Presenze Aliene

domenica 1 settembre 2013

Volti alieni e pareidolia

VOLTI  ALIENI
e pareidolia

Di Dario Giacoletto

1

PAREIDOLIA

Con il termine pareidolia si intende la caratteristica umana di vedere forme soggettive, laddove vi è caos d’interpretazione. Quindi s’intende la forzatura psicologica che viene esercitata per indirizzare la spiegazione nella direzione voluta. L’immagine soprastante è un esempio di interessante bizzarria della natura, che diventa pareidolia se l’osservatore soggettivizza. Vediamo  come Wikipedia definisce la pareidolia: 

La pareidolia (dal greco εßδωλον, immagine, col prefisso παρÜ, simile) è l'illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale. È la tendenza istintiva e automatica a trovare forme familiari in immagini disordinate; l'associazione si manifesta in special modo verso le figure e i volti umani. Classici esempi sono la visione di animali o volti umani nelle nuvole, la visione di un volto umano nella luna oppure l'associazione di immagini alle costellazioni. Sempre alla pareidolia si può ricondurre la facilità con la quale riconosciamo volti che esprimono emozioni in segni estremamente stilizzati quali le emoticon. Si ritiene che questa tendenza sia stata favorita dall'evoluzione perché consente di individuare situazioni di pericolo anche in presenza di pochi indizi, ad esempio riuscendo a scorgere un predatore mimetizzato. La pareidolia consente spesso di dare una spiegazione razionale a fenomeni apparentemente paranormali, quali le apparizioni di immagini su muri o la comparsa di "fantasmi" in fotografie. 

La pareidolia  può verificarsi con il legno; ma infinite sono le possibilità. Vi possono essere implicate nuvole, ombre, formazioni rocciose, venatura del marmo, ortaggi, disposizioni di oggetti, con la mappatura del suolo lunare e marziano, con le posizioni delle stelle, con il fumo, il fuoco, vapori, gas, ghiaccio ecc.. Una particolare frequenza la si riscontra colla miracolistica, il Cristo, la madonna , i santi ecc.. La pareidolia può anche essere di carattere sonoro e altro. 

2


Nell’immagine soprastante, il così detto “Apache di Ebihens” (Francia). In quella sotto, un esempio di come gli ortaggi possono essere argomento di pareidolia. Spiegare il tutto come casualità inizia a diventare difficile.

3

Per le nuvole poi, sorge un quesito. Certamente possono generare casualmente la parvenza di forme umane, animali o altro; ma siamo proprio certi che non può esistere forma di intelligenza superiore all’essere umano in grado di plasmare forme intenzionali per fini di comunicazione e non solo? Oggi si parla di “nuvole intelligenti”, di “nuvole aliene” e non solo.

4

Vedere in questa nuvola il muso di un cane sarà pure pareidolia; ma nessuno può affermare che non vi sia quantomeno una straordinaria  somiglianza. Le nuvole però paiono essere delle notevoli artiste, giungendo a creare l’immagine dell’orsetto sottostante.

5

Quante sono statisticamente, le possibilità che una foto del genere, dando per scontato che sia autentica, si possa creare casualmente una immagine del genere? E quella sottostante?

6

Il giro del mondo hanno fatto le immagini delle torri gemelle in fiamme nelle quali si riscontrano parvenze di volti, per giunta dalle espressioni per nulla amichevoli. Sarà pure pareidolia; ma sconcerta la presenza contemporanea di così tanti volti. Per giunta, non è molto frequente il fatto che compaiano volti nel fumo.

7

IL CONFINE

Che esista la pareidolia è fuor di dubbio. Che vi possano essere casi di pareidolia fraudolenta pure. Il difficile è stabilire l’esatto confine tra pareidolia del ciò che pare essere ma che non è, rispetto a ciò che pare essere ma che effettivamente è. Compare quindi ciò che superficialmente pare pareidolia, ma è invece realtà intenzionalmente prodotta da intelligenza aliena.

8

La soprastante fotografia l’ho scattata io, pertanto posso affermarne la genuinità. Ho scattato una ventina di foto, ma solamente in questa compare il volto. Ovviamente per coloro che non sono in grado di ipotizzare altra causa che la casualità diranno che è pareidolia; ma siamo certi che non può esistere altra spiegazione?

9

In altra occasione,  ho scattato la foto soprastante. Qui i volti sono molteplici, probabilmente alcuni si possono definire pareidolia; ma supponendo che lo siano tutti, quante probabilità statistiche vi sono che si generi casualmente una immagine del genere, considerato che ho effettuato diversi scatti, ma solamente in questa fotografia compaiono? Nell’immagine sottostante ho scattato la foto unicamente con l’intento di riprendere il capriolo. Ingrandendo ho notato la presenza umanoide tra i rami dell’albero. Caso di  pareidolia? Nelle altre foto l’essere non compare e osservando l’albero da vicino, nulla vi era che potesse indurre a tale inganno. A parere mio queste due foto, più altre che non pubblico per questione di spazio, mi inducono a pensare che queste entità sono in grado di farsi vedere utilizzando forme di mimetismo presenti in natura. L’acqua, il fogliame, il colore della pietra, le nuvole, il fumo ecc.

10

IPOTESI DI SPIEGAZIONE

L’essere umano, in base alla sua cultura prevalente, è solito affermare che esiste la casualità nel verificarsi degli eventi. Spesso parla di natura e delle sue bizzarrie, come capriccio o comunque senza determinazione intelligente. Parallelamente esistono però personaggi di pensiero, i quali affermano che il caso non esiste in quanto tutto è Uno e, quell’Uno Tutto è intelligenza e organizzazione che poi si manifesta anche, tramite le individualità degli esseri. Per i comuni mortali, le nuvole sono espressione della natura e pertanto le forme sono casuali. Nel Web oggi si trovano informazioni relative a nuvole dette aliene e/o intelligenti. Per coloro che sostengono tale ipotesi, foto come la 4,5,6,7 e la 10, possono essere espressioni d’intelligenza e non casuali. Da parte mia affermo di aver visionato delle foto del quale non ho consenso alla pubblicazione, le quali dimostrano in modo incontrovertibile che le nuvole possono manifestare espressione d’intelligenza. In alcune occasioni ho assistito a un fenomeno singolare e sconcertante. Una miriade di orbs non visibili a occhio nudo ma fotografabili, trasformarsi in nebbia visibile e fotografabile scomparendo in quanto orbs. Dopo un poco di tempo scompariva la nebbia e ricomparivano gli orbs fotografabili ma non visibili a occhio nudo. A buon intenditor… gli altri possono continuare a dire che si trattava di particelle d’umidità. Testimoni degni di fede in alcuni casi hanno affermato di aver visto nuvole particolari, muoversi in contrasto alle leggi tipiche di natura. Cosa le determinava?
Per tentare di comprendere, spostiamo l’attenzione su altra zona d’indagine. Con l’avvento dello spiritismo si è riscontrata la presenza di materializzazioni parziali e totali di presenze aliene, in questo caso detti spiriti o presenze di ipotetici defunti, e pertanto anche dei loro volti. Dette queste ectoplasmi, possono essere parti del corpo umano, oppure possono apparire come delle velature che assumono vagamente la forma di cose note. Ciò dimostra la presenza di concretizzazioni parziali in forma velata. Ricordiamoci anche i fantasmi con il velo. Ora la domanda: Per quale motivo, dopo aver constatato che esistono intelligenze aliene in grado di materializzarsi, manifestarsi e smaterializzarsi, non possiamo ipotizzare che sono anche in grado di creare materializzazioni velate o mimetizzate e momentanee, in grado di essere fotografate da chi scelgono loro, per poi scomparire?

11

I detrattori sicuramente obietteranno: “ma vogliono farsi vedere o non farsi vedere?” La risposta a loro è, che la manifestazione mimetizzata mediante la natura, consente da parte di queste entità l’utilizzo dell’induzione sugli umani, della percezione selettiva indotta.  La percezione selettiva indotta, è quell’elemento per cui di fronte a un evento oggettivo reale, alcuni lo constatano e altri no. E’ il meccanismo per cui, alcuni fotografano alieni e ufo, mentre altri ne sono esclusi. E’ il meccanismo per cui, di fronte alla stessa realtà oggettiva, due persone vivono due realtà soggettive diverse. L’induzione consiste nell’inviare al soggetto in questione quel pensiero che recepito, a livello di subconscio, lo farà propendere nella direzione proposta dall’induttore.
 Ora però intendo portare l’attenzione su queste ultime due fotografie. In quella soprastante viene ripreso il masso dal quale fuoriesce una vaga figura di presenza. Una foto del genere, se presentata da sola, fa ipotizzare per un gioco di apparente casualità e quindi di pareidolia. Nessuna persona di buon senso direbbe che si tratta di presenza aliena; se però poi vi sono altre foto che confermano la presenza, allora tutto cambia. L’ultima foto, in modo inequivocabile, dimostra quanto detto. Nel caso che però l’entità non avesse voluto farsi riprendere; avrebbe potuto mantenere la parvenza della penultima foto oppure, materializzandosi ancora meno non si sarebbe ripreso nulla. Se proprio di pareidolia vogliamo parlare, allora consideriamo quanto è presente nel cerchio verde. Sostenitori della pareidolia a oltranza ravvedetevi! Oppure affermate che l’ultima foto è il frutto di una illusione ottica! Se invece volete sostenere che la foto non è genuina, dimostratelo, tenendo presente che tra le due foto ve ne potrebbero essere altre!..

12

Ps: In seguito alla pubblicazione del presente articolo, ho ricevuto da tale Corrado Midolo la seguente fotografia. Anche qui si riscontra un numero imprecisato di apparenti volti. Anche in questo caso vale quanto detto per la foto n.9 ovvero, quante possibilità statistiche vi sono che su certe foto compaiano tanti volti? Forse alcuni sono illusione; ma perché solamente in alcune foto si presenta questo aspetto?

13

Sorpreso da un risultato del genere, è andato a controllare altre fotografie, dopodiché mi ha inviato la seguente, in questo blog più volte pubblicata. Niente male!..

14











1 commento:

  1. Thаt iѕ very attentіοn-gгabbing, You're an overlу professiοnal blogger.
    I have joined your feed аnd stay up for seeking extгa of
    yоur wondeгful post. Also, I'ѵe shаred yоuг wеbsite in my social netwоrκs

    Мy ρage: voyance gratuite amour en ligne

    RispondiElimina