Presenze Aliene

venerdì 8 febbraio 2019

Reticolo esogeno


RETICOLO ESOGENO

Ciò che andrò a presentare, non è una ragnatela di ragno, ma un reticolo esogeno. Al termine “esogeno” è opportuno assegnare il significato di: “che ha origine all'esterno, che proviene dal di fuori”; pertanto di estraneo a, equivalente di “alieno”. Estremizzando, possiamo quindi definirla anche: “ragnatela aliena”. Nulla ha a che vedere con i ragni, ma con soggetto o causa completamente diversa, ovvero esogena, che tenteremo di chiarire. Non è facile parlare di un qualcosa la cui esistenza è presumibilmente certa, data la quantità di materiale fotografico a disposizione; ma contemporaneamente genera molti interrogativi in quanto seppure fotografabile, non è visibile con i soli occhi.

1
Queste presenze sono individuabili sul display della fotocamera nell'attimo dello scatto e quindi si possono riprendere a volontà quando sono ferme o quasi, ma diventano praticamente impossibili quando in rapido movimento. La prima difficoltà che si incontra nel tentativo di saperne qualcosa di più, emerge nel momento in cui si riscontra che tali presenze non esistono dal punto di vista scientifico, pertanto non esiste alcuna classificazione. Si potrebbe supporre che siano da inserirsi nell’ambito dell’esobiologia, ovvero tra le presenze extraterrestri e quindi non proprie del mondo umano; ma vi sarebbe pure da chiarire se queste si possono inserire tra le manifestazioni biologiche. Insomma, nulla di certo.

2

La prima costatazione che si evidenzia, è che la sua costituzione è un agglomerato, un insieme di orbs associati o assemblati in modo non casuale e pertanto intelligente. Qui però si presenta il primo dilemma ovvero: COSA SONO GLI ORBS? 
Su tutto il pianeta si manifestano, sono fotografati e confermati, ma in realtà nessuno conosce con certezza cosa esattamente sono. Si manifestano certamente come delle sfere di varia grandezza e colorazione, si spostano in modo non casuale e quindi manifestano intelligenza, assumono luminosità varie, diventano fotografabili quando colpiti dal flash mentre invece non sono visibili ad occhio nudo, ma in talune situazioni sono pure fotografabili senza flash e possono diventare anche visibili. Insomma, non è chiaro cosa sono, ma per il fatto che manifestano intelligenza si è indotti a ritenere che sono entità intelligenti. Contemporaneamente, ad ingarbugliare ulteriormente la matassa, si evidenzia il fatto che in natura una infinità di aspetti generati da cause che nulla hanno a che fare con gli orbs veri, generano aspetti estetici similari che poi vanno a finire nel calderone del tutto. Ora però escludiamo i secondi e procediamo esclusivamente coi primi.

3
La foto 3/A ci fa vedere un singolo orb che manifesta una notevole consistenza, apparentemente fisica; ma in genere sono molto meno consistenti e pertanto sfumati. Sarebbe opportuno stabilire se si tratta di tipologie diverse, oppure di stessa tipologia che manifesta estetiche diverse. Comunque sia, quando si assemblano tra di loro danno luogo a manifestazioni sorprendenti; la principale è quella di essere una sferica manifestazione di luce, quindi è stato coniato il termine di: “ESSERI DI LUCE”, come ad esempio quanto ripreso mediante la foto 4/B. In altri casi si assemblano linearmente, foto 3/B e 4/A e, quando non si spostano troppo velocemente la fotocamera riesce a riprenderli manifestando la loro sfericità (3/B quella sotto), ma se veloci diventano esteticamente delle sfrecciate luminose e colorate come quella in 3/B sopra. In alcuni casi sono ripresi come in 4/A, ovvero disposti linearmente ma con un punto in cui iniziano a manifestare una intensità luminosa tale da generare un essere di luce. Queste manifestazioni sono frequenti in Italia. Mai però sino ad ora mi erano giunte segnalazioni in cui gli orbs si assemblano con una estetica similare alla ragnatela.

 Come si evince dalla serie fotografica del reticolato, il fenomeno è stato ripreso in stato dinamico, ovvero si è andato formando e poi scomponendo in un lasso di tempo relativamente breve, mentre lo si fotografava.

4
Quanto detto sopra in merito alle caratteristiche che gli orbs presentano, non è a caso. Se noi osserviamo le foto 1-2 e 5, ma presenti su tutta la serie fotografica, notiamo che sono presenti orbs singoli e altri associati in forma lineare. Forma che possiamo definire convenzionalmente come bastoncelli. Dopodiché notiamo che il reticolato alieno è generato assemblando questi bastoncelli. Tutto ciò dimostra che i singoli orb esprimono intelligenza, esattamente come i bastoncelli e gli esseri di luce.
Mediante la foto 5/A vediamo il reticolo nel momento in cui si trova in stato di formazione parziale e, si nota a terra la presenza di un essere di luce, attorno al quale si realizza l’apparente ragnatela. La luminosità posta in diagonale e presente in tutte le foto della serie, è dovuta alla rifrazione del flash sopra un nastro di nailon e, nulla ha a che vedere con il reticolato.

5
La serie fotografica evidenzia un dato di fatto: Attorno ad un essere di luce posto a terra, una miriade di orbs assemblati a bastoncello, hanno generato questa sorte di ragnatela. Quale sia la motivazione di una realizzazione del genere, non è dato sapere per il momento. In seguito altre eventuali testimonianze fotografiche potrebbero consentirne la comprensione. L’essere di luce posto al centro, mediante una parvenza di forma a cuore (foto 1), soffia sul tutto un aspetto poetico quasi da favola. In fondo, qui siamo a contatto col mondo delle fate!
Nell’ingrandimento della foto 1 si nota che alle spalle della forma a cuore è presente un altro tipo di bastoncello orizzontale con una sorta di testa a sinistra. La stessa presenza, nella stessa posizione orizzontale è presente in aria nella foto 6/A della stessa serie. Alle spalle ad una certa distanza, un essere di luce, forse lo stesso della serie fotografica, pare andarsene. Dopo il raduno la festa è finita, saluto ai parenti e via! Ho accostato la foto 6/B per una comparazione tesa a comprendere cosa sono questi bastoncelli con testa che paiono dei viaggianti punti esclamativi; purtroppo nonostante questo sia più evidente, ancora non è comprensibile cosa esattamente è e, neppure si evidenziano altri particolari. Certamente anche questa è una presenza aliena intelligente, in grado di determinarsi e spostarsi a piacimento. Di rapportarsi ed interagire con altre tipologie di presenze, come in occasione del reticolo. 


6
Il presente articolo è ovviamente per coloro che hanno compreso che non si tratta di ragnatela comunemente intesa; con gli altri non vi è nulla da dibattere, però inserisco le due sottostanti foto che comunque sono interessanti per fini di comparazione. La 7/A ci fa vedere in primo piano una comune ragnatela, mentre alle spalle si sta approssimando un temporale. Come gli addetti sanno, quando si approssima un temporale gli orbs paiono agitarsi in grande numero e, nelle foto compaiono in maggioranza mentre sfrecciano verso il cielo. Tutto ciò nulla ha a che fare con la naturale ragnatela di questa foto.
La foto 7/B è qui postata ad evidenziare quanto la ragnatela aliena è simile a quella naturale, anche se per le entità aliene è probabilmente naturale anche la loro, nel loro mondo.

7
Mediante questo articolo non è stato dimostrato cosa sono realmente gli orbs; però sono state dimostrate alcune loro forme estetiche di manifestazione, certamente intenzionali ed intelligenti. Le due foto sottostanti, fatte personalmente, ne sono ulteriore conferma. Non posso affermare davanti a quale genere di manifestazione ci troviamo e neppure è possibile affrontare il quesito in questo contesto; però una cosa è certa: Che si tratti di spiritualità, di natura Divina o meno, oppure di Matrix; altro non possiamo fare che osservare meravigliati e riverenti!

8
LE FOTO:
La serie di otto foto relative al reticolo esogeno è stata inviata dall’autrice delle stesse, tale Karen Wilkin dall’Arkansas-USA, che ringrazio per la sua disponibilità e, per il fatto che le foto costituiscono un importante tassello per la comprensione del fenomeno. Karen sostiene che queste manifestazioni non note e non abituali, sono iniziate dove risiede ora, ma non riscontrate in località dove ha precedentemente risieduto. Le altre sono tutte provenienti dall’Italia.
3/A, 8/A e B di Giacoletto Dario dal Piemonte.
3/B, 6/B Claudia Flore dalla Sardegna.
4/A e B Tonino Lo Grasso dalla Val Susa in Piemonte.
Anche la foto 5/B è parte della stessa serie di Karen e, scattata nello stesso luogo nella stessa circostanza, ma non esattamente dove vi era il reticolato. Questa ci fa vedere un’altra tipologia di presenza aliena che, generalmente è accostata al mondo fate. Questa presenza non pare aver avuto un ruolo attivo nella manifestazione del reticolato. Anche questa è una manifestazione intelligente e propria di questo loro mondo. Come molte altre non sono ufficialmente riconosciute e classificate e quasi nulla si conosce di loro. Eventualmente proporrò in seguito uno specifico articolo relativo a questa tipologia.

LINK che potrebbero interessare:
http://presenze-aliene.blogspot.com/2010/11/gli-orbs-ci-guardanoe-alcuni-loro.html
http://presenze-aliene.blogspot.com/2014/11/orbs-senza-limite-di-tgarau.html
http://presenze-aliene.blogspot.com/2011/10/lettera-aperta-pablo-ayo.html
http://presenze-aliene.blogspot.com/2010/11/eccezionale-evento-ufologico.html
http://presenze-aliene.blogspot.com/2016/01/orbs-vas-le-foto-di-tonino.html



Nessun commento:

Posta un commento