ti garantisco che la verità (o meglio sarebbe dire una parte di essa -. cioè la prima parte), verrà rivelata a breve, fra molto poco, veramente molto poco. Credimi! Parte di questa verità verrà da prima "lasciata" essere rivelata dagli ambienti ufologici, poi verranno "lasciati" mettere in circolazione alcuni documenti "top segret" americani e non solo, poi la Chiesa Cattolica farà le sue prime rivelazioni, facendole passare per "profezie" che solo ora possono essere al mondo annunciate.
    Lentamente a questo "trenino" di nuove rivelazioni, si metteranno in coda scienziati e accademici di vario stampo che verranno messi a capo di questo "nuovo sapere" e gli ufologi verranno messi nuovamente all'angolo facendoli passare per "non più competenti" in materia, perché anche se nel passato avevano ragione, ora è richiesta "professionalità" e "competenza" per gestire la cosa.
    La religione cristiana improvvisamente diventerà la religione mondiale più diffusa, ma ovviamente opportunamente "adattata" (si ripeterà quanto avvenuto con Costantino e l'impero romano nel 300 d.c. circa).
    E le masse ignoranti torneranno ad essere completamente ed ancor peggio governate "con scettro di ferro".
    Poi, quando tutto sembrerà funzionare a dovere come dai burattinai previsto, improvvisamente arriverà il "colpo di scena", quello che, ne chi comanda e ne i comandati, avevano mai immaginato e dunque a quel punto ne "vedremo di belle". Ma veramente di belle!
    Più o meno è questa la storia futura.
    I tempi non sono esattamente definibili, ma possiamo essere sicuri di una cosa: chi oggi ha circa 40 anni, vedrà, e forse anche chi ne ha già una sessantina.
    Credo di essere stato molto chiaro.
    Direte voi: "chi sei tu per dire questo?".
    Vi rispondo: semplicemente uno di voi.
    Ed allora direte voi: "come fai ad asserire queste cose?".
    Ed io vi rispondo: "chiunque di voi le può asserire in base a quanto già sapete. Si tratta di mettere insieme alcuni pezzi di un puzzle e poi... il resto vien da se'".
    Presuntuoso? Mi date del presuntuoso e del farneticante?
    Liberi di farlo, vi dico! Anzi! Mi rendete onore!
    Chi può intendere, intende...
    Dimenticavo! La verità di cui vi parlo, vi verrà elargita goccia a goccia, in modo tale che per voi non appaia come verità nuova, ma come semplice evoluzione dei tempi.
    L'attuale pontefice, ha già rivelato qualcosa... cercate fra le sue dichiarazioni...
    Fraterni Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. papa francesco cosa ha rivelato? io ho solo notato che una volta eletto pontefice ha dichiarato :"mi hanno preso alla fine del mondo"

      Elimina
  14. Ad Anonimo del 7 giugno 2014.

    La prima rivelazione, è già stata fatta dalla Chiesa Cattolica.
    Ed i primi passi verranno fra pochissimi mesi mossi, in merito.
    Ignorare questo fatto e non collegarlo al tutto, è un errore, ma liberissimo di farlo. Evidentemente, chi deliberatamente ignora gli sviluppi interni e dottrinali della Chiesa Cattolica, non vuole avere una visione globale dell'insieme delle cose.
    Seguendo gli avvenimenti che girano intorno al papa, si comprendono i tempi che viviamo.
    Dimenticate che la Chiesa sa tutto già da oltre 1.700 anni. Il rogo dei libri del 300 d.c., avvenne proprio per questo...
    Comunque, ecco cosa è accaduto da gennaio al 26 maggio scorso.
    Chi ha orecchi per intendere, intende...
    http://veritaterrene.blogspot.it/2014/06/la-mia-ragione-il-primo-segnale.html

    Ovviamente, nel massimo rispetto per ogni pensiero e punto di vista altrui. Io intendo solo mettere a disposizione del materiale. Non voglio convincere ed affermare proprio nessuno. Ognuno giudica e riflette da se'. Ovvio e giusto!

    Buona ricerca a tutti voi, indistintamente.

    RispondiElimina
  15. Interessante articolo. Ho qualcosa da chiedere ma non vorrei sembrare un "guastafeste". Si dice che questi Elohim fossero giunti sulla Terra per prendere l'oro che a loro serviva. Ma in quanto creature immagino milioni di anni scientificamente più "progredite" non avrebbero fatto prima e meglio a sintetizzarlo artificialmente l'oro? Immagino che se sono stati in grado di viaggiare con "tecnologie superiori" fino alla Terra avrebbero certamente saputo anche come sintetizzare artificialmente l'oro partendo da elementi più semplici e leggeri. Non è "fare la strada più lunga" agire come probabilmente fecero loro? Questi Elohim sono assimilabili alla razza aliena nordica di cui parla l'ufologo Corrado Malanga? Le descrizioni sono davvero molto simili.

    RispondiElimina
  16. https://www.facebook.com/elohimalieni

    RispondiElimina
  17. ..risposta al commento del 2 luglio: L'osservazione è logica e pertinente e, devo ammettere che lo stesso pensiero mi ha sfiorato. E' però mia convinzione che gli Elohim della razzia all'oro; non erano così tanto evoluti. Erano certamente esseri superiori all'uomo e, forse anche di parecchio; ma non tanto da non aver necessità materiali. Se fossero state entità superiori, avrebbero trasceso tutto il mondo fisico, compresa la loro fisicità. Probabilmente gli umani li vedevano come divinità; ma in realtà erano dei caduti anche loro, ovvero, dei semidei e forse anche meno.

    RispondiElimina
  18. https://www.youtube.com/watch?v=yPm7SZNefX8

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Testo della canzone Elohim:
      Eri il mio credo ,la mia speranza, io ti adoravo, sai?!?!
      per il creato, questa natura io mi inchinavo a te ,
      ora non più perché lo so chi sei davvero tu
      tu che arrivasti un giorno dalle stelle.
      Ecco perché mai più farò quello che dici tu, non sono il tuo servo,
      non sei il mio padrone;
      questa oramai è casa mia, vattene via da quì,
      lontano via, in fretta via, vattene via Elohim!!!
      Fuori da questo cielo!!!
      dai tuoi occhi bugiardi su di me ,
      ora che questa mela il suo gusto proibito più non ha,
      brucia la verità, quella svelata dal serpente
      e quella strana sensazione di un falso mito intorno a te.
      Mostrati fa’ vedere chi sei, svelaci quale aspetto hai
      se burattini senza onestà poni nel tuo governo occulto;
      hai per l'amore, la carità, corona di spine e croce addosso;
      con le tue belve, senza pietà, hai trucidato chi credeva al Re dei re.
      Vattene via dal mondo, vattene con gli odiosi servi,
      chi ci ha nascosto la verità, chi ha camuffato testi e libri,
      tutto l'impero dei farisei, tutta l'ipocrisia!!!
      Fuori da questo cielo!!!
      dai tuoi occhi bugiardi su di me ,
      ora che questa mela il suo gusto proibito più non ha,
      brucia la verità, quella svelata dal serpente
      e quella strana sensazione di un falso mito intorno a te.

      Elimina
  19. A chi dobbiamo credere? è la domanda. Risposta: Non comprendo perché lei dà per scontato che occorre credere! Comprendo che ci hanno fatto credere che occorre credere per poter vivere e sperare nel paradiso; ma perché non cercare la strada del non credere? Anziché credere, si può considerare, valutare, ritenere, pensare, supporre, adottare questo o quel pensiero, in attesa di pensieri migliori. La credulità ha un prezzo altissimo.

    RispondiElimina
  20. A chi rivolgersi per credere? Risposta: Se proprio vuole credere, non vi è nulla da cambiare. Siamo già immersi nella credulità. Se invece lei vuole credere ancora di più, io non sono la persona giusta a cui rivolgersi.

    RispondiElimina

  21. Nulla mi dà il senso dell’infinito
    quanto l’imbecillità del genere umano,
    diceva quel Renan che scrisse una storia
    laica di un Gesù. Geova, o il luminoso Elohim,
    non ha mai manipolato il nostro genoma,
    come una mitica argilla; Adamo fu generato
    da un adamita ancora più antico, anche Eden
    scade nel risibile come luogo originario di tutti
    quanti: si proviene dall’Africa, geneticamente,
    e geneticamente non esistono le razze. In ogni dove
    si è diffuso il falso credo che delle pergamene
    antiquate e la cabala dei sorci ci parlino di noi stessi,
    che esse siano l’apocalisse e facciano resuscitare
    i morti di fame con oroscopi. Dalla preistoria
    alle prime scritture, tante, le generazioni orali
    che ci vollero per delineare una sommaria storia
    dei figli dell’uomo; molte ancora aspettano
    per rimeditarla nei suoi valori. Purtroppo, oggi
    non si parla che di calcio, di rigore e di verdoni,
    e, pur interrogandoci per il futuro, ci fidiamo poco
    del pensiero politico, di motori del Diritto: la mafiosità
    di serpenti va a danno del popolo ed è sempre più difficile
    sopravvivere sotto una cappa di smog, mangiare i frutti
    di una terra senza etichetta. Un tempo si indicavano
    le donne come bestie da soma; ora, lo sono gli immigrati,
    ma comunque lo siamo anche noi, nel consumismo
    di beni spesso effimeri. E il sentimento nazionale?
    Sembra pornografia, a giudicare dalle libertà del sistema.

    F.20.00.wen.exu.fof.oru.m.i

    RispondiElimina
  22. io penso che non e una questione di creder ma piuttosto capire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Religione,lavoro,denaro.
      3 punti perfetti per non far uscire tutto il potenziale umano e renderci disinformati, perché l'unica cosa di cui non dovrebbe disporre l'essere umano è la strafottutissima CONSAPEVOLEZZA.
      Sennò sono cazzi.
      L'unica cosa di cui sono certo è che questo sistema sará sovvertito..
      Da me ovviamente!

      Elimina
  23. Non so come farai, ma ti auguro di riuscirci.Se ci sarà occasione, ti darò una mano!!

    RispondiElimina
  24. Premetto che sono capitato per caso su questo sito e quindi completamente ignorante in materia.
    Leggendo ho capito che tutto quello che é stato detto é verificato in base alle testimonianze scritte ma tutte queste informazioni possono essere verificate anche in ambito scientifico? E se cosí non fosse non sarebbe semplicemente un mito?
    Certo,comune ha molte civiltá antiche ma pur sempre un mito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto presente nell’articolo (tranne le canalizzazioni) è materiale presente in documentazione storica e letteraria. Il termine “mito” ha oggi significato prevalentemente fantascientifico; mentre in passato si dava un maggiore valore di base a carattere storico. Il punto però è: “Lei se la sente di garantire circa la correttezza dell’ambito scientifico? E’ certo che la scienza non ha mai tradito gli interessi degli onesti?”.

      Elimina
  25. sono del parere che nelle narrazioni tramandate si sovrappongono diversi eventi, avvenuti in ere diverse, riguardanti esseri scesi dalle stelle di diverse razze. Il tutto si intreccia e diventa una sola sequenza temporale riguardante alieni Buoni-cattivi che definiamo "Dei" e che poi, nel nostro tempo, per lo stesso concetto di "intreccio", diventa l'unico Dio

    RispondiElimina
  26. Every weekend i used to pay a visit this site, for the reason that i want enjoyment,
    as this this web page conations genuinely nice funny stuff too.

    RispondiElimina