Presenze Aliene

lunedì 2 giugno 2014

Ufo e aliante 12/3/2012

UFO E ALIANTE 12/3/2012



Appena quattro giorni dopo l’8/3/2012, giorno in cui sopra la Valmalenco vi è stato un intervento dell’Aeronautica Militare, mediante scrambler di considerevole importanza e spettacolarità; si è verificato altro evento a carattere ufologico, tutto da definire e comprendere. Testimoni che intendono restare anonimi, hanno inviato il materiale che andrò a presentare, il quale ritengo particolare e interessante. Consiste in dieci fotografie numericamente non progressive che vanno dal numero 0165 a 0195. Pertanto l’autore ha prodotto in quella circostanza, trenta scatti del quale dieci mi sono stati recapitati e di cui le cinque più utili, qui pubblico. La durata dell’operazione fotografica è stata di 6’ e 15’’ e, occorre tenere presente che sia l’aliante quanto gli ufo volteggiavano piuttosto lontani. La prima foto n.0165, è la sottostante. L’aliante è lontano, quindi è necessario un ingrandimento.


L’ingrandimento immediatamente evidenzia una presenza anomala che volteggia nei pressi dell’aliante. Siamo di fronte ad un oggetto volante, al momento non identificabile. Di cosa si tratta? La forma è strana, parrebbe una delle tante tipologie di velivoli triangolari visti in zona. Passiamo alla foto 0167. Anche qui l’ufo è troppo lontano, quindi ingrandiamo. L’ufo è chiaramente un qualcosa di triangolare, come evidente nella prima immagine del post.



Foto 0169 sottostante. Mentre nella 0167 il triangolo sembra procedere salendo, da destra verso sinistra e presenta una parvenza di codino dal lato destro; nella foto 0169, sembra allontanarsi dando la sensazione di far vedere come un foro da ugello di reazione nella parte posteriore. Il problema è dire se siamo di fronte a ipotetica “tecnologia terrestre/umana” oppure a “tecnologia aliena”. Sconcertante è però anche ciò che viene ripreso ed ingrandito nel particolare destro in basso. Questo sarebbe l’aliante ripreso in modo anomalo; oppure è altra cosa? Al momento non è possibile ipotizzare di cosa si tratta.



La foto seguente è la 0171. In essa si vede unicamente l’aliante. A fianco, l’ingrandimento in rosso evidenzia l’aliante preso dalla foto 0171 e in nero l’aliante ricavato dalla foto 0167. L’estetica e quindi l’apparenza, farebbe ipotizzare che si tratti di due alianti diversi. Occorre però tenere presente che siamo di fronte ad oggetti in movimento e ad una distanza considerevole; pertanto potrebbe essere unicamente un effetto fotografico, ma la possibilità che ci possano essere due alianti nella stessa zona non è da rigettare.


Nella foto 0173 compare ancora il triangolo e l’aliante; ma nulla aggiunge l’immagine a quanto già presentato, pertanto non la riporto. La foto sottostante 0195 è invece particolarmente interessante. In essa non è visibile alcun aliante; ma due presenze/ufo. Il solito triangolo nero, che qui si presenta con una specie di coda se fosse posta dalla parte opposta, pertanto si tratterebbe di una punta; ma in questo caso quindi, viaggerebbe  da destra verso sinistra, L’altra presenza è invece bianca e anche questa presenta l'ipotetico muso a punta come per il velivolo nero.



Conclusione
Trarre delle conclusioni certe e definitive è impossibile. Una cosa certa è che quel giorno vi era un intenso traffico di velivoli sopra la Valmalenco. Volendo ipotizzare la presenza di tecnologia terrestre, a parte l’aliante uno o due che fossero; vi è da dire che aerei avveniristici di ultima generazione, con caratteristiche estetiche simili a quanto presentato con queste foto, esistono. Propongo un esempio con le due immagini sottostanti. Ciò non significa affermare che le cose stanno così. Vi è poi da dire che sarebbe arduo tentare di spiegare dal punto di vista ufficiale, la presenza di tali tecnologie in Valmalenco; benché presenze del genere pare siano già state abbondantemente notate. Altrettanto arduo sarebbe spiegare per quale motivo una tecnologia del genere nostra di ultima generazione sarebbe impiegata per osservare un comune aliante. Il sottostante drone nostro di ultima generazione, esteticamente similare alle due tipologie di ufo visti nelle foto sopra, sono prodotti con i colori del bianco e del nero, proprio come in foto e, questo aumenta l’arcano mistero. Forse i nostri li producono bianchi e neri per essere simili agli ufo alieni e quindi far passare che i loro sono roba nostra?


Se però quanto presente nelle foto inviate dal testimone non riporta tecnologia terrestre, allora non resta altra possibilità che quella aliena; ma anche qui, è poco probabile che eventuali alieni possano essere interessati all’aliante della Valmalenco. Si potrebbe però ipotizzare che in realtà, non fossero interessati all’aliante, gli alieni o i terrestri; ma che in un momento in cui spaziavano sulla Valmalenco o gli uni o gli altri, in quella zona si è trovato a volare quell’aliante che, incuriosito il pilota, ha volteggiato in zona.


Estremamente interessante sarebbe che il pilota dell’aliante collaborasse mediante la sua testimonianza e, ancora di più sarebbe interessante se a sua volta avesse fotografato gli ufo che gli volteggiavano intorno. Invito pertanto tale personaggio, nel caso che legga il presente articolo, a farsi avanti, anche in anonimo. Sarebbe da parte sua, un contributo testimoniale di grande valore. Ho voluto presentare questa serie di foto, nonostante non siano eccezionali sotto l’aspetto tecnico; in quanto presentano un aspetto ufologico tutto da decifrare e intendere. Come dire che siamo ben lontani dall’aver visto e compreso tutto l’aspetto ufologico valtellinese. Soprattutto sono presenti in queste foto, aspetti assolutamente particolari e inediti. Colgo ancora una volta l’occasione per invitare coloro che ricercano la verità, a non esitare nel farsi avanti. 
Ai manovali dell’ignoranza, ricordo che è demenziale prendere a riferimento foto che non sono gli originali e poi affermare per tale motivo che si tratta di falsi. Le foto presenti in questo post, così come in altri, quando non sono gli originali, hanno unicamente un valore aggiuntivo per meglio evidenziare mediante gli ingrandimenti. Chi dispone di materiale fotografico genuino, non ha necessità di crearne di falso. È chi non dispone del genuino che, quando sta al servizio dell’ignoranza, ha la necessità di denigrare, di gridare al fake e poi di non dimostrare nulla. 


Nessun commento:

Posta un commento