Presenze Aliene

mercoledì 16 settembre 2015

Nuove letture

Nuove letture

Roberto La Paglia, affermato giornalista, ci guida in un incredibile viaggio nell’oscuro e perduto mondo della Mitologia Aliena.

Quali misteri nascondono i racconti mitologici? Per quale motivo quasi tutte le tradizioni sembrano ricondurre a misteriosi esseri venuti dallo spazio con il preciso compito di istruire l’umanità?
Mitologia Aliena si propone, attraverso un lungo e appassionante viaggio nella mitologia antica, di rileggere questo misterioso scenario alla luce delle moderne conoscenze, passando attraverso il racconto degli antichi miti, soffermandosi sui misteri che ancora oggi si nascondono dietro i racconti e le rappresentazioni delle varie divinità, arrivando ad ipotizzare una verità parallela che potrebbe poi non essere così fantastica come in molti ancora ritengono.
Visitatori dallo spazio?
Sopravvissuti di civiltà ancora più antiche e dimenticate?
In un susseguirsi di informazioni, curiosità, studi e comparazioni, il risultato finale non mancherà di far nascere un ragionevole dubbio sulla vera storia del nostro pianeta, aprendo la strada ad ulteriori approfondimenti e ricerche.


Descrizione di Stargate - Il Cielo degli Egizi - Libro
“Ritengo che la vera linea di ricerca sia costituita
dall’annotare e confrontare i più piccoli dettagli.”
Sir William Matthew Flinders Petrie
Analisi originale, approfondita, ponderata e del tutto inedita dei molti misteri ed enigmi dell’astronomia egizia, mediante l’osservazione dei soffitti astronomici delle tombe dei sovrani egizi e dei dignitari della XVIIIa, XIXa e XXa Dinastia e delle ricerche effettuate dai più importanti egittologi su questi argomenti. 
L’osservazione dell’aspetto astronomico viene confrontato con gli estesi e precisi riferimenti astronomici contenuti nei testi letterari dell’Antico Egitto (“Testi delle Piramidi”, “Testi dei Sarcofagi” e “Libro dei Morti”).
Corredato di 135 Figure e di moltissimi riferimenti bibliografici.
Nel libro potrai scoprire:
·         Teologia, cosmologia e astronomia: più facce di un’unica medaglia.
·         Geroglifici criptati per “Cosmic Top Secret”.
·         Il mistero dei geroglifici ribaltati: sottolineatura o …astrofisica?
·         Le acque celesti e il Mondo Infero: viaggio ai confini dell’Universo?
·         Tempo ciclico e tempo lineare per viaggi e distanze …siderali.
·         Due Decani, le acque celesti, la Creazione e…la patria degli dei?
·         La galassia dimenticata e la spirale dei 4 Decani: una rotta pluri-millenaria?
·         Le acque celesti e il parere degli esperti: disattenzione o …“cover-up”?
·         …e molto altro.

Prefazione di Mauro Biglino


In un mondo in cui religione e scienza spesso sono caratterizzate dallo stesso atteggiamento dogmatico, è fondamentale che menti aperte, colte e preparate, affrontino con ipotesi fondate la possibilità di schiudere nuove vie alla conoscenza. Questa necessità è tanto più forte quanto più si prende atto di un fatto evidente: molto, anzi troppo spesso, la scienza tradizionale non è in grado di fornire spiegazioni convincenti a elementi storici, culturali, archeologici che pongono problemi concreti.
Il passato è portatore di domande che rimangono senza riposta o che ricevono risposte incoerenti, non documentate e improbabili, elaborate al solo scopo di mantenere lo status quo, riaffermare ciò che viene ritenuto intoccabile e indiscutibile in nome di un dogmatismo ingiustificato. Tale dogmatismo è inaccettabile soprattutto quando condiziona ambiti culturali che per definizione dovrebbero invece dare spazio a ogni via che abbia anche solo una lontana possibilità di avvicinarci alla verità senza preclusioni preconcettuali, qualunque essa possa essere.
In ambiti in cui non esistono certezze, e l’egittologia è paradigmatica da questo punto di vista, ogni ipotesi che sia supportata da una documentazione e uno studio seriamente fondati deve essere presa in seria considerazione, analizzata, verificata allo scopo di trarne ogni spunto per formulare possibili risposte a domande che ne sono prive.
Il dr. Massimo Barbetta è una di quelle menti che sono guidate dalla curiosità, dal desiderio di sapere e di capire ciò che la cultura tradizionale non spiega, e che al contrario spesso occulta deliberatamente o interpreta con finalità precostituite. Il suo cammino è caratterizzato dalla volontà di verificare ciò che a ogni evidenza viene talvolta spiegato con superficiale sufficienza, ciò che viene dato per scontato in nome di una presunzione priva di giustificazioni. La verifica condotta con gli strumenti e la professionalità del chirurgo evidenzia che ciò che è dato per scontato potrebbe anche non esserlo; ciò che viene affermato come vero nella realtà delle evidenze documentali potrebbe essere diverso da quanto si crede e afferma nel rispetto di una tradizione culturale basata su presupposti che potrebbero non essere più validi.
Quanto segue è un esempio di come si possano aprire finestre nuove e fare entrare nuova luce nelle stanze spesso troppo buie della rigida tradizione dogmatica che governa il mondo della cultura. Basta porsi le domande giuste, cercarne le risposte con mente aperta e subito si schiudono nuovi mondi.

Nessun commento:

Posta un commento