Presenze Aliene

mercoledì 15 luglio 2015

U.F.O. = C.O.I. (seconda parte)

UFO=C.O.I.
Complessi Organismi Intelligenti

Di Dario Giacoletto

Seconda parte

Come già affermato nella prima parte, http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/06/complessi-organismi-intelligenti.html con la definizione di C.O.I. non si intende affermare che tutti gli ufo sono dei complessi organismi intelligenti; intendo però affermare che questa tipologia lo è. In questa seconda parte intendo presentare quale prova, alcuni filmati scelti in base alle diverse caratteristiche. Di ogni video scelto, propongo l’indirizzo dove trovarlo e, espongo un insieme di alcuni frame commentati.  Prima di iniziare le valutazioni, occorre però precisare che gli avvistamenti ufologici possono essere occasionali; ma non sapremo mai sino a che punto. Certamente però, una gran parte di essi non si presta alla casualità. Se passa una astronave o un aereo particolare, a meno che adottino l’invisibilità, saranno visti da tutti gli attenti testimoni presenti. Per quanto riguarda i COI, la faccenda si complica non di poco. Queste entità sono extra/dimensionali, pertanto possono essere presenti sulla Terra senza essere visti da noi. Ritengo che loro non hanno necessità di manifestarsi a noi, per poter continuare ad esistere quindi, se si manifestano a noi, è perché questo intendono fare. Ciò comporta che da parte nostra, le loro manifestazioni sono da interpretarsi come messaggi all’umanità. Vi è poi da aggiungere, che queste entità possono interagire con la nostra mente a nostra insaputa. Possono pertanto stabilire quanti, chi, dove e come, le persone presenti vedranno o fotograferanno quanto è oggettivamente di fronte a loro.


Altro particolare che intendo sottolineare è il seguente. Non possiamo avere la certezza che tutti i video in circolazione siano genuini. Se ad analisi tali risultano, ancora non possiamo avere la certezza che un certo video, non manipolato a tavolino, non possa essere stato manipolato mediante l’alterazione della scena. A questo problema si può aggiungere poi anche il fatto che un video non manipolato, vero nella scena, sia per questo una incontestabile prova in quanto ci possono essere errori dovuti a similitudine e pertanto causa di errata interpretazione. Che fare allora? A parere mio occorre utilizzare un parametro di valutazione diverso, oltre a quelli tecnici e abituali. Occorre fare una valutazione d’insieme della grande massa di video presenti nel web, per poi possedere una panoramica in sintesi. Non è pensabile che siano tutti falsi pertanto, dove vi è convergenza di prove, occorre ipotizzare che siano genuini, almeno sino a prova contraria. I video che presenterò, hanno questa coerenza tra di loro. Aggiungo, le manifestazioni dei mutanti, sia che si tratti di singole entità, oppure di complessi ufo, hanno di volta in volta, caratteristiche estetiche costanti oppure incostanti, al quale si sommano tutte le caratteristiche parzialmente costanti o incostanti.

I VIDEO

Dal titolo USA Western Massachusetts 2015
Questo video è un chiaro incontrovertibile messaggio alla umanità. Intende spiegare agli umani, cosa sono questi Ufo/Organismi Complessi o Esseri di luce.
Frame 1: Tipica sfera bianca, ufo oppure essere di luce, staziona ferma con manifestazione costante. Esprime pulsazione ritmica mediante la luminosità.
Frame 2: Pur mantenendo uguale dimensione e caratteristiche del frame 1, genera altra presenza con caratteristiche simili ma di dimensione minore. La seconda sfera prima scende, ma per non consentire che si pensi che è un fenomeno naturale, rallenta, svolta verso destra e si va a fermare come da frame tre.
Frame 3: Dopo che la seconda sfera si è posizionata, la uno genera terza sfera, mantenendo sempre le stesse caratteristiche. Ciò dimostra che quanto generato dalla uno, nulla gli ha tolto almeno esteticamente o in fatto di dimensione.

Frame 4: Continua a ripetersi il generare le sottostanti sfere da parte della uno o sfera madre, sino ad avere cinque figlie, posizionate in modo intelligente o non casuale.


Frame 5: Ora, quattro delle sfere figlie se ne vanno. Prima le due laterali, poi le altre due sempre laterali e, permane quella centrale.
Frame 6: Ora la sfera madre scende e va ad inglobare la sfera centrale o quinta figlia. La uno pur inglobando la cinque, non cambia in dimensione o caratteristiche.
Commento: La sfera uno è un Complesso Organismo Intelligente, costituito da un insieme di entità sferiche. Non essendo materiali ma costituite da energia intelligente, non subiscono le variazioni di dimensione o spazio. Il seguito del video, dopo il frame sei, fa vedere che la sfera madre ad un certo punto scompare. Non se ne è andata via, semplicemente ha cambiato frequenza, spostandosi nel non visibile a occhio nudo, oltre al non fotografabile. Ai nostri occhi si è smaterializzata. Nessuna dimensione, nessun portale. Nessuna mente umana intelligente, può definire questa manifestazione non intenzionale e, nessuno può affermare che non sia stato un messaggio indirizzato al far comprendere come e cosa sono loro. Occorre meditare su questo video.


Video 2: https://www.youtube.com/watch?v=h5WYAjTTz6I  
                                                     
Brasile Rio De Janeiro 2014.
Frame 1: Automobilisti vedono un ufo vicino ad una nuvola, quindi filmano.
Frame 2: L’ufo si sposta dentro o dietro la nuvola, compaiono e scompaiono sfere bianche alternativamente in numero di uno, due, tre.
Frame 3: Ad un certo punto l’ufo o le sfere, creano luminoso bagliore.
Frame 4: Si spegne il bagliore e due sfere scendono a terra. Mentre avviene questo, osservando rallentato il video, si notano delle presenze scure che veloci, passano davanti agli osservatori.
Frame 5: E’ palese l’atteggiamento intelligente e non casuale. Anche questo caso evidenzia il fatto che queste sfere/entità sono in grado di comparire e scomparire a volontà, dopo aver svolto quanto prefissato.
Frame 6: Le due sfere ora sono scese a terra, dietro agli alberi. Lascia perplessi, la nuvolosità dietro al quale scompaiono le sfere, in quanto teoricamente si presenta come davanti all’albero. Possibile che con un cielo del genere, vi era della nuvolosità a terra? Oppure, la nuvola non era naturale? Ricordo che da un po’ di anni si parla di nuvole intelligenti. Nuvole appunto che si presentano in occasioni in cui spesso sono presenti anche degli ufo. Le entità/sfera, giunte a terra cosa hanno fatto? Hanno fatto quanto si vede nel post dell’anonimo cacciatore? http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/05/lanonimo-cacciatore.html Certo non posso affermare che questo sia avvenuto; ma quanto si vede in questo post, conferma il fatto che queste entità arrivano e se ne vanno bellamente a loro piacimento.


Video 3: https://www.youtube.com/watch?v=c6rn8-G2Bgw   Dalla Valmalenco (Sondrio):


Frame 1: L’eccezionalità di questo video, è la nitidezza delle immagini. La manifestazione al quale si assiste, ci invia un preciso messaggio. La prima domanda al quale rispondere, dopo aver visto il video rallentato, è la seguente: Siamo di fronte alla manifestazione di una singola presenza, oppure si tratta di molteplici che si rendono visibili alternativamente? In assoluto non è possibile rispondere, ma certamente l’ufo effettua degli spostamenti repentini. Lo dimostrano le figure che si allungano. Occorre dire che queste presenze sono in grado di spostarsi ad altissima velocità anticipando l’azione di chi fotografa; e di farlo in modo invisibile all’occhio, quindi dando l’illusione di essere più presenze che alternativamente si illuminano.
Frame2: Nell’illuminarsi possono cambiare continuamente colore, come in questi bellissimi e spettacolari frame.
Frame 3: In alcuni casi paiono assumere le sembianze di volti umanoidi, parrebbe trattarsi quindi di pareidolia; ma poi dobbiamo tenere presente che non hanno difficoltà a crearli realmente.
Frame 4: In questo frame vediamo la presenza, come esteticamente di frequente sono visti gli ufo. Ora la domanda è: Ma questo ufo è una singola entità, oppure è un insieme? Nei casi in cui compaiono intorno ad una presenza madre, altre piccole presenze uscite dalla prima, tutto si chiarisce. In questo caso non si può dedurre.
Frame5: Continuano le spettacolari variazioni cromatiche. Domanda: ma queste variazioni, che quasi sembrano una musica o un linguaggio, sono espressioni necessarie a loro, oppure sono per noi? Quando non intendono farsi vedere, noi, anche per lungo tempo, non li vediamo. Quindi non resta che pensare, che sono fatte per noi.



Da Rapolano Terme (Siena) realizzato da Fabio Pierini Reiki il 12/6/2015

Nella stesura del presente articolo, a questo punto avevo preventivato di inserire un interessante video di Giovanna Podda, la donna sarda nota per le vicende dei rapimenti e gravidanze aliene. Sentita l’autrice per avere consenso al suo materiale, peraltro già pubblico; mi sono sentito intimare che se lo vessi fatto mi avrebbe denunciato. Penso io che le manifestazioni aliene intenzionali, sono dei messaggi all’umanità. Messaggi che devono essere colti e divulgati per l’interesse collettivo. Voglio pensare che la Giovanna abbia male interpretato in una giornata storta. Ho quindi guardato altrove e la scelta è caduta su questo video, messo a disposizione da Fabio.
Il video fa vedere la variegata manifestazione di un essere di luce, in questo articolo C.O.I. che, è fatta in modo spettacolare e alquanto insolito; ma in piena coerenza agli altri video qui presentati e non. Mentre con il video 1 abbiamo assistito ad una manifestazione parzialmente stabile da parte della sfera madre e, alla composizione di una figura lentamente instabile delle sfere figlie; in questo video abbiamo una manifestazione continuamente instabile. Sono instabili i colori, ma sono instabili le forme. Instabili anche le continue manifestazioni di numerose sfere figlie, sia in quanto a colore, forma, numero, tipo di movimento ecc. Le entità madri, che sono un insieme di entità, possono dare luogo ad ogni genere di manifestazione, sia tenuemente che densamente materiale. Posseggono la facoltà del manifestarsi in modalità costantemente mutante. Sono le autrici o autori, delle manifestazioni dei mutaforma in terra. A ingarbugliare ancora di più la matassa; entrano in gioco gli aspetti di “pareidolia” ovvero “ciò che pare che sia” che, in alcune occasioni sono certamente esclusivo frutto della immaginazione umana, mentre in altre ciò che pare che sia, realmente è, in quanto si va materializzando.
Fabio Pierini non è nuovo a questo genere di costatazioni e, ha al suo attivo numerosi video. E’ un operatore nell’ambito della ricerca di ciò che pare paranormale, ma che normale dovrebbe essere, se noto alla massa.


Video di Antonio Tafuro: https://www.youtube.com/watch?v=lDSlRxj4ZWg

 Realizzato a Vicenza il 27/3/2015 ore 20.00 circa.

Complimenti Antonio! Questo è un interessante video che presenta contemporaneamente, molteplici aspetto dell’ufologia parafisica.
Queste manifestazioni sono presenze intelligenti, in grado di generare materializzazioni di ufo o di entità, pertanto in esse si potrebbe individuare della materia, seppure non di quella tipica terrestre. Contemporaneamente afferma Antonio, erano visibili numerose sferette bianche che comparivano e scomparivano. Ad un ceto punto, nel video si vede passare da sinistra verso destra, qualcosa di inaspettato. Frame quattro e cinque. La prima tentazione sarebbe di definirlo un oggetto volante. Ovvero un mezzo tecnologico, umano oppure alieno. Non produce rumore. Vediamo mediante il frame quattro, la luminosità posteriore che nel video si vede accendersi e spegnersi ritmicamente. Stessa cosa per la luminosità rossa anteriore, nella parte sotto. Si potrebbe ipotizzare un aereo con luci di posizione che si accendono e spengono. Il rumore potrebbe non essere stato notato; però qualcosa insospettisce. Andando ad osservare meglio i frame, si riscontra che non si tratta di un mezzo volante compatto o tecnologico. Col frame sei si evidenzia il fatto che si tratta invece di sei corpi diversi, più i due corpi che accendendosi e spegnendosi, generano quanto detto prima. Non siamo di fronte ad una macchina volante; ma ad un ufo parafisico, di quelli composti da più sfere.
Frame 1: Si presenta esteticamente come classico un orb, col tipico occhio. Non si tratta ovviamente dei soliti orbs, piccoli e instabili che ormai tutti conoscono. Si tratta di un orb dalla dimensione notevole, fermo nel cielo e stabile nella sua manifestazione. Noi umani ancora dobbiamo mettere a fuoco, cosa sono gli orbs e, loro eventuale differenza dalle entità di luce che stiamo considerando.
Frame 2: Contemporaneamente alla presenza del frame uno, è presente anche quella del frame due.  Altra presenza similare agli orbs, ma anche ai tipici ufo multicolore. La forma si mantiene stabile, ma le colorazioni sono estremamente variabili.
Frame 3: Questo frame evidenzia la stabilità della sua presenza, ma l’instabilità cromatica. Come si può osservare, compaiono in maniera più sbiadita, le stesse colorazioni presentate nel video tre.
Frame 4: La sorpresa sconcertante! Ad un certo punto si vede passare un oggetto volante non identificato. Spettacolare! Ora però si tratta di capire di cosa si tratta. La prima caratteristica che si nota, è che vi sono due luci che lampeggiano ritmicamente. Una rossa davanti, una bianca al centro dietro. Nessun rumore è stato notato. Altro particolare è, che di questo ufo si vedono sette componenti.



Frame 5: Frame che evidenzia il lampeggio rosso. Se si osserva con attenzione, si nota che il rosso del presunto lampeggio, non proviene da fonte rossa, ma da fonte bianca con attorno il campo energetico/luminoso rosso. Quindi, in coerenza ad altre manifestazioni ufologiche e in disaccordo rispetto ai lampeggi da tecnologia umana, vedi aerei. Altro particolare: il lampeggio bianco del frame quattro, nel momento in cui si spegne, mantiene comunque una tenue luminosità, cosa non tipica della nostra tecnologia.
Frame 6: Elaborazione che mette in evidenza la non presenza di un corpo unico; ma la presenza di un insieme di più parti distaccate, viaggianti in formazione. Vale lo stesso concetto espresso nella prima parte, in relazione ai Coi; ovvero se le sette parti componenti, essendo intelligenti, si fossero disposte a forma di disco volante, tutti griderebbero che lo è. Per i non conoscitori dell’ufologia può essere una idea non facile da accettare; ma per gli altri è invece accettabilissima.
Commento:
Il video di cui sopra del quale ho posto l’indirizzo, è la sintesi operata da Antonio rispetto l’originale. In esso è riportato: “Se ci fosse qualcuno in grado di chiarire il fenomeno a cui ho assistito, ne sarei felice”. Caro Antonio, io non so quale sia la verità assoluta; ma so quale è la mia opinione in merito, in questo momento. Tu hai assistito ad una manifestazione aliena che costituisce uno splendido esempio di messaggio all’umanità. Tre sono i punti chiave del messaggio. Frame uno, due e quattro. Tre aspetti estetici diversi, componenti di una stessa realtà aliena. Molto importante la tua affermazione circa la presenza di piccole sfere luminose, in quanto sono una costante in tutti i casi di questo articolo. A parere mio il messaggio d’insieme è il seguente: Un orb, tanti orbs, un essere di luce, un insieme di esseri di luce.


Kazakstan Russia 2011

Frame1: In cielo appare una luminosità con scia. Il pensiero positivista e scientifico, tenderà a definire questa presenza, un bolide, una meteora, un razzo sperimentale. Che altro potrebbe essere, così tutta infuocata?
Frame 2: Ad un certo punto del percorso, dalla parte anteriore del bolide, pardon della matrice, una parte si stacca generando a sua volta altra presenza, come quella dal quale è stata generata. La presenza figlia prosegue e ad un certo punto partorisce.
Frame 3: In questo frame, vediamo mentre la seconda madre genera lateralmente altre figlie. Come evidente dal particolare ingrandito, queste presenze, in questa occasione, intendono manifestarsi in forma sferica.
Frame 4: In questo vediamo le sfere che si evidenziano meglio nei contorni e vediamo le sfere laterali che se ne vanno.
Frame 5: Le sfere laterali se ne sono andate. Permane la seconda sfera madre, che nel frattempo ha cambiato la colorazione della sua scia. Come si può osservare, la colorazione della scia è in continuo cambiamento. I colori sono sempre in relazione alla frequenza, quindi cambiando frequenza, cambia colore.


Frame 6: Ora la scia sta diventando bianca. Molto interessante, come si vede la sfera madre. Intanto le sfere prima generate, non sono visibili; ma da qualche parte devono pur esserci.
Frame7: Consiglio vivamente di guardare il filmato. Questo frame fa vedere chiaramente due sfere figlie. In realtà sono quattro, ma rendendosi visibili in quanto lampeggianti a due per volta alternativamente, nel frame ne compaiono solamente due. Sono le figlie generate in precedenza. Affermare che tutto questo è frutto della natura o della casualità, è pura follia. Intanto la scia ora è prodotta in modo non più lineare, ma attorcigliato in modo anomalo.
Frame 8: Ad un tratto, la sfera madre due inizia una spettacolare esibizione. Inizia a dilatarsi (ma meglio vedere il video), pur mantenendo in vista l’essere luminoso che genera il tutto.
Frame 9: La spettacolarità che genera è strabiliante. Vi sono nel web, altri video che manifestano cose del genere, tutti meriterebbero di essere visti. Ho dovuto fare una scelta riduttiva e me ne dispiace.
Frame 10: L’essere di luce che ha generato il tutto, è bene in vista e non lascia dubbi. Lui è l’autore della manifestazione. La scienza potrà continuare a dire che si tratta di cose naturali, o al limite che si tratta di qualche missile sfuggito al controllo; ma solamente gli ottusi e i collusi sosterranno ciò. A pensarci bene però, ci potrebbero dire che si tratta di un pallone sonda o di una mongolfiera, dipinta come nell’ultimo frame!!

Conclusione
Ho voluto mettere assieme questi video, con caratteristiche diverse, per evidenziare il fatto che, aspetti e caratteristiche diverse, non nascono da cause diverse; ma fanno capo ad una unica causa in molteplici aspetti. Ciò era necessario per chiarire un aspetto della grande faccenda ufologica, o meglio, per quanto riguarda l’ufologia parafisica. Si sarebbero potuti scegliere molti altri video altrettanto validi. Ciò che mi preme sostenere, è che la quantità enorme di materiale disponibile, è garanzia della realtà e consistenza del fenomeno. Se poi qualche video fosse falso, ciò non cambia la valutazione d’insieme. In conclusione dell’argomento ufo=COI= Esseri di Luce= ufologia parafisica, mi preme evidenziare quanto segue. Se noi facciamo una valutazione, purtroppo relativa, nel tentativo di stabilire in quale quantità o percentuale l’ufologia parafisica occupa la torta dell’ufologia in generale; scopriamo con sorpresa che occupa una dimensione straordinariamente superiore a quanto ipotizzato in precedenza. Poco o nulla cambia se è la massa a non esserne consapevole; qui occorre chiarire che il potere non può non saperlo e, non può non aver agito di conseguenza sull’informazione. A questo punto è chiaro che il potere non avrebbe voluto che la massa diventasse consapevole della presenza aliena; ma ancor di più non vuole che si sappia dell’ufologia parafisica. Per ingarbugliare l’informazione, ha iniziato a mettere in circolazione una falsa ufologia a carattere fisico e fortemente fuorviante. In questo caso gli ufo sono macchine dadi e bulloni, gli alieni devono provenire da molto lontano. Forse non sono ancora arrivati, ma sono al limite arrivate solamente sonde con a bordo i grigi. Quelli di Roswell ecc. Gli ufologi dovrebbero cercare gli alieni nello spazio, su Marte o al limite sulla Luna. L’importante che non guardino sulla Terra e che non comprendano, che gli alieni parafisici, extradimensionali e mutanti o mutaforma, sono qui forse da sempre. 





Nessun commento:

Posta un commento