Presenze Aliene

lunedì 17 febbraio 2014

TESTIMONIANZE VALTELLINESI

UFO-TESTIMONIANZE VALTELLINESI
Di Dario Giacoletto


La verità e la libertà, sono confini mai garantiti o eternamente conquistati. Se ti adagi nell’oblio dell’illusione, il giorno dopo ti ritrovi in guerra e con la verità per cui avevi lottato, completamente stravolta. Se non difendi costantemente il confine del vero, seppure relativo, il confine verrà spostato dai vili che operano in opposizione. Per questo motivo, tutte le persone di buona volontà, sono chiamate alla mobilitazione.. a maggior ragione, dove nessuna verità seppure relativa, si era affermata. Più volte ho invitato i testimoni valtellinesi a non esitare, per imporre il confine tra ciò che è vero e ciò che è falso. Alcuni lo hanno fatto e ora, di fronte alla reazione della volontà avversa, sono chiamati a difendere e fortificare tale confine, per non passare come visionari!..


Le testimonianze pro e contro la realtà ufologica valtellinese, sono emerse appena dopo che sono circolate le prime foto di ufo e entità aliene. Inizialmente con molta prudenza ed esitazione, ora invece in modo palese ed inequivocabile, tranne da coloro che hanno lo scoglio dell’ignoranza da superare e, interessi vari di loggia e di orticello. Ultimamente sono entrate in gioco le Tv e mediante esse abbiamo riscontrato delle testimonianze.
TV svizzera: 5/1/2014 (servizio di Antonia Marsetti)
Miriam Longhini: Sindaco di chiesa di Valmalenco, dichiara la consistente testimonianza dei valligiani, circa fenomeni a carattere ufologico e, auspica la spiegazione degli esperti. Offre la sua testimonianza di peso, ricordando la presenza di quattro denunce presso la locale caserma dei carabinieri. Io, con simpatia e umiltà vorrei però ricordare a Miriam Longhini, di essersi dimenticata della sua presenza a Pizzo Scalino, in occasione della S.Messa. Vinca l’esitazione e dica serenamente ciò che ha visto.
Carmelo Lojacono: Testimonia l’aver visto una sfera arancione luminosa solcare il cielo, mentre si accendeva e si spegneva in modo anomalo. E’ uno dei testimoni denuncianti alla caserma dei carabinieri.
Luciano Dell’Andrino: Camionista, testimone di vari eventi a carattere ufologico, non esita ad esporsi nel dichiarare quanto veduto e, cerca di comprendere cosa si cela dietro a tutto ciò. E’ autore di oltre trenta minuti di filmato fatti in occasione di una luminosità che variava di colore, vista salire e scendere in prossimità del Pizzo scalino.


Tg 3 Lombardia: 16/11/2013 (di Daniela Cuzzolin Oberosler)
Roberto Pinotti: Intervistato in quanto massimo esperto ufologo e rappresentante del CUN, Centro Ufologico Nazionale. Rappresentante italiano (uno tra i quaranta selezionati) da commissione parlamentare americana, di studio e indagine ufologica,  dichiara: “Il fenomeno è reale, tecnologico, oggettivo e indiscutibile circa il suo esistere.”  La gente ci seppellisce, non più solamente di testimoniane, ma di materiale probante, comprendente anche incontri ravvicinati con entità aliene. Afferma il Pinotti: se anche solamente il 20% delle segnalazioni sono vere, forse che non bastano per confermare il fenomeno?.. A parere mio forse sarebbe il caso di ricordarlo a Pablo Ayo e molti altri. Ricorda poi il Pinotti, che vi sono agli atti, testimonianze dirette di ufficiali dei carabinieri che, hanno riscontrato come testimoni nel corso di indagini, la consistenza della realtà aliena e ufologica. Ringrazio personalmente R.Pinotti per la lucidità dell’esposizione e l’intento di informare. Una domanda però le vorrei porre: “Come mai lei, in quanto rappresentante dell’Italia e del Cun ammette e afferma che esiste la realtà ufologica/aliena, mentre molti elementi trasversali del Cun la negano o distorcono in vario modo?. Per chi lavorano questi agenti?”
Enrico Rossi: Autorevole personaggio di Sondrio, ricercatore ufologo, ma persona di vasta cultura in generale, è stato più volte intervistato da Tv e giornali. Può essere considerato il portavoce ufficiale della Valmalenco, per le vicende ufologiche. La sua testimonianza, dopo anni di ricerca per la comprensione del fenomeno ufologico, ha un peso notevole. Le numerose e splendide fotografie del quale dispone, confermano quella che è l’opinione circolante in tutta la Valtellina e Valmalenco. E’ andato a sentire le testimonianze dai diretti interessati, ha battuto il territorio alla ricerca delle tracce. Ha visto entità ed ufo e, quindi ha fotografato. Regolarmente afferma, “Non è corretto mettere a tacere tutto questo!”, per ignoranza e interessi di parte. La gente ha visto, perché il fenomeno è reale ed esiste!.  VOX POPULI VOX DEI.


Italia1 Studio Aperto 31/1/2014  (Servizio di Sabrina Pieragostini)
Ottavio Marangoni: Gestore del rifugio Alpe Ponte dichiara: Non ci credevo, ma poi sono giunto al punto di crederci anch’io. Ho visto una grande luce arancione che sembrava voler atterrare sopra il rifugio. Dopo un po’ è andata via. Ho visto aerei girare qui sopra (molti valligiani affermano di aver visto i caccia dell’aeronautica sorvolare insistentemente la zona)  ma mai nulla del genere. Il testimone è autore di materiale probante, al momento non disponibile.
Roberto Pinna: Direttore del Consorzio Turistico Sondrio-Valmalenco, afferma che immagini di ufo compaiono anche nelle registrazioni video delle Webcam che il Consorzio ha posto in attività sul territorio. Per gli agenti del discredito, falsificare anche queste immagini diventerebbe difficile, considerato che vi sono a prova una montagna di filmati originali!.. e numerose persone coinvolte.


Domenico Della Marianna: Testimone oculare di ufo fermo sopra montagna antistante, lo riprende in fotografia. Afferma essere l’oggetto, silenzioso e luminoso.
Mauro Rossi: Testimone oculare, dichiara che gli anziani del posto già sostenevano la presenza di ominidi misteriosi e luci in zona e cita il Colle degli Ometti, come luogo dove si sosteneva che erano state viste tre presenze aliene, similari a quelle testimoniate in seguito da altri.
Italia1 trasmissione Mistero 6/2/2014
Daniele Gullà: Noto ricercatore ed esperto di fotografia, pur non ammettendo (a parere mio, per logiche di sistema) la presenza aliena e di ufo; comunque afferma di aver riscontrato con le sue apparecchiature, una realtà valtellinese interessante, particolare e meritevole di seria considerazione. In articolo di Mistero bufo è scritto: “ Il 9 agosto scorso, poi, è stato il team di studiosi Iperlab di Daniele Gullà, di Firenze, consulente di “Mistero”, trasmissione Mediaset, ad appostarsi all’alpe Prabello per rilevare con apposita strumentazione il passaggio di una figura antropomorfa, rannicchiata su se stessa e saltellante qua e la a velocità sostenutissima. Era di altezza non inferiore ai 2 metri e mezzo, non era visibile a occhio nudo e mai era stata vista prima da questi ricercatori di confine.”
Chiedere a Daniele Gullà di confermare sarebbe troppo, considerata la posizione di Mediaset; a me personalmente, numerose persone hanno confermato questo e altro. Evidentemente Gullà e il gruppo Iperlab, per il momento non intendono esporsi.


Italia1 Studio Aperto 7/2/2014  
Elisabetta Del Curto: Giornalista per la  “La provincia di Sondrio” afferma: Ultimamente il fenomeno è passato dal livello di chiacchiera a quello più consistente di notizia. Se così tante persone concordi affermano di aver visto, significa che qualcosa hanno visto. Oltre che giornalista per “La provincia di Sondrio”, scrive per il blog “Mistero bufo”.
Marco Negrini: Primo cittadino di Lanzada, località al centro dei fenomeni ufologici, assieme a Chiesa di Valmalenco, così dichiara: Saremmo dotati di una bella fantasia, se ricorressimo all’ufologia per attirare attenzione turistica. Non vogliamo essere tacciati di essere dei visionari. Apprezzo coloro che operano per comprendere il fenomeno. Le testimonianze sul territorio sono numerose e concordanti. Non posso pensare che così tante persone, sono visionarie.


Commentatore Mediaset
Pablo Ayo: sostiene che quando in un luogo avvengono avvistamenti ufologici, compaiono i falsi di coloro che vogliono incrementare il peso delle prove. Caro Pablo Ayo, considerato che tu affermi di essere un esperto di foto e di ufologia; non posso concederti di non dire che, quando compaiono le prime foto vere, compaiono anche i falsi orchestrati da apparati di dubbia provenienza, per delegittimare il tutto. Tu non puoi non sapere che esiste il mercenariato nell’informazione.. certo, esistono anche i mitomani; ma questi sono presenti in misura minima. Quando parli in televisione, credi che la gente non sia in grado di comprendere le strategie che soggiacciono in sottofondo al tuo dire? A tutti è parso evidente che hai cercato di mischiare il sacro col profano, nel tentativo di cavartela  senza dire nulla, dicendo un po’ di tutto. Hai cercato di non negare il fenomeno, ma contemporaneamente di delegittimarlo mediante l’affermazione sui falsi che, non sono così tanti come vorresti far credere. Hai venduto fumo, mentre producevi vapore, per nascondere l’arrosto!.. Complimenti!.. Tieni poi presente, che se su cento foto di ufo una sola è vera, già è dimostrato che il fenomeno esiste!.. non far finta di non saperlo!.. Capisco che per la pagnotta, si deve sottostare alle logiche d’azienda; ma tieni presente che molti lo fanno con migliore arte e dignità. Il fatto poi che hai inteso delegittimare la foto dell’alieno al laghetto, la dice lunga. Che vi sia stata alterazione della foto, era noto e da tempo pubblicato; http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/09/caso-fl-seconda-parte.html ma se proprio volevi dire qualcosa, avresti dovuto dire che non si capiva come mai quella foto era stata pubblicata dal giornale, dopo che lo stesso si era consigliato con un esperto del CUN. Ma questo tu non l’avresti mai  detto!.. Così come non fai mai il distinguo tra una foto vera ma intenzionalmente alterata per fini denigrativi, rispetto una foto falsa in toto. Oppure  non dici, come si fa a rendere falsa una foto vera, senza nulla cambiare esteticamente di essa!.. Mezzi questi, che sono a disposizione di coloro che intendono denigrare l’ufologia vera ovvero, gli agenti segreti del discredito. Tieni presente poi, che l’ufologia ha necessità che gli ufologi vadano sul campo, non che facciano unicamente ufologia da scrivania!..
Testimonianze mancanti:
Ho riportato solamente alcune testimonianze, quelle che compaiono nei video; ma vanno ricordate tutte quelle che sono presenti negli articoli di giornali e le numerose pervenute a codesto blog, oltre a quelle che si possono riscontrare andando a parlare con la gente del posto. Manca la testimonianza di Sabrina Pieragostini che, si limita ad affermare che in Valmalenco non tutto è come sembra. Non si comprende se riferito al fatto che il due per cento delle foto risulta falso e quindi il fenomeno ufo non esiste, oppure se le foto false sono opera di una precisa rete disinformativa anziché l’iniziativa di qualche singolo. Manca purtroppo la testimonianza del Vescovo di Como Diego Coletti, ma questi già si era espresso col silenzio quando era stato invitato a testimoniare il vero. http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/04/pizzo-scalino-la-s-messa.html


Manca quella di Don Alfonso Rossi sacerdote; ma il segreto confessionale suo e dei suoi fedeli evidentemente lo impone. Manca la testimonianza più autorevole, ovvero quella dell’arma dei carabinieri. Essendo state fatte diverse denunce, sarebbe interessante sapere a quali risultati sono giunte le indagini; ma ovviamente in queste cose vige il segreto in corso. Di certo, in più occasioni di avvistamenti, la segnalazione ha prodotto l’osservazione diretta da parte degli stessi carabinieri intervenuti, che probabilmente hanno verbalizzato le testimonianze. Osservando le foto della messa di Pizzo scalino, mancano molte testimonianze. In quella occasione le entità aliene hanno fatto a voi presenti, un regalo non indifferente. Perché voi che avete visto, non fate altrettanto con i vostri concittadini, rendendo testimonianza?









Nessun commento:

Posta un commento