Presenze Aliene

giovedì 17 luglio 2014

Ufo,scie chimiche e guerra segreta

UFO,
scie chimiche e guerra segreta



Esiste il fenomeno delle spontanee scie di condensa generate  in quota, da aerei. Esistono però, scie prodotte da irrorazione di sostanze chimiche, da parte di aerei in quota, mentre contemporaneamente producono o meno, scie di condensa. Ad un certo punto della storia, sono notati aerei che anziché mimetizzarsi mentre producono scie, si esibiscono in immotivati estetici caroselli, che attraggono l’attenzione degli osservatori i quali, a questo punto,  generalmente commentano: guarda quanto sono sfacciati costoro, non solo irrorano, ma ora fanno di tutto per farsi notare! Quindi, gli osservatori, riprendono con fotocamere e videocamere i mezzi che producono tali scie. Foto sottostanti 2 e 3 di Claudia Flore, dalla Sardegna in questo caso, ma presenti anche altrove.

2
Le foto sono belle e spettacolari; ma hanno la pecca di non potersi ingrandire con rendimento. La foto 2 fa vedere nuvole naturali in concomitanza con nuvole da scie chimiche; ma ciò che è significativo e spettacolare, è il percorso che fanno i mezzi che producono tali scie. Anche con la foto 3 se si cerca di ingrandire, il risultato  dell’individuazione del mezzo non migliora. Il ragionamento immediato e istintivo degli osservatori di fronte a immagini del genere è: sono presenti in cielo,  mezzi che producono scie e nuvole da irrorazione, quindi, questi sono i mezzi che producono le nuvole chimiche! Errato! La certezza non è dimostrata, la prova è altra cosa! Sarebbe come dire che il responsabile dell’omicidio del mio vicino di casa, ucciso da una coltellata, è quell’indiano visto passare con un pugnale alla cintola, mentre invece l’ha ucciso il mio maggiordomo con un coltello da cucina. Nella immagine 3, nulla prova che le nuvole chimiche sono prodotte dai mezzi che producono le scie circolari.

3

Quando sono possibili gli ingrandimenti delle immagini, queste, ci fanno fare una costatazione. Una certa quantità di scie, specialmente quelle spettacolari, non consentono di individuare  i mezzi che le producono. A questo punto i ricercatori e gli osservatori sostengono che evidentemente esistono aerei in grado di mimetizzarsi e di non farsi vedere.

4

 Che esistono aerei in grado di mimetizzarsi parzialmente o forse totalmente, può essere ammesso; ora però sorge una spontanea fondamentale domanda. Per quale motivo utilizzare aerei invisibili, se poi si fanno esibizioni di scie così palesemente visibili? L’incongruenza è notevole ed è una motivazione del presente post. Non intendo sostenere con certezza  assoluta, che in tutti i casi di scie (appariscenti e circolari) prodotte da mezzi invisibili, significa che non si tratta di aerei ma di ufo; ma intendo affermare che perlomeno in una certa percentuale, di ufo si tratta certamente. Le segnalazioni di simili eventi si possono riscontrare su tutto il pianeta. Ecco un esempio dalla Inghilterra:

SCIE CIRCOLARI IN INGHILTERRA: SONO OPERA DI UFO O VELIVOLI MILITARI?- di Danilo Iosz
5


Il 14 marzo 2013 scorso alcune strane scie biancastre, di forma circolare, sono state osservate in pieno giorno dai residenti della contea inglese del North East Lincolnshire. I media locali ed in particolare il Telegraph Grimsby, hanno dedicato servizi speciali al fenomeno, adducendo che i centralini sono stati letteralmente subissati di telefonate che segnalavano l’insolito evento, riconducendolo alla presenza di UFO.
La zona interessata, che è tra l’altro sede di una base RAF, non è nuova a questo genere di avvenimenti che provocano sistematicamente allarme tra i residenti.
La base aerea sopra citata, situata a circa 40 miglia dal luogo di osservazione delle scie, è sede di velivoli statunitensi E-3D Sentry utilizzati per la sorveglianza aerea. Essi, solitamente, svolgono il loro lavoro sorvolando in circolo la zona assegnata ed occasionalmente possono lasciare dietro di sé scie di condensazione che formano veri e propri cerchi nel cielo.
La causa del fenomeno, quindi, potrebbe essere semplicemente riconducibile al passaggio di questi aerei militari. Ma non è di questo avviso il Telegraph Grimsby, secondo il quale sia la RAF che L’USAF avrebbero negato di essere i responsabili di queste particolari “scie”. Qual è la verità, dunque?
Ovviamente non sarebbe poi così strano che i militari fossero reticenti nell’ammettere la presenza di loro mezzi di sorveglianza, anche se alcuni testimoni oculari asseriscono di aver osservato la presenza di velivoli non convenzionali proprio nelle immediate vicinanze di tali scie…

6

Di frequente è successo, che mentre osservatori filmavano e fotografavano scie chimiche, hanno ripreso anche altre presenze. Immediatamente si è parlato di ufo in relazione alle scie. Purtroppo però, la maggior parte di costoro, non si era e non si è ancora scomodata di filmare e fotografare quando le scie non ci sono; altrimenti avrebbe già scoperto da molto tempo, che molte tipologie di presenze che si riprendono in concomitanza di scie chimiche, sono presenti anche quando il cielo è terso e le scie non ci sono. Quindi, i rods e tutte le tipologie di organismi eterici che volano regolarmente in cielo, non si dovrebbero chiamare ufo e non si dovrebbero porre in relazione alle scie chimiche. Ad ingarbugliare maggiormente la matassa, vi è poi la possibilità che effettivamente vi siano ufo presenti in concomitanza di scie chimiche e per ingarbugliare ancora di più, si può verificare che mentre avvengono le irrorazioni chimiche, vi sono ufo che bellamente producono scie a loro volta. Resta da stabilire se le scie prodotte da ufo, sono irrorazioni di natura chimica, come quelle prodotte dagli umani; oppure hanno unicamente una funzione estetica, quindi generate da creazione di condensa o qualcosa di esteticamente analogo. I ricercatori ritengono che le scie prodotte senza che si veda un aereo, è dovuto al fatto che l’aereo è mimetizzato e, non vanno ad accertare se la risposta può essere altra. Per immagini come quella sotto, è ipotizzato che ciò che si vede è lo scarico dell’aereo non visibile. Io sono in attesa di prove più consistenti per convincermi che davanti a quella luminosità vi è un aereo invisibile. Intanto però ho avuto occasione di visionare materiale fotografico e filmati, i quali mi inducono a ipotizzare che vi possono essere tipologie di ufo in grado di manifestare estetiche simili. 

7

Cagliari il 21/3/2012

8


L’immagine otto, è un fotogramma dell’indicato filmato. Una formazione di sette mezzi volanti che generano sette scie. Osservando il filmato, si notano alcuni aspetti e particolari interessanti. Intanto, le scie tutte quante, si dissolvono come se fossero scie da condensa, non persistono e,  non si nota formazione nuvolosa. Poi si nota che sei scie sono simili tra di loro e, una è più grande, più persistente e più lunga delle altre. Quella più grande sembra prodotta da due fonti, le altre da una. Se si tratta di aerei civili, occorre dire che il volo, in formazione su centri abitati, è proibito, quindi non si comprenderebbe come mai gli aerei sono lì e nessuno interviene. Se si tratta di aerei militari, vi sono altri aspetti da comprendere. Non pare l’esibizione di una pattuglia e, se lo fosse, si dovrebbe pensare a scie intenzionali. Le sei scie simili sembrano essere ad altezza comune e al di sopra di quella più grande. La scia maggiore parrebbe prodotta da un grande aereo, del quale si suppone che se ne veda la parte iniziale, per poi lasciare una parte di vuoto, dopodiché compare la doppia scia. Questo effetto estetico in effetti è frequentemente riscontrato. Saremmo quindi in questo caso, di fronte a forma di mimetizzazione? Non ha senso però la mimetizzazione se poi si vola in formazione così vistosa. Le altre sei scie si formano con altra estetica. Se si tratta di aerei, questi non sono assolutamente individuabili. Sette aerei in formazione dovrebbero produrre un rumore notevole, cosa che non è presente nel filmato. Mi aspetto che qualcuno mi dimostri, che il rumore (nel filmato l’audio è stato tolto) vi era, altrimenti diventa necessario orientarsi verso gli ufo. Esteticamente, le sei scie si presentano simili a quelle che presenterò prossimamente e che sono generate con certezza da ufo.

9

DOPPIA SPIRALE RUSSA   24/12/2012

Spettacolare spirale nel cielo russo, al quale hanno assistito in particolare gli abitanti di Mosca. Perché ho inserito il caso e l’immagine uno? Perché il caso è pertinente a questo articolo e, dimostra a conferma, quanto ho appena ipotizzato circa chi produce certe scie. Prima però intendo esprimere un’ipotesi investigativa, puramente provocatoria e allusiva, senza alcuna prova a sostegno. L’affermazione è la seguente: Gli apparati militari terrestri, hanno deciso di generare le estetiche scie chimiche, unicamente per non consentire l’individuazione delle scie generate da ufo e quindi della loro presenza! Lo fanno con sostanze nocive, come forma di ritorsione nei confronti delle entità aliene. Il messaggio significa che se le entità aliene non la smettono di manifestarsi, a pagare è la ricattata massa umana! Questa provocazione è fatta unicamente per dimostrare come tutte le cose si possono considerare da punti di vista diversi e anche opposti. Torniamo alla doppia spirale. La spiegazione immediatamente fornita dagli esperti, è stata che la doppia spirale si è generata mediante caduta di persistente doppia scia. Invece le entità aliene che intenzionalmente l’hanno generata, potrebbero pensare: “Noi produciamo scie estetiche, per farci riconoscere dalla popolazione umana, ma loro producono scie come le nostre per impedire che ci riconoscano. Produciamo scie circolari e spettacolari, ma loro pensano che sono prodotte da aerei invisibili! Produciamo le spettacolari immagini degli Esseri di Luce :
http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/07/ufo-vortici-esseri-di-luce-2.html ma loro pensano che sono dovute a cause naturali oppure a operazioni missilistiche. Ora però produciamo una doppia spirale del quale non si comprenda cosa la inizia e cosa la finisce. I più accorti vedranno nella parte superiore, che a generarle non sono due aerei invisibili ma, due specie di sfere bianche, quasi indistinguibili dalle scie. Foto uno. Poi ce ne andiamo via senza farci vedere. Lo facciamo mentre in cielo uno dei loro aerei produce una scia apparentemente di condensa. Capiranno che noi, le due scie le produciamo intenzionalmente dove e come vogliamo, anche a bassa quota?
Capirà finalmente la massa umana? La smetteranno i loro capi, che di noi sanno, di nascondere le cose? Capiranno finalmente la differenza tra una scia aliena e una di matrice terrestre? Riusciranno i terrestri a produrre doppie scie a spirale come le nostre, oppure dovranno dire che si tratta di comuni scie che casualmente si sono attorcigliate e si sono abbassate, rimanendo lungamente persistenti?

10

 LA GUERRA SEGRETA

La concomitante presenza di ufo mentre sono eseguite le operazioni di irrorazione chimica, ha indirizzato i ricercatori ad ipotizzare la presenza di una guerra segreta tra ufo e potere militare terrestre. Che vi sia una guerra in atto, se per guerra intendiamo una interferenza aliena che si scontra col potere militare terrestre, possiamo ipotizzarla e anche affermarla. Potremmo anche ipotizzare una guerra tra fazioni aliene e, in alcuni casi le prove ci sarebbero. Per quanto riguarda eventuali interferenze riscontrate, mediante il quale operazioni aliene hanno interferito e anche sabotato, apparati (sonde, missili ecc.) sono state riscontrate e ammesse da importanti personaggi della scena mondiale, compreso ex direttore Nasa, Maurice Chatelain. Note sono alcune interferenze avvenute nei confronti di missioni spaziali, in particolare indirizzate alla Luna. Qui siamo di fronte ad una guerra reale, benché occultata. Altra cosa è fotografare scie chimiche e riprendere occasionali presenze aliene (organismi eterici) per poi affermare che costoro sono lì con l’intento della guerra. 

11

Quali le prove? Nessuna, pura fantasia! Riprendere i rods o altri organismi eterici, mentre si riprende un aereo irroratore, non significa neanche che il rods era vicino all’aereo! Significa che il rods è passato nel campo di ripresa e, per giunta molto lontano dall’aereo e vicino all’operatore, altrimenti non sarebbe stato ripreso, come nella foto 11. E’ interessante anche l’argomento “Organismi eterici”; ma non è pertinente o in relazione alla questione scie chimiche. Al limite, queste scie, potrebbero infastidire anche loro. Invito pertanto i sostenitori di tale tesi, a rivedere le loro posizioni. In base a materiale raccolto e riscontri da ogni dove, sono però pervenuto alla convinzione ipotetica, che vi sia in atto anche un altro tipo di guerra. La guerra mediatica, che vede al centro l’informazione del genere umano. Su di un fronte il potere mafioso/terrestre monopolizza coi suoi mezzi, quanta e quale informazione deve giungere alla massa ignara. Sull’altro fronte, una presenza aliena, produce tutta una serie di manifestazioni, compreso il caso della spirale russa sopra esposta, che hanno del provocatorio e dell’affronto, nei confronti del potere mafioso/militare. Ne sono un esempio i pittogrammi realizzati dentro basi militari, oppure il disinnesco di testate missilistiche; ma anche la distruzione di aerei caccia che intendevano intercettare o abbattere degli ufo, ecc.

CONCLUSIONE
Il presente articolo intende ipotizzare che esistono scie di condensa, scie da irrorazione chimica e scie prodotte da ufo, di cui alcune a spirale e magari anche doppia. A detta di molti, esistono anche scie prodotte da aerei invisibili e ciò, si può teoricamente accettare; ma quando poi gli aerei che intendono essere invisibili si esibiscono in caroselli con scie spettacolari, come per farsi notare, diventa difficile comprenderne il senso. Ulteriori consistenti prove di ufo che generano scie, le esporrò in un prossimo articolo dal titolo: “Ufo e scie, le prove dalla Valmalenco” : http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/07/ufo-e-scie-le-provedalla-valmalenco-di.html  Intanto invito gli osservatori che fotografano, a porre la loro attenzione, ai mezzi che producono le scie, possibilmente con apparecchiature il più efficaci possibile. Invito coloro che usano  videocamere, a filmare con macchina sul cavalletto per utilizzare al meglio anche lo zoom. In mancanza di cavalletto, occorre appoggiarsi immediatamente a qualcosa di stabile. Spiace vedere filmati dal contenuto interessante, realizzati in modo tanto sconveniente.




3 commenti:

  1. CONCORDO IM BUONA PARTE QUANTO SCRITTO! Vorrei aggiungere che la mia ipotesi e' che fanno le scie chimiche per disturbare e impedire le apparizioni Ufo in luoghi e zone dove la loro presenza sembra maggiore e piu' frequente. Perche' poi le fanno in cielo? E' il posto dove appaiono proprio gli UFO da oltree '60 anni a questa parte! Che le facciiano per i cambiamenti climatici non mi convince affatto!

    RispondiElimina
  2. IL TUTTO SI SVOLGE COSÌ. SONO STATE CREATE A LIVELLO INTERNAZIONALE ORGANIZZAZIONI ANTIDEMOCRATICHE CHE ATTINGONO INFORMAZIONIDAI MEDIA, SITI INTERNET, BLOG, ETC. QUESTE INFORMAZIONI VEGONO INVIATE AD ALCUNI CENTRO DI COMANDO PER VALUTARE GLI AVVISTAMENTI, POI PIÙ' DELLE VOLTE. MANDATO UN ELICOTTERO PER IL SOPRALUOGO DEI LUOGHI DOPO ARRIVANO QUESTI AEREI BIANCHI CHE RILASCIANO SCIE MORTALI PER LA VITA SEMIPLASMATICA IL GLOBO LUMINOSO ITALIA, E LA VITA COMPLETAMENTE PLASMATICA LA PLASMATICA ITALIA

    RispondiElimina
  3. A prova di quando vi riferisco sul canale GLOBILUMINOSI vengono MAN mano inserito video che conferma ciò voglio precisare che il globo luminoso Italia è un alieno SEMIPLASMATICO non di forma umanoide ( sfere rosse) costoro lanciano in cielo le famose lanterne cinesi, ma il globol luminoso Italia possiede caratteristiche particolare di movimento che solo ad un occhi profano può scambiarlo per una lanterna

    RispondiElimina