Presenze Aliene

domenica 7 maggio 2017

Ufo News Valmalenco 2017 San Marino

Ufo News Valmalenco
Maggio 2017


1

Simposio S. MARINO 2017

Simposio Mondiale sugli Oggetti Volanti Non Identificati a San Marino il 13/14/5/2017. Ricorre quest’anno il 25° anniversario del più prestigioso evento italiano, a carattere ufologico. Saranno presenti personaggi di spicco dell’ufologia mondiale, come riportato nelle locandine esposte sotto. Ricco il programma; nel quale fa spicco per coloro che seguono l’ufologia italiana della Valmalenco, l’intervento dell’ingegner Massimo Angelucci.
Dopo una indagine conoscitiva, condotta l’anno scorso dal Centro Ufologico Italiano C.U.N., mediante l’ingegner Massimo Angelucci della sezione CUN di Rimini, in Valmalenco. Dopo aver valutato la grande quantità di prove a sostegno del fenomeno, nonché la grande quantità di testimonianze, sostenute da coerente materiale fotografico; Il caso Valmalenco sarà presentato a San Marino con il riconoscimento che, a parere mio ma non solamente, gli compete. 

2

E’ questo un dato di fatto che porterà alla ribalta dell’ufologia mondiale la Valmalenco; pertanto è opportuno che residenti e non solo, ne prendano atto e si preparino a nuova ed aperta disposizione mentale. Dovranno adeguarsi, non solamente i valligiani restii ad accettare la presenza aliena in Valmalenco, ma anche tutti quegli addetti ai lavori che, il fenomeno presente in Valmalenco avevano boicottato. Alcuni di costoro saranno presenti a S. Marino e, spero che ne prendano atto in modo definitivo.

3

Uno degli aspetti più importanti dell’ufologia è la documentazione fotografica che, per quanto riguarda la Valmalenco è straripante. Ovviamente è materiale da valutare, circa l’importanza e il grado di genuinità. Quanto io ho riscontrato, presenta grossomodo questi valori:
3% Foto intenzionalmente falsificate con intento delegittimante del fenomeno in generale.
37% Foto che riproducono aberrazioni, riflessi luminosi, aspetti confinanti con l’ufologia e non meritevoli di approfondimento; così come foto di scarsa qualità, compresse, pasticciate o comunque non probanti.
60% Foto genuine di buona qualità, fornite in versione originale, atte all’analisi fotografica e all’accertamento del fenomeno.
Il CUN ha operato una selezione in quel 60%; dopodiché ha focalizzato l’attenzione su una serie di foto scattate tutte nella stessa occasione. Su queste sta ora conducendo un particolareggiato approfondimento. Per quanto riguarda l’accertamento della genuinità, in sede di analisi non ufficiali le foto sono state considerate genuine, pertanto ora il CUN ha sottoposto le foto ad accertamento ufficiale, ovvero analisi di genuinità provvista di indelebile autenticazione; ma di questo saranno loro a rendere noto. Se il verdetto ufficiale arriverà in tempo, sarà presentato a S. Marino. Se non arriverà in tempo, comunque a livello non ufficiale le foto sono considerate genuine. La serie delle dodici foto in questione, è relativa alla vicenda registrata in alta Valmalenco il 9/8/2012; del quale in diverse occasioni avevo riferito. Alcune foto sono presenti: http://presenze-aliene.blogspot.it/2015/08/entita-ombra-982012.html
La foto in versione originale sul quale si è polarizzata la maggiore attenzione da parte del CUN; qui proposta ingrandita, è la seguente:

4

Questa foto è stata oggetto di pesante discredito da parte di denigratori, troll e ignoranza varia, quando l’avevo proposta al pubblico. Oggi è un giorno di rivalsa da parte mia e dell’autore delle foto, nonché per tutti coloro che avevano compreso il valore documentale di queste foto. A San Marino l’ingegner Angelucci presenterà il caso Valmalenco, corroborato dalla presenza di questa documentazione fotografica. Un plauso all’autore delle foto, e a chi ha lottato per il loro riconoscimento.

G.A.U.S.
GAUS: acronimo di Gruppo Accademico Ufologico Scandicci è un gruppo che sta conducendo indagine ufologica in Valmalenco. Come riportato nella locandina, il GAUS sarà presente a San Marino. Per quanto riguarda le foto della Valmalenco, Il GAUS ha indirizzato l’attenzione sulla serie fotografica del caso Lanzada 2011: http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/03/il-caso-lanzada-2011.html Su questa serie di foto ha condotto approfondimenti e, ha provveduto ad accertarne l’autenticità. In merito avevo riferito in: http://presenze-aliene.blogspot.it/2016/11/sulla-sponda-del-fiume.html Il GAUS intende però procedere ancora, quindi a tal fine ha emanato il seguente comunicato, riportato anche dal giornale.

5

Ovviamente lo stesso intento di approfondimento è presente da parte mia, pertanto chi avesse cose da dire o materiale da proporre, può scegliere se rivolgersi all’indirizzo mail esposto all’inizio dell’articolo oppure al GAUS. Un invito particolare intendo rivolgerlo all’autore delle foto del caso Lanzada 2011, ma anche a coloro che sino ad ora hanno voluto mantenere l’anonimato:

6


I tempi stanno cambiando. Se prima era prevalente l’ilarità, lo scetticismo, la denigrazione, motivo per cui i testimoni preferivano l’anonimato; ora i tempi stanno velocemente cambiando. Invito pertanto anche voi al cambiamento. Provate a pensare, quanto io mi sono giocato e mi sto giocando la faccia. Provate a pensare alla ilarità che ho generato io, alle aggressioni verbali ed intimidatorie che ho dovuto costatare. Eppure sono ancora qui, seduto sulla sponda del fiume, a godermi lo spettacolo e, vi assicuro che non è niente male! Fate un passo avanti anche voi; ne va dell’interesse di tutti!

SONDRIO 26/4/201

La vicenda è relativa alla prima foto di questo articolo e, riguarda uno spettacolare avvistamento verificatosi a Sondrio. Afferma il testimone:
Mi trovavo in Sondrio al quinto piano quando, guardando fuori, ho visto una grande luce arrivare veloce dalla Valmalenco. All’improvviso si fermava, ho pensato che forse era un elicottero e quella luce un suo eventuale faro. Avendo però sentito molte voci circa ufo e luci avvistate in zona, nonché giornali che ne parlano, ho pensato di scattare alcune foto col cellulare; dopodiché la luminosità è sparita improvvisamente. Quando ho guardato le foto sul PC, ho notato che in una foto, nella parte sottostante la luminosità vista, era presente qualcosa di giallo/arancione che io ad occhio non avevo notato.
Valutando la serie fotografica, si possono formulare alcune considerazioni. La luminosità è spettacolare e impossibile da non vedere, quindi fa meraviglia che solamente un testimone l’abbia notata e segnalata. La presenza gialla/arancione potrebbe non essere stata notata a causa della forte attenzione all’indirizzo della luminosità maggiore; ma potrebbe anche trattarsi di luminosità sulla frequenza del fotografabile non visibile. Sarebbe necessario un accertamento.

7

Della serie fotografica inviatami, tre foto riprendono l’imbocco della valle con la stessa inquadratura; delle quali due riprendono la principale luminosità. Foto sopra e sottostante; mentre invece le altre foto spaziano diversamente. La terza foto con la stessa inquadratura dell’imbocco valle, non presenta alcuna presenza anomala; ma indica che l’avvistamento è terminato. Nella foto sotto non compare la luminosità gialla; ma in entrambe le due foto con la luminosità grande, compaiono due piccole presenze luminose a sinistra, sulla montagna.

8

Si può affermare con presumibile certezza che sono luminosità anomali, in quanto nella terza foto non sono presenti; mentre invece sono presenti nelle altre foto, non in coppia ma singolarmente. Non è dato comprendere se si tratta delle stesse, oppure di altre similari. Sia per quanto riguarda la luminosità grande della prima foto, quanto per queste minori, siamo di fronte a manifestazioni ripetitive e ormai abituali in Valmalenco. Diversamente si può dire della luminosità gialla.

9


INCENDIO HOTEL TOTO’

In seguito alla pubblicazione dell’articolo: http://presenze-aliene.blogspot.it/2017/05/incendio-hotel-toto.html  ho ricevuto numerosi commenti. Uno in particolare ha attratto la mia attenzione, in quanto il testimone pone l’attenzione su dei particolari, che nell’articolo non ho intenzionalmente approfondito. Espongo pertanto in questo contesto la mia posizione, onde non consentire fraintendimenti.
Uno dei principali miei obiettivi nel riportare le vicende ufologiche della Valmalenco, è quello del non generare panico o forme di allarmismo. Nell’articolo in questione non ho quindi concesso spazio alla ipotesi, che in qualche misura la presenza aliena possa avere avuto un ruolo attivo, in relazione all’incendio. Ho inteso scartare l’ipotesi che la presenza aliena possa essere l’autrice dell’incendio, non perché non potrebbe esserlo; ma perché a me nessuna prova è giunta a dimostrazione che lo sia, pertanto non intendo affermarlo e creare panico. Non ho poi affermato che l’incendio è stato domato da un intervento loro, in quanto nessuna prova era in mio possesso per poterlo affermare con certezza. Le osservazioni sino ad ora fornite da testimoni, sostenevano l’evolversi di un andamento alquanto anomalo dell’incendio; pertanto nulla di più io potevo affermare.
Ora mi è giunto il seguente messaggio che, come tutti i messaggi, è da considerare con beneficio di inventario:
Buona Sera.
Non sono della Valmalenco. Alcuni amici mi hanno fatto notare il suo articolo dell'incendio del Ristorante TOTO’.
Quella sera ero in via Roma nei pressi del Ristorante e ricordo che il vento era fortissimo, il cielo era sereno. In quel momento alcune persone davano l'allarme per le fiamme viste levarsi da sopra il tetto del Ristorante, chiamando i vigili del fuoco.
Sopra il caseggiato non vi era nulla di strano e non usciva ancora il fumo nero e denso che poi scaturì in seguito. I vigili intervennero quasi subito e si posizionarono all'interno dell'edificio con gli idranti.
Poco dopo le fiamme altissime ed un fumo nero, avvolsero completamente il tetto del caseggiato e non dava speranza alcuna di poterlo rapidamente domare.
Ma poco dopo una folata di vento fortissima mandava in basso verso la strada tutto il fumo, tanto che la gente non riuscì a vedere più nulla.
Diradatasi la coltre nera, molti hanno intravisto le tre luci sopra il ristorante e all'improvviso le fiamme altissime sparirono repentinamente lasciando solo il fumo nero che saliva verso il cielo.
Di quelle strane luci non sono riuscito né io, né altri, a comprendere cosa possano essere state.
Alcuni dicono che erano dei Droni dei Vigili del Fuoco che filmavano la scena. (Sarebbe da chiedere a loro se ne avevano di operativi in zona)
Comunque sia, molti di noi non concordano con quanto detto da lei. Al contrario, se di UFO si tratta, loro aiutarono in qualche modo a spegnere l'incendio che ormai era umanamente fuori controllo.
 I vigili del fuoco da parte loro hanno fatto egregiamente il loro dovere domando definitivamente le fiamme salvando così lo stabile, il ristorante e le persone all'interno. Grazie. 
Il punto importante del messaggio è il seguente:
“…una folata di vento fortissima mandava in basso verso la strada tutto il fumo, tanto che la gente non riuscì a vedere più nulla. Diradatasi la coltre nera, molti hanno intravisto le tre luci sopra il ristorante e all'improvviso le fiamme altissime sparirono repentinamente lasciando solo il fumo nero che saliva verso il cielo”.

Ecco cosa ha generato nei presenti, la sensazione che qualcosa di anomalo era successo. Una folata o forte compressione dall’alto verso il basso, il fumo improvviso che scende verticalmente in strada, le fiamme che improvvisamente si spengono, intanto la presenza delle tre luci sopra il ristorante.
Io mi limito a riferire, quindi non posso affermare che l’incendio è stato spento dalle tre luci quando si sono posizionate sopra il ristorante; non ne ho la prova. Posso però affermare che la tempistica degli eventi offre questa ipotesi. Allo stato attuale però, io propongo, pur tenendo presente quanto affermato da testimoni, di attendere altre eventuali testimonianze. Sono certo che in molti hanno visto e notato. Faccio presente che tutte le testimonianze visive e fotografiche in mio possesso o pubblicate, provengono dalla stessa posizione; mentre sarebbe opportuno averne anche da altre direzioni e versanti della vallata. Numerose sono le frazioni che stanno più in alto da posizione panoramica.
Scarto l’ipotesi dei droni dei vigili, in quanto in quel momento avevano altre cose più importanti da fare. Eventuali droni sopra l’incendio avrebbero corso il rischio di cuocere come delle pizze. Per quanto riguarda il domandare chiarimenti ai vigili del fuoco, sarebbe una buona idea; anche se dubito circa la loro disponibilità. Comunque io sono qui disponibile, quindi se leggono questo articolo e intendessero partecipare, farebbero cosa gradita.
Circa il fatto che molti non concordano con quanto io affermo e pubblico, ribadisco che non è fondamentale che concordino. Io non faccio ciò che faccio, per una questione di consensi. Io faccio ricerca e divulgazione nei limiti delle mie possibilità. In pratica e per un certo verso, sono un collettore delle informazioni che mi mandate voi.







4 commenti:

  1. ciao Dario :)

    i casi fenomenici "ufo e alieni" della Valtellina sono stati presentati ieri al Simposio di San Marino, nella relazione dell'ingegnere M.Angelucci, alla comunità scientifica, ricercatori ed appassionati convenuti...è inoltre stata presentata la foto 0146 -sopra da te pubblicata- con certificazione di autenticità correlata di una trentina di pagine di analisi periziale...

    ciao e a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto avvenuto in fatto di certificazione a doc, è un passo di notevole importanza. Purtroppo però il pubblico meno informato, non ha probabilmente colto l'importanza dell'evento. Sarà ora compito di quelli che hanno compreso, divulgarne l'importanza e procedere.

      Elimina
  2. Alessandro

    Semplicemente un grazie e voi tutti.

    Molto tempo fà,
    quando ebbe inizio questa meravigliosa avventura,
    solo una piccola "Compagnia dell' Anello" di coraggiosi,
    intrapresero l'ardua missione, disseminata da innumerevoli pericoli ed
    infestata da Trol, Goblin e vari mostri di ogni tipo i quali erano determinati
    a far precipitare gli eroi nell'abisso dell'infamia.

    Ma la verità e la tenacia di pochi hanno fatto la differenza.

    Comunque, come dice Adam Kadmon, prendete tutto come una bella favola.

    Grazie

    RispondiElimina
  3. Non devi tu il grazie; ma altri a te devono...e neanche poco!

    RispondiElimina