Presenze Aliene

giovedì 4 maggio 2017

Incendio hotel Totò

Incendio Hotel Totò


L’incendio si verificò la notte del 27/12/2016. Divampò verso le 21.15 e si protrasse l'opera di spegnimento, per oltre sei ore. Di questa vicenda riferii brevemente in: http://presenze-aliene.blogspot.it/2017/03/ufo-news-valmalenco-marzo-2017.html dove invitavo eventuali testimoni in grado di fornire informazioni, oppure materiale fotografico probante, a farsi avanti. Se non fossero giunti nuovi elementi o motivazioni, per me la vicenda si sarebbe fermata così. Ora sono giunti nuovi particolari, soprattutto alcuni testimoni della vicenda e alcuni lettori del blog hanno espresso le loro richiesta, pertanto mi motivano per un approfondimento.  

1

Per coloro che non seguirono la vicenda sin dall’inizio, possono fare mente locale mediante l’articolo che il giornale “IL GIORNO” a suo tempo pubblicò, in cui è esposta la vicenda, corredata di fotografie ma soprattutto di un video girato in diretta. Il tutto reperibile:

PERCHE’ RIPRENDERE LA VICENDA

Mi è giunto dal signor F.S. un messaggio nel quale mi pone la seguente domanda: Per quale motivo lei che di solito è sollecito nel riferire le vicende ufologiche della zona valtellinese, non ha approfondito la vicenda dell’incendio all’Hotel Totò?
Gli risposi che a mio parere non vi erano testimonianze e materiale fotografico sufficiente per motivare ulteriore approfondimento. Mi rispose di guardare meglio il video pubblicato dal giornale Il Giorno, per quanto riguardava la presenza nel video di un ufo triangolare e, mi inviava due foto scattate nei giorni a seguire dalla stessa posizione, per comprendere meglio la posizione in cui l’ufo stazionava nel video. Una delle foto è la sottostante, utilizzata per la comparazione. Mi faceva poi notare, che nello sfondo retrostante, del punto in cui si vede l’ufo nel video, vi è la pineta sulla montagna, pertanto nessuna abitazione con possibili eventuali luci. La cosa era poi maggiormente evidente nella foto scattata di notte, in quanto non vi è presenza di abitazioni o di luci.  

2

Sapevo della presenza dell’ufo triangolare nel video, ma a suo tempo non avevo voluto evidenziare la cosa, in quanto le luci dell’ufo mi potevano essere contestate come luci delle abitazioni retrostanti. Ora, disponendo delle foto, diventa evidente che non si tratta di luci delle abitazioni.
 Nelle foto sottostanti, si evidenzia che il numero delle persone presenti nella occasione dell’incendio è stato alto.  Molti hanno visto e molti hanno fotografato. Osservate con attenzione il pubblico presente. Stanno guardando tutti nelle direzione dell’incendio e pertanto tutti nella direzione in cui è presente l’ufo; è mai possibile che la maggior parte delle persone non si accorge di nulla? Nonostante ciò, io devo ringraziare coloro che collaborano; ma occorre notare che la percentuale di quelli che vedono e collaborano è ancora troppo basso, rispetto al numero di quelli che hanno visto.

3

LA VICENDA CARONIA

Un testimone, tale GG, che preferisce mantenersi anonimo, si è fatto però avanti per esporre la sua testimonianza. Dice: Sono stato presente sulla scena dell’incendio appena dopo che era divampato, sino a quasi il totale spegnimento. Due particolari mi hanno colpito. Uno è che l’incendio è divampato in modo molto rapido, quasi anomalo e poi in modo altrettanto veloce e apparentemente anomalo si è spento, dopo l’arrivo dei pompieri. Non sarà che per caso questo incendio è da paragonarsi a quelli di Caronia? Per giunta, ad un certo punto è persino parso di vedere che il fumo generava dei volti!
Caronia è una località della Sicilia in cui si sono verificati negli anni passati, tutta una serie di incendi anomali. Le cose prendevano fuoco senza che vi fosse una causa evidente. Le inchieste e le indagini non portarono inizialmente a nulla di sostanziale. Nel periodo in questione furono avvistati numerosi ufo e fenomeni luminosi anomali. Sui giornali si ipotizzò anche la presenza di tecnologie militari made in USA, con le loro eventuali armi di nuova generazione. La vicenda fu poi conclusa a distanza di tempo quando le indagini portarono a scoprire che parte degli incendi, quelli del periodo finale, erano stati causati intenzionalmente da un ragazzo, il cui padre faceva parte di un gruppo che raccoglieva donazioni per coloro che avevano avuto danni dagli incendi. Forse gli incendi di Caronia rendevano, quindi qualcuno cercò di far durare la rendita; o forse questa storia serviva per concludere una vicenda che aveva attratto troppo l'opinione pubblica.
Non sono io in possesso di elementi che possano far ipotizzare un accostamento tra l’incendio di Chiesa e quelli di Caronia, quelli non intenzionalmente dolosi per intenderci; pertanto invito a non reclamizzare tale ipotesi, la quale potrebbe intimorire la popolazione senza che ve ne sia motivo valido. Allo stato attuale, per quanto riguarda la causa dell’incendio Totò, tratte da notizie di giornale, risulta che è stata considerata l’ipotesi del corto circuito; ma poi è prevalsa la pista dell’incendio dentro la canna fumaria. Teniamo presente che la canna fumaria è quella del forno della pizzeria sottostante, pertanto potrebbe essere una logica spiegazione. Se non diversamente dimostrato, per me vale questa spiegazione. Sarebbero necessarie fotografie scattate appena divampato l’incendio, per appurare se l’incendio del tetto è iniziato in prossimità del fumaiolo oppure da altro punto.

IL VIDEO

Dubito che un video del genere sarebbe stato reso pubblico se in redazione si fossero accorti di quanto era stato ripreso. Mi chiedo anche quanto sia opportuno che io sveli la cosa, in quanto molto probabilmente in futuro il giornale sarà molto più attento ad eventualità del genere.
 Il video è di breve durata, dura 41 secondi, ma il tempo effettivo è anche meno. Sin dall’inizio e per tutta la durata del video, l’ufo triangolare è presente e stazionante nello stesso punto decentrato a sinistra rispetto all'incendio. Nelle foto, la uno, la otto e altre non pubblicate, vediamo invece l’ufo sulla verticale dell’incendio. Nel video le luci dell'ufo sono quattro, mentre nelle foto sono tre; ma tra di loro vi è un lasso di tempo e, l'ufo si era nel frattempo spostato. 
Durante tutto il video la scena è la stessa. In movimento ci sono solamente le fiamme che divampano e alcuni passanti. L’ufo se ne sta lì fermo, ma ad un certo punto si nota qualcosa di particolare. Al punto 00.32 del video si vede una luminosità piuttosto tenue, partire dalla luce sinistra posteriore dell’ufo e proiettarsi in direzione di Chiesa. In direzione Chiesa, ma non nella direzione dell’incendio. Il fascio di luce ha una lunghezza precisa e limitata. Resta da stabilire se questo fascio luminoso poteva essere visto dagli osservatori, oppure è presente solamente nella ripresa. Contemporaneamente alla manifestazione del fascio luminoso, all’improvviso compare una luminosità a destra, sulla perpendicolare delle fiamme. Questa luminosità, se si guarda con attenzione, è importante; in quanto compare e scompare continuamente nell’arco del filmato, come se lampeggiasse. Vi è poi un’altra luminosità ancora più a destra. Evidentemente nella occasione dell’incendio dell’hotel, appena sopra il paese, stazionava un intenso traffico di presenze aliene.

4

A questo punto sorge una ulteriore domanda: Ma lì sopra l’incendio, cosa ci facevano questi ufo?
Io non so quale fosse la motivazione, ma si possono formulare alcune ipotesi.
Si può escludere che fossero lì semplicemente per osservare l’incendio; in quanto avrebbero potuto farlo senza farsi vedere, magari standosene in un punto più in disparte e non intenzionalmente appena sopra l’incendio. Avrebbero potuto, oltre a disporre delle loro schermature, crearsi intorno una nuvolosità sufficiente a nasconderli. Una cosa certa è che sapevano di essere visti e ripresi e, la loro è stata quantomeno una esibizione, finalizzata non si sa bene a cosa. La finalità potrebbe essere il far prendere coscienza a chi ancora non intende rendersene conto. Una cosa è certa, in Valmalenco sono di casa, controllano tutto, sono praticamente la Guardia Alpina di zona. Escludo che fossero lì in quanto autori dell’incendio; semmai sarebbe da considerarsi se hanno avuto un ruolo nello spegnimento. Un lettore ha scritto chiedendomi se quel fascio di luce che ad un certo punto del video si vede partire dal triangolo, è stato un raggio indirizzato a spegnere l’incendio. Io lo escluderei, anche perché la direzione del raggio non punta sull’incendio; ma anche perché raggi del genere in ufologia ne sono stati riscontrati molti, senza che vi fossero incendi in zona. L’unica cosa certa che si può affermare sapendo che erano visti, è che intendevano farsi vedere. Tutto il resto è pura illazione, a meno che non pervengano altre testimonianze e materiale ad indirizzare meglio la spiegazione.
Tale V.L. dalla Valmalenco, ha inviato il seguente messaggio: Perché nel video presentato dal giornale IL GIORNO e relativo all’incendio non vi è presenza del logo dei vigili del fuoco, mentre ai seguenti indirizzi compare la stessa scena con il logo dei vigili del fuoco? http://www.radiotsn.tv/news/28122016/valmalenco-fiamme-il-tetto-della-pizzeria-tot
 Bella domanda, bisognerebbe chiederlo al giornale, io non so cosa dire. Probabilmente il video è stato girato dai vigili del fuoco. In un primo tempo il video presentava il logo, poi in seguito è stato tolto per motivi loro; o forse qualcuno si è accorto di quanto è presente sulla scena e questo ha motivato la marcia indietro. L’immagine è chiara e inequivocabile: presente l’ufo triangolare, presenti le altre due luci di altri ufo, presente il logo dei vigili del fuoco a testimonianza di quanto presente! Emerge la necessità di ringraziare i vigili per aver spento l’incendio dell’Hotel, ma anche per aver acceso le luci sulla scena. Aggiungo, come a Striscia la notizia, se qualcuno ha qualcosa da dire, noi siamo qui. Sono certo che giornali, vigili del fuoco e non solo, avrebbero molto altro da dire!

PRECISAZIONE

Presente nel video, come pure nelle foto in mio possesso, compaiono queste sei/sette luminosità. Tre/quattro del presunto ufo triangolare, più le due singole, più un’altra meno evidente che parrebbe essere generata dalla luminosità a destra. Sino ad ora ho definito queste luminosità come ufo; intendo però precisare che queste luci non sono macchine volanti e pertanto non sarebbero ufo. Sono però manifestazioni luminose generate da macchine volanti non visibili. Molto probabilmente queste sono luminosità che loro utilizzano per scandagliare la zona. Qualcosa come i fari della tua auto, che non sono la tua auto però.
Ipoteticamente l’ufo triangolare potrebbe essere simile o uguale a quello della foto sotto, del caso di Tirano. In quanto nero diventa invisibile al buio; ma possono essere invisibili anche di giorno, figuriamoci di notte. Se poi l’ufo dell’incendio, anche fosse come quello sotto, ancora noi non avremmo appurato totalmente.
 Occorre dire che noi umani vediamo quanto il nostro occhio o meglio il nostro sistema visivo, ci fa vedere, oppure quanto compare in foto. La nostra vista, così come le fotocamere e videocamere in misura minore, ancora non garantiscono veridicità assoluta circa quanto ci fanno vedere. La realtà e lo spettro della luce vanno oltre lo spettro del visibile umano e dell’individuabile da parte della tecnologia a disposizione; pertanto non possiamo avere certezze assolute. Per assurdo, il triangolo nero della foto sotto potrebbe essere unicamente la parte visibile di qualcosa di più, che non siamo in grado di individuare.

5

CHI VEDE E CHI NON VEDE

Una delle domande più frequenti che mi vengono rivolte è: Perché certe persone li vedono e altri no? Perché alcuni li fotografano e altri no? Questo è un argomento che prima o poi tratterò in modo approfondito. In questa occasione mi limiterò ad evidenziare alcuni aspetti in relazione alla vicenda dell’incendio. Fermo restando che modalità di contatto, nonché di interferenza aliena negativa o positiva hanno sempre una valenza prevalentemente personale.
Una moltitudine di persone era presente all’incendio. Di queste, una parte non disponeva di interesse per poter vedere eventualmente degli ufo, pertanto se proprio non fossero stati presenti a pochi metri, difficilmente avrebbero visto.  Dei presenti sulla scena, una parte ha visto e ha taciuto, almeno sino ad ora. Chi aspetta l’occasione propizia, chi non intende testimoniare, chi segue le direttive imposte dall'alto, senza sapere che provengono invece dal basso. Ora, proviamo ad osservare alcune foto scattate quella sera:


Tutte le persone guardano verso l’incendio ovviamente, ma contemporaneamente guardano verso gli ufo. Come evidente dalle due foto sopra, molte persone stanno riprendendo la scena. Ora proviamo a pensare in quanti e quante foto hanno ripreso gli ufo! Io non posso che ringraziare coloro che hanno contribuito inviandomi testimonianze e materiale fotografico; ma ciò non toglie che sono dispiaciuto che così tante persone hanno ripreso la scena e forse, neanche si sono rese conto di ciò che hanno ripreso! Comunque, qualcuno vede, riprende e invia materiale.

LE FOTO

E’ il caso di quel testimone che intende mantenere l’anonimato, il quale mi ha inviato alcune foto. Afferma che il triangolo, o meglio le luci, erano chiaramente visibili e non sono comparse in foto senza essere viste. Afferma che le sue foto sono state intenzionali per riprendere il triangolo. La uno e la otto sono di questa serie, mentre la sottostante è proveniente da altra fonte. La serie di foto fanno vedere che l’ufo triangolare presente nel video, si spostava costantemente, mantenendosi pressoché sopra l’incendio. Curiosità che compare nella prima foto, è la pareidolia dei volti, che non possono passare inosservati. A questo forse si riferiva uno dei testimoni citati sopra.

7

8

Lettore del blog ha inviato la sottostante foto nove, dicendomi che l’ufo triangolare ripreso sopra la statua della libertà a New York, è stranamente simile se non uguale a quello ripreso dalla foto uno. Effettivamente ha presenza estetica similare e, nulla esclude che si possa trattare dello stesso genere di velivolo. Non è pensabile che la realtà ufologica della Valmalenco è esclusivamente italiana. Queste presenze vanno ovunque, altra cosa è dove sono abitualmente stanziali. Al momento termina qui l’approfondimento relativo all’incendio. Sono certo che altro materiale è presente in circolazione in zona, altre persone hanno visto, altre informazioni certamente sono a disposizione di persone che al momento tacciono. Rompete con  l'omertà, partecipate numerosi, è nell'interesse di tutti.

9







       


9 commenti:

  1. Non fate passare il tr3b per un ufo questo e un prototipo americano

    RispondiElimina
  2. Mi fa piacere che si sia fatta avanti una persona in grado di identificare l’ufo di quella sera e, ancora di più mi fa piacere che l’ufo sia un veicolo dei nostri, il TR3B. Questo piacere è motivato dal fatto che, in tanti sino ad ora hanno affermato che il TR3B esiste, è operativo e, ora scopriamo che è presente in Valmalenco. Quando si iniziò a parlare del progetto TR3B già da molti anni erano stati visti ufo triangolari del genere e, del TR3B si pensò che era un progetto strategico per far passare che gli ufo triangolari erano tecnologia nostra. Ora dopo tanti anni finalmente abbiamo la prova che esiste. Certamente mi domando dove sono stanziati, da dove partono e perché in Valmalenco. Sono certo che lei sarà in grado di fornire le prove della sua esistenza, in quali basi è presente e qualche fotografia, purché non siano foto di ufo triangolari che si vogliono far passare per il TR3B. Tu dici che è un prototipo, mi puoi dire da quanti anni è un prototipo e, se è tale, come si spiega che gli ufo triangolari sono stati visti su tutto il pianeta e continuano a essere prototipi?

    RispondiElimina
  3. SE quello è un TR3B io sono Pippo!.. :DD

    anche perché sotto al "nero" del buio e alle "3 lucine" del presunto "ufo" NON c'è -in analisi a monitor!- "lo scafo triangolare"!?! ah!ah! quindi?!?.. :D

    RispondiElimina
  4. Che non si tratti di TR3B mi pare palese, altrimenti occorrerebbe spiegare anche cosa ci fanno in Valmalenco, dopo anni e anni a livello prototipale, costi esorbitanti e, forse mai prodotti in serie. Mandato lì a vedere l’incendio?
    Per quanto riguarda “il quindi?”
    Non è chiaro, se ti riferisci al triangolo di Tirano oppure a quello di Chiesa; comunque poco cambia. Capisco cosa intendi alludere e, mi rendo conto che sarebbe opportuno chiarire; ma per farlo occorre spazio e contesto adeguato. Quindi, se tu mi evidenzi quanto accertato a livello di analisi a monitor, io mi impegno in un articolo specifico a parte. Proporre qui l’argomento sarebbe riduttivo. Se poi tu hai bisogno di altre foto con triangoli, fammi sapere.

    RispondiElimina
  5. Buona Sera.

    Non sono della Valmalenco.

    Alcuni amici mi hanno fatto notare il suo articolo dell'incendio del Ristroante TOTO.

    Quella sera ero in via Roma nei pressi del Ristorante e ricordo che il vento era fortissimo il cielo era sereno.

    In quel momento alcune persone davano l'allarme per le fiamme viste levarsi da sopra il tetto del Ristorante chiamando i vigili del fuoco.

    Sopra il caseggiato non vi era nulla di strano e non usciva ancora il fumo nero e denso che poi scaturi in seguito.

    I vigili intervennero quasi subito e si posizionarono all' interno dell'edificio con gli idranti.


    Poco dopo le fiamme altissime ed un fumo nero, avvolse completamente il tetto del caseggiato e non dava speranza alcuna di poterlo rapidamente domare.

    Ma poco dopo una folata di vento fortissima mandava in basso verso la strada tutto il fumo tanto che la gente non riusci a vedere più nulla.

    Diradatasi la coltre nera, molti hanno intravisto le tre luci sopra il ristorante e all'improvviso le fiamme altissime sparirono repentinamente lasciando solo il fumo nero che saliva verso il cielo.

    Di quelle strane luci non sono riuscito ne io, ne gli altri, a comprendere cosa possano essere state.

    Alcuni dicono che erano dei Droni dei Vigili del Fuoco che filmavano la scena.

    ( sarebbe da chiedere a loro se ne avevano di operativi in zona)

    Comunque sia molti di noi non concordano con quanto detto da lei .


    Al contrario, se di UFO si tratta, loro aiutarono in qualche modo a spegnere l'incendio che era ormai era umanamente fuori controllo.

    I vigili del fuoco da parte loro hanno fatto egregiamente il loro dovere domando definitivamente le fiamme salvando così lo stabile, il ristorante e le persone all'interno.

    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia risposta al commento sopra esposto è qui:http://presenze-aliene.blogspot.it/2017/05/ufo-news-valmalenco-2017-san-marino.html

      Elimina
  6. Do anche la mia testimonianza visto che abito li vicino è il semplice riflesso di una gru da lavoro che era posta li dietro altre foto fatte al buio lo confermano... Ad ogni modo chissà per quale ragione qua nessuno ha mai visto nulla tranne gli esibizionisti da paese che probabilmente testimonierebbero anche l'apparizione della madonna in un altro contesto...

    RispondiElimina
  7. salve Mr.anonimo... :)
    per cortesia invia le foto che "confermano" che QUELLO delle 3(tre) luci è "un riflesso" al Signor Dario così che si possa VERIFICARE ciò che sostiene?..

    grazie anticipate :)

    RispondiElimina
  8. Gentile anonimo:
    “è il semplice riflesso di una gru da lavoro che era posta li dietro altre foto fatte al buio lo confermano”
    Faccio presente alcune cose:
    • Mai affermato che in zona non vi fosse una gru; tanto è vero che la foto la fa vedere perfettamente. Il fatto è che quella gru, col suo braccio, non si trovava dove le foto fanno vedere le tre luci nelle foto, così come non è posta sulla prospettiva della presenza che compare in video.
    • Nelle foto in mio possesso, e la cosa l’ho pure evidenziata, le tre luci del presunto ufo si spostavano continuamente. Lei intende affermare ora che la gru stava lavorando per cui si spostava?
    • Non comprendo per quale motivo, lei che dispone delle foto a dimostrazione che le luci sono riflessi della gru, non invia le sue generalità e alcune foto. Lancia il sasso e nasconde la mano? Mi invii delle foto in versione originale e io le pubblicherò a nome suo, porgendo le scuse ai lettori.
    “chissà per quale ragione qua nessuno ha mai visto nulla tranne gli esibizionisti da paese che probabilmente testimonierebbero anche l'apparizione della madonna in un altro contesto...”
    • L’affermazione in base al quale “nessuno ha mai visto niente” è semplicemente patetica. Significa che lei mente sapendo di mentire; in quanto molti nomi sono stati resi pubblici, sia dal sottoscritto, quanto dai giornali. Ci sono poi documenti resi pubblici dalla Aeronautica Militare, con relativo avvallo dell’Arma dei Carabinieri. Ogni volta che io salgo in Valmalenco, ci sono dei residenti che mi confermano quanto lei intende negare!
    • Lei definisce esibizionisti i testimoni, senza esitare nel buttare fango addosso a loro. Evidentemente non è a conoscenza del fatto che a testimonianza dell’ufologia della Valmalenco sono in mio possesso all’incirca duemila foto in versione originale. Molte di queste sono state analizzate e, ora sono disponibili anche le certificazioni di genuinità da parte degli enti preposti.
    • Certo, in altro contesto testimonierebbero di aver visto la madonna, se l’avessero vista; ma siccome hanno visto presenze a carattere ufologico, questo testimoniano.
    • Faccio presente che il vedere cose che non ci sono, vale tanto quanto il non vedere cose che ci sono e, chi sostiene di vedere la madonna dove non c’è, vale tanto quanto quello che non vede ciò che c’è, testimoniato anche da altri che hanno visto e fotografato. Di credenti ve ne sono di tanti tipi e, fanno parte di tante parrocchie. Mi potrebbe dire come si chiama la sua, oppure se anche questa richiede l’anonimato e, quali interessi ha in gioco? Mi mandi le foto notturne in originale, se le possiede. Ripeto: IN ORIGINALE, altrimenti vada a raccogliersi il suo fango.

    RispondiElimina