Presenze Aliene

giovedì 15 febbraio 2018

UFO 28/1/2018


UFO  28/1/2018

Sopra Pinerolo e Villanova C.se



1
La vicenda prende avvio nel momento in cui, tale Davide L. P. del gruppo facebook di: SIAMO DI PINEROLO SE… posta la seguente affermazione, mentre sono le 19.38: NON SONO BEVUTO... Da casa mia vedo un oggetto sferico fermo da 20 minuti...che pulsa continuamente… Con sequenza di colori blu verde rosso giallo bianco... Più due altri più piccoli nelle vicinanze stessi colori e forma. Se vedete anche voi e se riuscite fate foto. Vi è però il problema del riprenderli, dovuto al fatto che l’inquinamento luminoso in centro a Pinerolo, impedisce di ottenere dei buoni risultati.
Risponde R. Z.: Li vedo anch’io ma credevo che fosse una stella.
M. C. afferma: Da via Einaudi guardando verso il Monviso non vi è niente e verso San Maurizio (zona di Pinerolo) idem... (quindi nulla verso sud/ovest)
E.O.: Io e papà da via Bignone verso San Maurizio vedevamo tre luci, di cui due in movimento e una ferma che cambiavano colore.
J.S.: L'ho visto con il binocolo ha luci verdi e rosse che girano. Ho pure girato un video col cellulare.
G.S.: L'abbiamo visto anche noi, con il binocolo si vede benissimo, è impressionante!

La vicenda genera immediatamente interesse e clamore, tanto è vero che il giornale di Torino CRONACAQUI, il 30/1/2018 uscirà con l’articolo sopra riportato.
Particolarmente interessante la testimonianza di A. S. da S. Secondo di Pinerolo, la quale afferma: Ho guardato con il binocolo e si vedeva benissimo che uno di questi cambiava continuamente colore. Ho pure cercato di fotografarlo, ma forse per il mosso oppure per il fatto che ho fotografato senza cavalletto, il risultato è quello che si vede in foto; ovvero la sottostante:

2

Ho poi messo la fotocamera sul cavalletto e scattato una seconda foto ed il risultato è stato migliore, ma in quel momento i colori non cambiavano come prima. Foto tre.
Di queste due foto sarebbe interessante avere gli originali, queste sono una versione fortemente compressa e ridotta. Sia per ottenere migliore rendimento con gli ingrandimenti, ma anche per avere i dati macchina utili. La foto che parrebbe mossa è interessante, in quanto vi potrebbe essere del mosso dovuto anche a l’oggetto e comunque, i colori che compaiono sono appunto quelli che manifestano questo genere di fenomeni. La seconda foto in versione originale potrebbe indicarci l’esatto momento dello scatto e, siccome una delle foto che ho fatto io è praticamente uguale, sarebbe interessante scoprire se in due abbiamo ripreso la stressa cosa, nello stesso momento. 

3

LA TESTIMONIANZA PERSONALE

Abito a Villanova C.se, paesino vicino a Mathi posto ad est del torrente Stura di Lanzo. Abito però nella frazione Oltrestura, quindi al di qua per chi guarda da Pinerolo; comunque dentro il cerchio in nero nella mappa sottostante. Poi scopriremo perché la zona cerchiata è importante in questa vicenda.
La sera del 28/1/2018 ore 19.00 mi trovavo in cortile assieme a Graziella Peirone, ad osservare il cielo limpido, mentre lei se ne stava andando via da casa mia. Guardando verso il monte Musinè situato all’imbocco della valle di Susa e pertanto dritto verso Pinerolo, si notava una apparente stella ma di dimensione decisamente maggiore. Pensammo ad un pianeta luminoso, ma riscontravamo che andava lentamente ingrandendosi, quindi notavamo che lentamente la luminosità si spostava nella nostra direzione, quindi si stava avvicinando. A quel punto abbiamo pensato che si trattasse di una sonda, ma destava perplessità il fatto che era alquanto bassa per essere una sonda e, anche troppo grande e lenta. Giunta la presunta sonda quasi sopra la nostra verticale, la presenza luminosa si fermava. In quel momento mi sono reso conto che non poteva essere una sonda, quindi sono corso al piano di sopra a prendere la fotocamera. Sono corso sul balcone e ho fotografato. Nel frattempo però si era nuovamente e lentamente messa in moto, sempre nella stessa direzione verso il Canavese. Andando a prendere la fotocamera, ho informato mia moglie, la quale corsa sul balcone, anche essa era testimone dell’evento.
Il fatto è che io dal balcone dopo i primi due scatti fotografici, l’ho persa di vista in quanto spostandosi era ora coperta dal tetto della casa, quindi sono corso giù in cortile e nuovamente l’ho fotografata mentre lentamente se ne andava via e scompariva, dopo essersi nuovamente fermata per un breve lasso di tempo una seconda volta.

4

La prima foto della serie è la P1020697 scattata in base ai dati macchina, alle 20.00.26”. Non essendo stata impostata in base a l’ora solare, erano quindi le 19.00.26” reali. L’ultima la P1020702, alle 19.02.16”. Pertanto la serie è composta da cinque foto scattate nell’arco di due minuti circa.

IL SEGUITO DELLA VICENDA

Verso le 10.35 sentivo la necessità di andare fuori a guardare il cielo. Quanto visto e ripreso poco prima, aveva innescato la psicosi dell’ufo. Quindi uscivo sul balcone e andavo a guardare verso Pinerolo. Mentre guardavo in aria, mia moglie mi grida concitata che dalla finestra prima, e poi sul balcone direzione Villanova vi era uno spettacolare ufo. Corro dalla parte opposta del balcone (la cui lunghezza percorre tutta la casa) e vedo lo spettacolare ufo che lentamente sta salendo dal basso, mentre si trova in direzione Villanova C.se, ad una distanza non facilmente definibile, ma non molto lontano, presumibilmente vicino al torrente Stura di Lanzo, quindi circa Km 1. Corro a prendere la fotocamera e corro sul balcone ma, mentre mi accingo a riprenderlo, all’improvviso si va velocemente spegnendo e tutto scompare. Sono dispiaciuto di non averlo ripreso, ma come ormai memore da altre esperienze simili, scatto ugualmente alcune foto, con la speranza che sebbene non visibile, qualcosa sia comunque fotografabile. Scatto quattro foto e noto dopo la prima, che sul display mentre scatto sono visibili una infinità di disturbi, che tali non sono, quali orbs e cose similari. Una di queste foto è la sottostante scattata alle 22.38.49” reali. Il punto dove nella foto si vedono le tre striature quasi verticali, è il punto dove abbiamo visto l’ufo spettacolare salire e poi scomparire. Non sono in grado di affermare che vi sia stata una relazione tra le due cose (striature e salita ufo); ma sta di fatto che questo è quanto. Nella cartina sottostante, la stella ad indicare il punto dal quale ho visto e scattato le foto. La linea rossa ad indicare in base alla foto, la direzione della osservazione. Il cerchio in nero ad indicare il punto dove l’ufo è stato visto salire da terra. Siccome il punto deve trovarsi per forza sulla linea rossa, l’ufo è risalito probabilmente dal piazzale antistante la sede della Pro Loco di Villanova; al limite è ripartito dal greto del torrente Stura di Lanzo, oppure appena prima della Stura nel bosco detto del “Guré” che significa piantagione di gore ovvero giunchi. Possibile che dalla favorevole posizione rialzata di Villanova nessuno ha visto? Fatemi sapere.

5

L’ufo spettacolare, dal punto di vista estetico e per come lo abbiamo visto io e mia moglie, è paragonabile a quanto riportato dalla sottostante foto, tratta da un famoso caso della Valmalenco. Per chi fosse interessato, si tratta del famoso caso di Lanzada del 2011: http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/03/il-caso-lanzada-2011.html
Forse leggermente meno luminoso e certamente in fase di variazioni cromatiche. Rispetto a quanto presenta la foto di Lanzada, nell’andare a scomparire, prima ha perso la luminescenza che gli stava attorno, poi il centro luminoso si è fatto gradatamente più scuro, di un colore marrone e quindi più nulla; ma lasciando nella zona dove era scomparso, una serie di tre piccoli brillamenti rossastri scomparsi quasi subito. Preciso che non intendo affermare che il caso di Villanova è uguale a quello della foto sottostante, ma del fatto che esteticamente erano certamente simili. Nel caso qualcuno intendesse porre la tipica osservazione in base al quale una luminosità del genere avrebbe dovuto illuminare la zona, faccio presente che quasi sempre la luminosità degli ufo non si diffonde come quella tipica da tecnologia umana, ma tende ad essere circoscritta in uno spazio limitato, in alcuni casi quasi fosse fredda e qualcuno la definisce pure solida. Comunque indirizzata in una direzione e non irradiante in tutte le direzioni.

6

SCESO E RISALITO

Io e mia moglie abbiamo visto questa presenza luminosa salire praticamente dal suolo o poco oltre ma, sorpresa ora, vi è una testimone che l’ha vista indirizzarsi verso Villanova. Si tratta di Rosanna F. residente in San Giovanni, frazione di Nole Canavese; quindi da posizione leggermente rialzata e favorevole ad una distanza di circa km1 da Nole e 3 da Villanova in linea d’aria. Avrebbe visto la luce provenire da est, per indirizzarsi sopra Nole/Villanova, ma vediamo cosa ha dichiarato: Domenica sera 28/1/2018 verso le 19.15 esco in terrazza e guardando il cielo verso Nole C.se, vedo una luce intensa e intermittente di colore rosso, arancio e argento, diversa da quelle che solitamente si vedono identificandosi come aerei. Allora mi soffermo, e sorpresa, vedo la luce che avanza quasi come a scatti, poi improvvisamente fa retromarcia (impossibile per un aereo) poi avanza nuovamente, si intensificano le luci e compaiono come dal nulla altre tre luci più piccole di colore rosso, che poi però subito spariscono, al di sotto della luce principale. Poi all’improvviso sparisce anche la principale per riapparire quasi subito. Sono quindi rientrata in casa salutando ciò che poteva essere, ponendo un grande punto interrogativo nella mia mente.
Forse valeva la pena lasciar bruciare la cena, ma non perdere la discesa a terra, ma col senno di poi, molte cose sarebbero diverse. Si tratta della stessa presenza vista risalire oltre tre ore e mezza dopo? La concomitante presenza delle altre tre luci rossastre lo darebbe ad intendere. E’ scesa subito a terra, oppure ha prima vagato in zona per poi scendere un attimo? Non siamo in grado di dirlo; ma pensare che questa presenza sia la conseguenza di un fenomeno naturale, oppure tirare in ballo eventuali droni giunti da Pinerolo, mi pare una assurdità. Eventi del genere non sono certamente frequenti, ma nel corso della mia ricerca protratta negli anni, ho avuto occasione di assistervi più volte, con notevoli riscontri fotografici, come nel caso del 22/9/2006 http://presenze-aliene.blogspot.it/2010/11/eccezionale-evento-ufologico.html del quale la foto sottostante:

7

Non posso affermare che la zona è soggetta a particolare presenza di manifestazioni aliene/ufologiche; non è certamente paragonabile alla zona del valtellinese, verso il quale ho indirizzato particolare attenzione e ricerca; ma certamente anche nella nostra zona di tanto in tanto si fanno vedere. Occorre poi ricordare che gli ufo provenienti da Pinerolo sono passati sopra il monte Musinè, che così come tutta la valle di Susa, è molto interessante sotto l’aspetto ufologico.

CONCLUSIONE

Se consideriamo questa vicenda in rapporto ad altre verificatosi e ampiamente documentate, vedere: http://presenze-aliene.blogspot.it/2018/02/salgono-e-scendono.html dobbiamo riconoscere che si è trattato di una vicenda di modesta entità sotto l’aspetto estetico, ma certamente importante in quanto a contenuto e significato. Non sono state viste entità, così come non sono stati visti i corpi macchina, ovvero ufo. Sono state viste una serie di luci che presumono la presenza di una causa non visibile che le luci ha generato. In base alle segnalazioni da Pinerolo, le luci viste sarebbero state tre, una più grande, vistosa e variabile nei colori. Le altre due più piccole o lontane.  Io ho visto una luce provenire da Pinerolo, quella fotografata, e un’altra piccola che contemporaneamente andava verso Pinerolo, ma molto più in alto. Ho visto poi quella che saliva da terra, mentre la signora di Nole C.se l’ha vista mentre si indirizzava verso Nole/Villanova C.se. Tutti quanti abbiamo visto solo ed esclusivamente luci. Occorre tenere presente che dietro ad ogni luce vi è la causa che l’ha generata. Nei casi in cui dietro la luce vi è una causa non fisica/materiale/tecnologica, la causa è naturale/energetica oppure parafisica; mentre invece negli altri casi si tratta di tecnologia e quindi macchine. In questo caso, per tutta una serie di particolari che ora non sto a dire ma che si possono trovare in precedenti articoli, la causa pare essere di tipo tecnologico. Se di un evento si ha a disposizione unicamente una foto come la numero sei; si potrebbe essere indotti a pensare che nessuna macchina ha generato la luminosità. La stessa luce un attimo prima si presentava però come nella foto sottostante:

8

In questa foto non è visibile il contorno del corpo macchina; ma l’insieme delle luci con la loro simmetria geometrica, ne fanno intuire la presenza. Ricordo che questi mezzi alieni, dispongono di sistemi atti all’occultamento che, modulati a dovere, concedono alla vista umana e alla ripresa fotografica, unicamente quanto ci è concesso vedere da chi gestisce.
Nel caso di Lanzada abbiamo una eccezionale serie fotografica, un solo primo testimone/fotografo al quale in seguito alcuni altri si sono accodati; mentre nel caso di Pinerolo/Villanova, non abbiamo foto clamorose, ma abbiamo numerose testimonianze. Faccio notare che il caso di Pinerolo/Villanova è stato possibile ricostruirlo grazie alle testimonianze e, siccome per ogni persona che testimonia, ve ne sono molte altre che non hanno testimoniato, emerge per conseguenza che il presente caso ha certamente avuto molti spettatori. E’ pur vero che molti di questi probabilmente hanno visto le luci, ma non sono stati in grado di collegarle ad un evento di natura aliena.
Una tra le numerose osservazioni che mi sono regolarmente poste è la seguente: VEDERE UNA LUCE IN CIELO NON SIGNIFICA PRESENZA DI UN UFO. Verissimo, ma solamente in parte. Se vedo una luce e so che questa è generata da tecnologia umana, oppure la fenomeno naturale, non si tratta certamente di ufo. Se però vedo una luce non ascrivibile alle cause dette, significa che la causa non è identificata. Se ipotizzo che la causa possa essere un oggetto volante non identificato, questo per conseguenza è un ufo. La sottostante è una foto proveniente dalla Valmalenco che, evidenzia a dovere quale è la causa di molte luci che noi vediamo in cielo, del quale non conosciamo la causa. La foto non l’ho scelta a caso e ben si presta alla ipotesi circa la causa che ha generato le luci del presente caso. Un corpo macchina di natura aliena, il quale emette una luminosità che, in definitiva è come il faro di una comune automobile. Generalmente noi vediamo la luce, quindi gridiamo convinti che quello è un ufo. Il più delle volte quello è il fanale dell’ufo, precisando che il termine fanale non è corretto in quanto di altro si tratta; ma comunque emette luminosità.

9

Un grazie particolare a tutti coloro che hanno reso possibile la stesura del presente articolo; ricordando che certamente molti altri hanno visto ma non hanno testimoniato. Caro Davide, tu non eri bevuto e io, forse non sono tanto demente. Mi rendo conto che la ricostruzione del presente caso non fa giustizia della tempistica delle diverse segnalazioni e non è esaustivo, pertanto se ne parlerà ancora.









2 commenti:

  1. e comunque molto BRAVO Dario!.. -_o

    in questo caso, approfondito abbondantemente, incrociando testimonianze multiple da luoghi DIVERSI, graficamente BEN esposto, hai fatto un GRAN bel lavoro d'indagine!..

    l'ultima foto pubblicata NASCONDE -confermo- un oggetto volante TRIDIMENSIONALE e quella luce bianca, che tu hai giustamente descritto come tale, proviene per la gran parte dall'INFRAROSSO e per questo motivo SOVRAESPONE quel punto quasi circolarmente...di fatto è UN ILLUMINATORE per la guida notturna, ovviamente guida strumentale, tutto il resto della navetta, occupanti compresi, è occultata -con schermo deflettore, alle frequenze visibili del RGB... -_o

    di questa se hai l'originale POSSO estrapolare un profilo visibile della stessa che -SE VUOI- puoi far vedere pubblicamente...

    a presto, saluti :)

    RispondiElimina
  2. Molto interessante e ben esposto. Complimenti

    RispondiElimina