Presenze Aliene

lunedì 23 febbraio 2015

Le foto di Claudia Flore

Le foto di:
Claudia Flore
Di Dario Giacoletto


Claudia Flore è una appassionata ricercatrice in ambito ufologico, del gruppo "Ufo che passione", che si diletta nel fotografare l’insolito. La sua attenzione, non poteva non essere indirizzata agli ORBS, così come alla presenza delle scie chimiche, in relazione alla questione ufologica. In tali ambiti, ha realizzato una notevole quantità di foto, molto interessanti. Purtroppo, per una questione di spazio, sono costretto a selezionarne una parte.

1

Collage 1. Questo è l’insieme di cinque fotogrammi, di un breve filmato fatto da Claudia, con l’intento di riprendere quella strana scia apparentemente di condensa, ma senza che sia visibile alcun aereo. L’iniziativa è lodevole, e realizza più di quanto prefissato. Si vede che l’artefice della scia non è un aereo e pertanto si ipotizza la presenza di un ufo, ovvero “oggetto volante non identificato”. Mentre però si riprende la scia, passa un bellissimo rods rosa. Di solito non sono di questo colore e ancora di più, di solito non si riprendono così bene. La difficoltà di riprendere bene questa tipologia di rods, è dovuta al fatto che sono presenze estremamente veloci, con ali quasi trasparenti ed un corpo comunque etereo. Vedere: http://presenze-aliene.blogspot.it/2010/11/i-rods.html Per riprenderli bene è necessario che passino davanti alla videocamera ad una velocità per loro moderata e, che la messa a fuoco in quel momento, sia per una distanza idonea al rods. Il fuori fuoco e la velocità più alta, generano una vaga strisciata, oppure una figura sigariforme molto allungata che, certe volte, fa ipotizzare la presenza di ufo a forma di sigaro. Nel caso di Claudia, compaiono le ali nel primo fotogramma, quindi rallenta mentre ritrae le ali che, non sono visibili quando sono aderenti al corpo.

2

 Collage 2: Per tanto che si faccia nel tentativo di individuare l’aereo, proprio non compare, anzi, compaiono strane scie, come evidente nell’ultima immagine. Addirittura parrebbe uno strano alfabeto, ma probabilmente si tratta di bizzarria della natura o pareidolia. Se è diversamente, prossimamente ne troveremo certamente conferma in altri casi.

3

Collage 3: Ufficialmente, questa realtà non esiste. Quelli che non vedevano i barconi arrivare in Italia o i capitali fuggire verso i paradisi fiscali, quelli che non vedono gli ufo, quelli che non vedono il Parlamento in mano alla Mafia Sovrana e molte altre cose, non possono vedere quanto sta avvenendo in fatto di scie chimiche sopra le loro teste, considerato che questa è una delle volontà attuali della mafia di sistema. La popolazione soffre, si ammala, muore, ma nei confronti delle scie chimiche si tace. Le scie di cui sopra però, sono generate da ufo e, benché esteticamente simili a quelle operate dall’uomo, al momento non ci sono prove che siano anche queste di natura chimica. La scienza, come da copione di sistema, tace. Nelle immagini sopra, quello che dovrebbe essere un aereo, assume una strana forma, che proprio con un aereo non ha nulla a che fare. Quelli che sono detti ufo/sfera, sono in grado di cambiare forma.

4

Mediante la foto 4 è stato ripreso un qualcosa di non frequente, al momento non classificabile. Non dispongo, al momento, di altre foto simili, onde poter trarre dei dati. Esteticamente, si potrebbe ipotizzare che si tratta anche in questo caso di sfere bianche. Una in testa, un breve spazio e altre compattate a seguire. Si tratterebbe quindi di ebani, in una estetica insolita. Nel riquadro in verde, si evidenzia quanto questa presenza pare essere consistente e, abbia una sua profondità o spessore, quindi oggettività.

5

Le bizzarrie che si vanno riscontrando in cielo e a terra sono tante e, ultimamente, vanno aumentando. In questo caso, riquadro in rosso, foto 5, si vede una strana presenza. Parrebbe che una causa di forma sferica, procedendo da destra verso sinistra, stia generando una scia anomala che si va immediatamente allargando. Si nota, che la scia è situata davanti alla nuvola scura sullo sfondo. Sono presenti anche vaghe colorazioni, tipiche delle irrorazioni chimiche; ma qualcosa di analogo è presente anche nella nuvola superiore, probabilmente generata da irrorazione chimica.

6


La foto 6 evidenzia in modo inequivocabile, la presenza di un ufo sfera, con tanto di breve effetto scia. L’immagine è un fotogramma, parte di un video. Di cosa si tratta? Negli ultimi tempi si sono moltiplicate le presenze di queste sfere. In alcuni casi sono associabili agli ebani, in altri casi denotano altra causa. Il fenomeno ufologico si sta intensificando. Ad un certo punto le autorità dovranno inventarsi qualcosa di nuovo, per poter continuare a nascondere l’evidenza. Per esempio, potrebbero dirci che queste sfere/ufo, sono mezzi sperimentali o di avanguardia della tecnologia terrestre (così farebbero anche bella figura). Oppure potrebbero dirci che degli alieni cattivi, stanno cercando di invadere la Terra. Che dobbiamo difenderci dal nemico venuto dallo spazio. In fondo è da tempo, che coloro i quali detengono il potere in Terra, hanno necessità di crearsi il finto nemico e di imporcelo, per poter continuare a militarizzare e guerreggiare, mantenendo saldo il loro potere. Basta considerare il fatto, che gli antiterroristi per poter esistere, hanno necessità che il terrorismo esista.

ORBS

E’ cosa certa che gli orbs si spostano, viaggiano, compiono movimenti di ogni genere. Ciò si evidenzia in modo particolare, quando li si osserva mediante filmati. Ricordo che questi orbs, di solito non sono visibili a occhio nudo, ma sono fotografabili e filmabili. Di tanto in tanto però, si densificano maggiormente ed entrano nella frequenza del visibile umano. In questo caso, Claudia, ha ripreso un notevole numero di orbs che si esibiscono intorno ad una pianta del suo giardino.

7

8

Interessante è quell’effetto, probabilmente generato dalla velocità e dal movimento, per cui si producono delle strisciate composte da tanti orbs. In alcuni casi gli orbs si compattano in un corpo luminoso unico. Quando questo avviene, generano delle forme luminose o, esseri di luce. Questo sta avvenendo con la foto 3, orb di sopra.

9

10

Bellissime fotografie, che immortalano una realtà a noi vicina e parallela. Occorre che l’essere umano ne prenda coscienza e, ammetta a se stesso che la nostra capacità di percepire la realtà che ci circonda è estremamente superficiale, e limitata. I nostri sensi ci riferiscono, circa la materia più compatta; ma quando si va verso l’etereo perdiamo la capacità del percepire.

11

Con i collage 11 e 12 presento questa grande varietà di orbs. La cosa sconcertante osservando queste immagini, è la loro grande varietà estetica; ma ancora di più sconcerta il fatto che tutto questo è nulla rispetto a quanto è riscontrabile in internet. Gli orbs possono essere qualsiasi cosa, in quanto dal loro interno possono generarsi le materializzazioni più sconcertanti. Sia in fatto di presenze umanoidi aliene, che di ufo di tipo parafisico. Ciò è dovuto anche al fatto che, si possono riscontrare aspetti estetici simili o uguali, generati da cause di origine o natura diversa.

12

Osservando gli ammassi di orbs, si nota che in taluni momenti, si presentano come se fossero una miriade di cellule facenti parte di un grande corpo etereo. Forse l’universo intero è completamente abitato e permeato da intelligenza e vita. Forse la realtà è diversa da come ci viene presentata dai nostri occhi e dalla nostra conoscenza. Claudia continua a mandarmi foto, le ultime sono le sottostanti. La 13 fa vedere un orbs in movimento, veloce ma non tale da generare strisciata. Questa è la manifestazione tipica di un orb. Intorno si vedono altre minuscole presenze. Teniamo presente che il concetto di grande e piccolo è in relazione alla convenzione umana relativa allo spazio. La foto 14 ci fa vedere un orb con il suo classico, presunto occhio. Forse gli occhi sono due, considerata la rientranza con punto scuro, presente nella parte superiore. L’orb in questo caso non è più tondo, forse casualmente, inizia ad apparire esteticamente simile all’ufo/sfera della foto 6. Al momento, nulla ci dimostra che non vi sia relazione.

13

14

I complimenti e un ringraziamento a Claudia Flore, per averci resi partecipi delle sue esperienze e delle sue fotografie. Ora però mi sorge spontanea una domanda: “Ma se con modesta apparecchiatura, senza spostarsi da casa propria, una persona può riprendere quanto ha ripreso Claudia; come è possibile che chi dispone di finanziamenti, tecnologia, apparati, continua a non vedere? Perché le videocamere e le fotocamere dei giornalisti non vedono le stesse cose? Cosa è che accieca costoro? Perché continuare a cercare la vita nello spazio, mentre si ignora quanto presente in casa nostra?” 





2 commenti:

  1. Salve, si rende conto che buona parte delle foto in cui lei scrive di vedere "orbs" o altre cose dal nome strano, ritraggono fenomeni luminosi quali riverberi di luce naturale (sole, luna) o artificiale (flash, lampade, fari) sulle lenti della fotocamera e la restante parte ritrae pulviscolo sfuocato per via della prospettiva di scatto? E non solo in questa pagina, ovunque in tutto il blog. Ciò che meraviglia è che nessuno gliel'abbia ancora scritto. Sono scioccato.

    RispondiElimina
  2. E' normale che lei sia scioccato, ovvero abbia subito uno sciocco. In piemontese matt non significa Matteo ma matto! Che è scioccato lo dimostra il fatto che i suoi commenti non sono mai con nome vero. Perché? Non si sente sicuro? Comunque, se lei è certo di quello che dice, mi mandi un articolo dove contesta quello di cui sopra; con nome e cognome e fotocopia di carta di identità, in modo che si sappia chi si sta giocando la faccia. Se lei dimostrerà di avere ragione, io agirò di conseguenza. Però mi spieghi una cosa: "Perché nonostante io pubblichi solamente cazzate, lei continua a leggermi? Lavora per qualcuno?".
    Per quanto riguarda il fatto se qualcuno me lo ha detto, me lo hanno detto alcuni troll. Intanto mi leggono.

    RispondiElimina