Presenze Aliene

domenica 29 novembre 2015

Triangoli neri a Lanzada

Triangoli neri su Lanzada 20/11/2015



1

Persiste incessante l’attività ufologica in Valtellina, con centro focale in Valmalenco. Passato da poco l’incredibile evento dei due triangoli neri su Tirano e vallata; http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/11/ufo-tirano.html a distanza di circa un mese, due triangoli neri si sono nuovamente fatti vedere. Ma andiamo con ordine. A riportare quanto accaduto, IL GIORNO:

2

A descrivere l’avvistamento sono gli stessi autori delle fotografie, scattate la sera di venerdì 20 novembre. «Erano circa le 17.30 ed eravamo riuniti in gruppo a chiacchierare fra amici quando abbiamo visto una luce arancione in cielo. Era vicino alla luna, ferma e scintillante, raccontano. Questa luce variava di colore, passava dall’arancione a una specie di arcobaleno, poi tornava al colore iniziale». Il fatto ha subito richiamato alla mente i numerosi avvistamenti segnalati, soprattutto in Valmalenco, nel corso degli ultimi anni. «Proprio per questo siamo rimasti a osservarla, riprendendo la scena con i cellulari e alcune macchine fotografiche tascabili». E se già la luce rappresentava uno strano fenomeno, quello che è accaduto poco dopo ha lasciato davvero tutti a bocca aperta. Come raccontano ancora i testimoni oculari, infatti: «All’improvviso sono sbucati dal nulla due enormi velivoli di forma triangolare. Silenziosi e molto veloci, si sono diretti verso la luce arancione. E’ stato bello, impressionante e pazzesco, sembrava un film di Guerre stellari. Sono passati a bassa quota sopra le nostre teste e si sono lanciati all’inseguimento della luce che è schizzata via, inseguita dai due velivoli». A quel punto i tre oggetti sono spariti dalla vista degli osservatori, allontanandosi oltre le montagne sopra Torre Santa Maria. Dopo l’avvistamento i testimoni dello strano evento hanno mostrato le fotografie scattate ad alcuni amici residenti nel tiranese. Loro ci hanno detto che erano simili a quelli visti alla fine di ottobre. Questi velivoli erano triangolari, di colore nero lucido, non sembravano metallici ma assomigliavano al guscio lucido delle cozze di mare. Erano privi di luci, eccetto due bocchettoni luminosi nella parte posteriore, ed erano assolutamente silenziosi tanto che non abbiamo avvertito nessun rumore. Al loro passaggio, però, hanno lasciato nell’aria un forte odore di ammoniaca, simile a quello delle macchine fotocopiatrici. Capiamo che la storia possa creare inquietudine, ma crediamo che parlarne possa aiutare altre persone che hanno assistito a questo fatto, quindi a non avere paura e raccontare quello che hanno visto.
Commento:
Intanto complimenti ai ragazzi che con lucida determinazione, hanno osservato, ripreso e divulgato; mediante l’articolo di Alessia Bergamini. Alcune considerazioni sono però necessarie. I testimoni, sia di questo caso, quanto quello di Tirano, sono concordi nel descrivere i neri triangoli volanti. Guardando la foto uno, non paiono essere esteticamente uguali a quelli della foto tre. Occorre però precisare che le motivazioni possono essere diverse, un leggero mosso della fotocamera, la velocità dei mezzi ripresi, ma ancora di più il fatto che queste presenze hanno caratteristiche di facile mutazione estetica, in quanto mutanti come le entità che li gestiscono.
3

I testimoni hanno affermato che i due triangoli volanti si sono approssimati alla luce arancione, la quale si è allontanata repentinamente, con i due triangoli all’inseguimento. Esteticamente è certamente avvenuto questo; ma la lettura, a mio parere, potrebbe essere leggermente diversa. Ovvero, giunti i triangoli, la tre presenze se ne sono andate assieme contemporaneamente. Perché affermo questo? Semplicemente perché, così come nel primo proposto video dell’articolo di Tirano, si vede il triangolo trasformarsi in sfera luminosa bianca, così la sfera arancione di Lanzada (non ha importanza il colore) avrebbe potuto trasformarsi in altro triangolo nero. Pertanto, sotto l’aspetto sostanziale e non estetico, le tre presenze di Lanzada si possono ipotizzare uguali. Dunque, non due triangoli in contrapposizione alla sfera, ma tre triangoli, oppure tre sfere in quanto a sostanza di fondo. Siamo nel mondo della parafisica e non delle leggi fisiche. Vedere ufo triangolari è eccezionale, ma negli ultimi tempi, su tutto il pianeta, sono state viste cose da fantascienza. Non più triangoli, ma come ad Atrani (Amalfi) 13/8/2015 piramidi volanti: http://blog.luniversovibra.com/ufo-piramidale-avvistato-ad-atrani-vicino-ad-amalfi/
4

Oppure dei cubi, dei parallelepipedi, come nel seguente caso e molte altre cose: http://www.semprequestione.com/2015/07/ufo-em-forma-de-cubo-aparece-novamente.html#.Vlqp2PkvfIU dove i testimoni parlano di vortice nuvoloso dal quale sarebbe apparso il cubo. Il vortice nuvoloso è il vortice dimensionale mediante il quale entrano nella nostra realtà fisica le manifestazioni extra/dimensionali. Vortici visti e fotografati numerose volte in Valmalenco. Quindi, valtellinesi preparatevi, anche voi potreste vedere le stesse cose in futuro. Siccome poi, le entità di tutte queste manifestazioni sono sempre le stesse, e siccome possono manifestarsi in forma di alieni volanti, oppure come preferiscono, prima o poi ci possono far vedere dei gatti volare! Anzi, come chiaramente è stato comunicato, “Noi possiamo farvi vedere ciò che vogliamo e, possiamo far vedere e fotografare a persone contemporaneamente presenti, realtà completamente diverse!”.
5

Odore di ammoniaca e zolfo:
Due sono gli odori maggiormente riscontrati in casi di avvistamenti di ufo oppure di entità aliene. Quello dell’ammoniaca e quello dello zolfo. Potrebbe anche essere un odore unico che sconfina verso l’uno o l’altro, non lo sappiamo con certezza. Fin dall’antichità è affermato che in presenza di demoni, si sente odore di zolfo. I demoni del passato potrebbero benissimo essere gli alieni di oggi. Personalmente posso affermare che, durante esperienze extra/corporee, incontrando una precisa tipologia di entità aliene, ho percepito odore di zolfo. Tanto che prima sentivo l’odore e poi vedevo le entità. Altre persone mi hanno confermato la stessa cosa. Sul piano fisico, su tutto il pianeta, nel corso di eventi ufologici, è capitato che l’odore dello zolfo fosse accostato a quello dell’ammoniaca. Un caso famoso è quello di Varginha (Brasile):
Nel pomeriggio del 20 gennaio 1966 a Jardim Andere, sobborgo di Varginha, tre ragazze, le sorelle Liliane e Valquiria Silva e la loro amica Katia de Andrade Xavier, rientrano a casa spaventate dicendo di avere visto uno strano essere. La madre delle due sorelle è scettica, ma decide di seguirle nel luogo dell'avvistamento: l'essere non c'è più, ma si percepisce uno strano odore di ammoniaca. Le donne raccontano l'avvistamento a parenti e amici e uno di loro riferisce il racconto all'ufologo Ubirajara Franco Rodrigues, che va a parlare con le ragazze, le quali gli forniscono una descrizione dell'essere. Il presunto umanoide viene descritto così: bassa statura, corpo sottile, pelle scura, testa grande, naso piccolo, occhi grandi e rossi senza pupille.
Oppure un caso verificatosi negli USA: Il 18 ottobre 1968 i componenti della famiglia M., in Florida, erano in casa, quando sentirono che il loro cane abbaiava e guaiva molto inquieto. Guardarono fuori e rimasero sorpresi (solo?), nel vedere, all'altezza di circa tre metri dal suolo, un oggetto color rosso porpora, dal quale emanava un odore penetrante di tipo ammoniacale. La sfera, alta una decina di metri, era assolutamente trasparente e all'interno si potevano riconoscere due uomini dalle sembianze normali. Pochi minuti dopo l'UFO si mosse verso l'alto e scomparve.
Non mancano segnalazioni neppure dall’Italia e, neanche tanto lontano dalla Valmalenco. Siamo in provincia di Varese, a Fogliaro e Robanello, il 7 giugno 1958, ore 10,30; quando all’improvviso si fa buio e compare un forte odore di zolfo e ammoniaca. Io, propendo per l’odore di zolfo in presenza di entità aliene di un certo tipo, e per l’odore di ammoniaca in relazione ad ufo. A questo punto ritengo opportuno invitare i numerosi testimoni valtellinesi e non solo, ad inviarmi loro eventuali riscontri olfattivi in presenza di manifestazioni ufologiche e aliene.

PS: Valtellinese Giorgio Frisoli, dopo aver letto il presente post, mi segnala che la sera del 19/11/2015 ore 16,40 circa, si trovava a Bormio avviandosi verso Sondalo. Afferma di aver visto due ufo con due caccia al loro inseguimento che andavano in direzione lago di Cancano. A sua detta, i caccia non riuscivano ad avvicinarsi agli ufo che, anzi li stavano lasciando dietro. Poi sono scomparsi alla vista dietro le montagne. Sentito chiaro il rumore dei caccia. Grazie Giorgio.




Nessun commento:

Posta un commento