Presenze Aliene

venerdì 25 dicembre 2015

13-Fotografia aliena

13- Fotografia aliena

Di Dario Giacoletto


Foto 135: Scattata in Piazza Vittorio a Torino ai primi di Luglio 2015. Foto certamente interessante, in quanto centrare un fulmine in questo modo, con scatto singolo, non è possibile tutti i giorni. Centrare poi contemporaneamente ben sei sfere bianche in formazione, farebbe la gioia di qualsiasi ricercatore ufologo. La foto è stata scattata all’aperto e pertanto non possono essere tirati in ballo eventuali riflessi causati da vetro. Se poi vogliamo sbizzarrirci con giochi di pareidolia delle nuvole, si potrebbe andare avanti. La foto è stata inviata da Ivano L.


Foto 136: Mattia Teverini, attratto dall’ufologia, nel mese di agosto 2015, ha deciso di filmare con la speranza di riprendere eventualmente qualcosa. Al primo tentativo qualcosa riprende, quindi mi invia due frame per accertare di cosa si tratta. La sottostante immagine fa vedere un bellissimo rods mentre sfreccia velocissimo davanti alla videocamera.


Foto 137: Il frame sottostante, sempre dello stesso video, fa vedere nuovamente quattro rods. In questo caso i due di destra sono visti frontalmente o posteriormente. La figura di sinistra è un insieme di due rods delta, mentre stanno accostati e con le ali allargate. Quando uno solo di questi genera la figura a triangolo, potrebbero essere scambiati per ufo triangolari neri, mentre invece stiamo parlando di una varietà di organismi eterici.


Foto 138: Mattia Teverini è un esempio di come in breve tempo, una qualsiasi persona può diventare abile nel riprendere delle presenze aliene. La foto seguente è nuovamente sua. Dice: ho scattato la foto senza vedere nulla di particolare, ma nell’immagine sono comparse queste presenze luminose. Una in particolare e altre in modo tenue. Ciò è assolutamente normale caro Matteo. La tua fotocamera ha immortalato della luce su una frequenza non visibile a occhio nudo. Difficile è dire ora se si tratta dei così detti orbs, oppure qualcosa di più sostanzioso in quanto ufo; ciò che è certo è che di qualcosa di particolare a carattere ufologico si tratta.


Foto 139: Giada Sartori ha inviato la sottostante foto e, si chiede se questo è un ufo triangolare nero, tipo quelli visti a Tirano. Purtroppo la foto non consente una affermazione certa, in quanto la similitudine con i rods di cui sopra, genera il dubbio. Un particolare che fa la differenza per capire se si tratta di rods oppure di ufo, sarebbe il fatto che i rods non sono visibili ad occhio nudo, mentre i triangoli neri, in talune occasioni lo sono. Pertanto se lo hai visto e ripreso, non è un rods. Se te lo sei trovato sulla foto, invece è probabile che lo sia. Continua comunque a fotografare, prima o poi riprenderai qualcosa di notevole.


Foto 140: Piero G. ha inviato la sottostante interessante foto. Peccato che la foto non sia stata fatta ad alta risoluzione. In questo caso la presenza luminosa è stata vista e intenzionalmente ripresa. Se ripresa con fotocamera di qualità a risoluzione superiore, avremmo ora una foto spettacolare.


Foto 141: Maura Poti ha inviato questa sua foto, chiedendomi di ipotizzare di cosa si tratta. Non posso avere certezze, semplicemente posso ipotizzare. Avendo visionato molte ore di video con il quale si riprendevano organismi eterici, in particolare quelli che io definisco impropriamente rods-superiori (non hanno classificazione e definizione ufficiale) e avendo visto presenze similari a quelle che compaiono nelle tue foto, non posso fare altro che ipotizzare che anche queste lo siano.



Foto 142: Questa foto è una conferma di quanto detto sopra. Nel riquadro ingrandito, uno di questi rods-superiori tipologia delta, con le ali allargate. Le altre due presenze in alto a destra, sono la stessa cosa mentre hanno le ali accostate al corpo. Il problema maggiore del riprendere queste presenze, è l’altissima velocità. Se ne ha la prova mediante video, mentre se ripresi occasionalmente con fotocamera diventa difficile accertare. Per il fatto che queste presenze hanno un corpo molto variabile in quanto ad estetica durante i movimenti, assieme all’effetto velocità e al fatto che non li conosciamo bene e, al fatto che si riprendono senza essere visibili, generano il caos.



Foto 143: Le foto che Maura produce e invia sono tante, al punto che diventa difficile poter proporle tutte. Quelle sotto meritano però attenzione particolare, perché fatte in serie, chiare e indiscutibili. Ne propongo alcune. Anche qui si sta nell’ipotetico, nulla è certo. Si potrebbero tirare in ballo gli stessi organismi eterici di prima, ma potrebbe anche trattarsi di tutt’altra cosa. Argomento che non voglio intavolare qui ora, per la sua complessità.


Foto 144: L’oggetto misterioso possiede facoltà di trasformazione in corso. Ora ha le sembianze di un cuore. Di cosa si tratta? Intanto io eviterei sempre di fare foto anche solamente leggermente contro luce. Il fatto, è che prestano il fianco alla critica. Ciò non significa però che la presenza del cuore è dovuta al controluce, anche perché compare in alcune foto e non più dopo. Ciò che è strano è che Maura non lo ha visto mentre fotografava, ma l’ha notato dopo su alcune foto. Essendo Maura una attenta osservatrice che si interessa di fotografia, non posso fare altro che pensare che quella presenza si trovasse sulla frequenza del non visibile umano, ma del fotografabile. Chi sostiene che di cuore si tratta, dedurrà che si tratta di un messaggio a chi ha fotografato. Qualcun altro potrebbe invece ipotizzare che questa presenza è accostabile ad una tipologia di triangoli neri ripresi di frequente, ultimamente. Io non so di cosa si tratta, quindi per indirizzo verso la serenità, propongo di considerarlo un messaggio. Anche perché la presenza di un cuore non è infrequente, come si può costatare con l’immagine seguente, che propongo per similitudine.


Immagine 145: Questo è un frame tratto da un video di Antonio Urzi girato a Porto S. Elpidio. Il pregio di questo video, è il fatto che l'ufo è ripreso lungamente, mentre una folla di curiosi sta con il naso all'insù. Alla faccia di chi dice che gli ufo li vedono solamente alcuni! Indubbiamente il cuore del video ha delle similitudini con il cuore di Maura, ma similitudini lontane. A parte il colore, questo cuore era visibile a tutti i presenti che lo hanno osservato a lungo, mentre quello di Maura non lo era, che invece lo accosterei di più alla foto 139.


Foto 146: Cella P., ormai abitudinaria nel produrre e inviare le sue foto, afferma di aver visto e ripreso questo ufo. La foto non è contestabile, in quanto effettivamente presenta un ufo in una delle tante tipiche vesti. La foto è stata scattata a nord di Torino, nella zona detta delle Vaude, quindi nelle vicinanze di S. Carlo Canavese.










Nessun commento:

Posta un commento