Presenze Aliene

lunedì 25 gennaio 2016

ORBS-V.A.S. Le foto di Antonino

ORBS-V.A.S.
Le foto di A. Lo Grasso


1

Antonino Lo Grasso di S. Antonino di Susa, provincia di Torino, attratto dal mistero e dall’ufologia, ad un certo punto della sua vita, ha deciso di fotografare e filmare. Ottenuto materiale interessante, ha ora deciso di condividerlo. Nella maggior parte dei casi, le foto riprendono i comunemente detti orbs, ovvero sfere di luce che frequentemente compaiono inaspettate nelle fotografie; ma che in questo caso sono riprese intenzionalmente. Cosa sono questi orbs, ancora non è stato scientificamente dimostrato e, neanche pare che la scienza sia interessata a dimostrarlo. Evidentemente vi è un motivo per cui la situazione è questa e non si deve svelare l’arcano mistero. In base all’informazione di sistema si tratta di riflessi su particelle di umidità oppure di pulviscolo, nulla di serio insomma. Chi invece ha indagato il fenomeno, ben presto ha riscontrato che la polvere e le particelle di umidità, generano un aspetto similare, ma solo parzialmente ed esteticamente, in quanto queste non generano mai atteggiamenti intelligenti. Cosa che invece avviene con gli orbs veri. Vedere: http://presenze-aliene.blogspot.it/2010/11/gli-orbs-ci-guardanoe-alcuni-loro.html oppure: http://presenze-aliene.blogspot.it/2011/10/lettera-aperta-pablo-ayo.html
Quindi, la posizione mia è che gli orbs veri, sono manifestazioni di entità, aliene al genere umano. Il termine orbs è però generico e insoddisfacente quindi, altri ricercatori tendono a definirli diversamente.

2

Antonino, così come Davide Capelli ricercatore nell’ambito dell’occulto, hanno scelto un termine diverso per definirli; ovvero V.A.S. acronimo di Velivoli Alieni di Sbarco. Io dissento parzialmente da questa definizione, in quanto troppo vaga ma impegnativa; ma nulla cambia invece in quanto alla realtà di fondo del fenomeno. Quando queste entità generano l’ufo o l’essere di luce, generano a tutti gli effetti un velivolo. Siccome la sostanza di fondo è più importante della forma, a mio parere, nulla cambia se si definiscono Vas.
Le numerose foto che Antonino ha inviato, ho cercato di suddividerle in modo tale da evidenziare quelle che sono le caratteristiche principali. Quando gli orbs stanno fermi, ovvero quasi mai, oppure quando si spostano lentamente, appaiono come nella foto uno. Quando iniziano a spostarsi velocemente, iniziano a generare l’effetto scia foto due. Concorrono ad evidenziare le diverse estetiche delle scie, la condizione ambientale, il mezzo fotografico, le impostazioni e molto altro, compreso il livello di intenzionalità loro di farsi riprendere con estetiche particolari. Come è possibile notare, le scie possono apparire più o meno evidenti, più o meno luminose. Certamente più riscontrabili di notte, ma si possono riprendere anche di giorno, se la luminosità non è troppo forte.

3

In tempi recenti, è comparsa la definizione “Esseri di luce”. Gli orbs hanno la caratteristica, in alcune occasioni e per determinazione loro, di aggregarsi o assemblarsi assieme. L’unione fa la forza e quindi in questo caso in cui sono particolarmente luminosi, fanno gridare che trattasi di ufo. In quanto oggetti volanti non identificati, ovviamente ufo lo sono. L’insieme degli orbs, quando esprimono forte luminosità, sono detti esseri di luce; mentre quando assumono caratteristiche ufologiche intelligenti, si possono tranquillamente definire “Complessi Organismi Intelligenti”. http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/06/complessi-organismi-intelligenti.html In questo caso riscontriamo che questi ufo sono mutanti nella forma, ed esprimono logiche e caratteristiche a noi sfuggevoli. Gli orbs, generalmente si fotografano ma non si vedono a occhio nudo. Quando invece diventano esseri di luce o ufo entrando nella banda di frequenza del visibile umano, allora possiamo vederli. Sotto, una foto in cui Tonino ha ripreso uno di questi esseri di luce nel giardino di casa sua.

4


Non sempre gli orbs o Vas, si aggregano in esseri di luce. Più frequentemente spaziano liberi, pur mantenendo logiche comuni. Avviene quindi che, muovendosi all’unisono come i branchi di pesci, oppure come i grandi stormi di uccelli, spaziano liberi nel cielo. Anche in questo caso sono generalmente fotografabili ma non visibili. Compaiono quindi come strane figurazioni, apparentemente nuvolose, evidenti da collage di foto presentate sotto. Ripeto, a questo punto la manifestazione è esteticamente simile a forme nuvolose, ma non è visibile se non in fotografia. Nel caso però che loro lo decidano; quella formazione nuvolosa diventa visibile quindi, le persone presenti vedranno comparire una nuvola. Stessa cosa può avvenire a percorso inverso. Questo significa che queste entità sono parte attiva, o quantomeno possono esserlo, per quanto riguarda l’interferenza con l’andamento meteorologico. In sostanza si potrebbe ipotizzare che queste entità sono elementali posti a gestione della natura. A mio parere però, il gioco è molto più grande e complesso.

5

Andiamo però avanti. Dopo aver riscontrato che questi insieme di entità possono generare o meno nuvole, si inizia a riscontrare che in natura, di frequente le nuvole assumono parvenze di volti. Ovviamente la persona equilibrata sosterrà che trattasi di pareidolia; ovvero ciò che  pare che sia, ma non è. Se osserviamo le quattro foto sotto, non possiamo fare altro che restare meravigliati; ma ancora non possiamo affermare che quelle forme sono intenzionali e quindi generate da intelligenza di qualche sorta.

6

A questo punto, molti dei lettori penseranno che è tutto bello, poetico, fiabesco, ma nulla di concreto. Altri sostengono che, nel caso in cui la manifestazione proceda oltre, si assisterà alle materializzazioni delle entità aliene, o quantomeno a quelle tipiche del folklore popolare. Oggi possiamo disporre di materiale tecnologico (fotocamere, videocamere) in grado di riprendere la realtà in ambito di frequenze e con sensibilità che tempo addietro erano impensabili. Oggi possiamo, scandagliando le fotografie ad alta risoluzione, scoprire che quanto ci propongono va molto al di là di quanto fosse immaginabile e, alcuni già sanno come estrapolare da queste foto, presenze aliene che prima facevano parte solamente delle fiabe. A questo punto mi fermo, in quanto andare oltre significa aprire altra porta. Le foto di Antonino consentirebbero di procedere ancora, forse lo farò in seguito. Ringrazio per l’invio del materiale e, faccio presente a coloro che intendono cimentarsi in questo genere di ricerca, che si inizia come Antonino e si arriva sin dove la libera mente dell’individuo consente. Così come propone l'immagine seguente, la realtà va ben oltre! 

7


PS: La figlia di Antonino, al momento non segue le orme del padre, ma seguendo comunque il principio della libera-mente, propone il suo libro:

8





4 commenti:

  1. Bravo, excellent article mais qui pour moi est trop axé sur l'existence des extra-terrestres, cela est invraisemblable qu'une puissance technologique capable de téléporter du matériel de pointes (circuits intégrés multicouches), ne fasse qu'observer...je pense qu'il s'agit plutôt à notre Futur qui nous observe (présence d'OVNI à travers les âges) et cherche à communiquer sans courir le risque de créer un paradoxe temporel.

    RispondiElimina
  2. Traduzione: Congratulazioni, ottimo articolo, ma che per me è troppo concentrato sulla esistenza degli extraterrestri, è improbabile che il potere tecnologico in grado di teletrasportare le punte dei materiali (multistrato circuiti integrati) non osservano ... io credo che sia piuttosto il nostro futuro che ci guarda (la presenza degli UFO attraverso i secoli) e cerca di comunicare senza il rischio di creare un paradosso temporale.
    Il linguaggio purtroppo genera sempre incomprensioni. Io non ho parlato di extraterrestri, ma semmai di presenze aliene; intese come estranee al genere umano. La sua ipotesi è fattibile, ma poi diventa arduo provare. Comunque, non è una teoria senza senso, in quanto il tempo è caratteristica del mondo della materia; mentre invece di fronte all’eterno presente, il tempo non esiste.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina