Presenze Aliene

venerdì 12 settembre 2014

7-Fotografia aliena

7-Fotografia aliena


Di Dario Giacoletto

Foto 73
Artisti di strada del gruppo Jaculét di Orbassano (To), mentre provano lo spettacolo. Ai piedi di D.G. compare presenza aliena molto luminosa. Non è visibile a occhio nudo, ma fotografabile. Trattasi di spettacolare orbs o essere di luce. http://presenze-aliene.blogspot.it/2010/11/gli-orbs-ci-guardanoe-alcuni-loro.html  Sono entità in forma sferica luminosa.



Foto 74
Vale quanto detto per la foto 73. Ho nascosto il volto della persona presente e, me ne dispiace; in quanto dal suo sguardo era evidente che non vedeva la sfera di luce.


Foto 75
Fotografia particolarmente interessante, nonostante sia stata scattata da dentro un’auto. Il vetro era certamente pulito e quanto è stato ripreso, certamente reale. Si tratta della presenza di numerosi organismi eterici della famiglia http://presenze-aliene.blogspot.it/2011/02/entita-beta-1.html
 Non facili da fotografare, se non quando rallentano la loro velocità, di solito molto alta. Quando occasionalmente si fotografano in fase di alta velocità, ciò che compare in foto sarà unicamente una vaga forma sigariforme molto sfumata, in quanto le ali non si evidenziano più. Si tratta di presenze non visibili a occhio nudo, ma fotografabili. Questa foto va accomunata alla foto 80.



Foto 76
Manuele Chiementin, ricercatore valdostano mi invia la seguente foto e afferma: “Ho fatto due foto in sequenza a quella nuvola per me anomala, in quanto di forma strana e in un cielo tutto sereno. Nella seconda foto è presente qualcosa che aereo non poteva essere. Nulla di visibile e niente rumore”. Indubbiamente è anomala la nuvola, ma ancora più anomala l’altra presenza; che però è difficile da identificare. Si potrebbe ipotizzare una qualche tipologia di organismo eterico; ma sarebbe pura ipotesi.





Foto 77
Daniela Bensi da Milano, mi invia una serie di foto, col quale mi evidenzia il fatto che da alcuni anni le scie degli aerei sono esteticamente cambiate. Sono molto più persistenti e si trasformano in nuvole. Nella presente occasione poi, addirittura producono una sfrangiatura laterale molto accentuata, del quale propongo due immagini.



Foto 78
Effettivamente la sfrangiatura è particolarmente consistente. Qui il discorso della condensa aerea, non regge. Sarebbe bene che la scienza e le autorità ci spiegassero, perché dagli anni novanta è cambiato l’aspetto estetico delle scie degli aerei.


Foto 79
Cesare S. mi invia le sottostanti tre foto, chiedendomi quale interpretazione dare a quella specie di corno e, a quella specie di vaga figura che ha di fronte. Per quanto riguarda il “corno”, io azzarderei per l’effetto luminoso di un orbs in movimento. Per quanto riguarda la vaga forma della figura umanoide, potrebbe trattarsi di pareidolia, A generare la vaga luminescenza potrebbe essere stato l’effetto del flash sul fiato emesso da Cesare. La spiegazione è però ipotetica e nulla induce ad escludere altre spiegazioni.


Foto 80
Entità “Beta” come per la foto 75. Si tratta di organismo eterico. Sono nostri vicini di casa, a noi non noti. Non si tratta di insetti. Chi dispone dell’attrezzatura adatta, può direttamente vederli volare e, sono uno spettacolo. Velocità altissime e capacità di mutare parzialmente forma, assumendo per brevi tratti, sembianze di insetti, volatili o ufo. Sono anche burloni, quando si rendono conto di essere visti. Sono in grado di assumete vagamente la forma del disco volante, oppure di aggregarsi assieme numerosi, facendoci vedere ciò che realmente non è. Chi volesse sostenere che si tratta di insetto, è invitato a fotografare insetti e ad inviarmi foto uguali. 



Foto 81
Quando si entra nell’argomento pareidolia: http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/09/volti-alieni-e-pareidolia.html; si entra in un argomento molto delicato da trattare. Pareidolia è ciò che pare che sia. Ciò che pare che sia, può essere o non essere. Stabilire il netto confine è cosa molto ardua, opinabile e possibile oggetto di intense discussioni. Nella sottostante foto; è innegabile la parvenza di volti alieni (riquadro in nero e verde) e del musetto di un orso (riquadro in rosso). Quale valore e consistenza dare a immagini del genere? Indubbiamente si tratta quantomeno di bizzarrie o casualità della natura; ma si può anche ipotizzare una non casualità, indotta da volontà a noi estranee.



Foto 82
Riccardo Statuto, mi invia le seguenti due fotografie. Certamente interessante la 82 che presenta la suggestiva estetica dell’ufo, di cui faccio la comparazione con un ufo similare ripreso in Valmalenco (Sondrio). In base a una sola fotografia, è sempre difficile valutare; ma la tentazione di definirlo tale è forte.



Foto 83
La 83 mi è stata inviata per chiedere spiegazioni, circa quanto compare nel riquadro verde. Trattasi di orb diurno, che assume particolare aspetto e colorazione per effetto della luce solare. Non si tratta di riverbero della luce solare sull’obbiettivo; in quanto l’angolazione solare è molto laterale. Interessante è però anche quanto compare in terra a sinistra. Si tratta forse di pareidolia; ma certamente è indiscutibile la sembianza di un volto.


Foto 84
Proviene dal Messico, questa foto inviata da Casu Gianpaolo. Nulla di notato a occhio nudo, ma evidente poi nella foto. Si possono ipotizzare molte spiegazioni, ma nessuna con certezza. Queste presenze sono andate crescendo, da quando è migliorata la fotografia. Ora che spazia e riprende oltre il visibile umano, compaiono presenze prima impensabili. Certamente vi è chi vede in questa foto, un semplice volatile; ma vi è anche chi vede un ufo o un organismo eterico.


Si ringraziano tutti i collaboratori che inviano il loro materiale. Inviate a: dario.giacoletto@vodafone.it

















venerdì 29 agosto 2014

2014- Ufo su Torino-Caselle

2014-UFO SU TORINO/CASELLE

Di Dario Giacoletto

1

Il 2014 è stato sino ad ora una annata molto interessante,  per quanto riguarda gli avvistamenti ufo. Appena scoccato capodanno 2013, sulla zona Caselle-Ciriè-Robassomero, quattro sfere arancioni hanno lungamente girovagato per poi andarsene direzione Chivasso come riportato in: http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/01/ufo-di-capodanno-di-dario-giacoletto.html Tutta una serie di  segnalazioni più o meno verificabili, che coprono il periodo in questione, mi sono pervenute o, sono state pubblicate. Alcune sono più interessanti, altre meno. Alcune hanno avuto ampia risonanza, come ad esempio il caso sottostante di Rivoli, ampiamente approfondito e accertato dal Centro Ufologico Mediterraneo.

14/2/2014 Rivoli

2
Due testimoni hanno visivamente e con binocolo, visto e poi ripreso con due videocamere diverse, un grosso ufo. E’ rimasto presente per diverse ore, presentava numerose luminescenze, nessun rumore. Da Rivoli è stato visto in direzione  aeroporto di Caselle. Ciò che ha maggiormente impressionato i testimoni, è stata la dimensione che, a detta loro era enorme.

22/2/2014 Ore 20,10
Direzione di percorso e dell’avvistamento, Lanzo/Torino. Ufo spettacolare, visto dal sottoscritto, di forma semisferica, ma tronca nella parte retrostante, dal quale, intorno alla circonferenza della parte tronca, una serie di piccoli ugelli di reazione di colore azzurro. Molto veloce e relativamente basso. Esteticamente mi è apparso come quello fotografato in Valmalenco il 3/8/2012 di cui l’immagine sottostante. http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/09/tipologie-ufo-in-valtellina.html
Vi è da aggiungere che nei giorni precedenti e seguenti, numerose sono state le segnalazioni di avvistamenti ufo o presunti tali.

3
4/3/2014 Torino
Segnalazione da parte di Roberto, il quale ha fotografato e filmato una sfera luminosa bianca, pulsante con sfumature rossastre, con risultati mediocri, vuoi per la distanza che costringeva a zoomare parecchio e anche per il fatto che non si trattava di operazioni abituali. L'ufo si trovava presumibilmente sopra la zona Musinè/ La Cassa. La luce è rimasta visibile per parecchio tempo, per poi dissolversi. Foto 4, purtroppo molto mossa. Il filmato, per chi ha avuto occasione di avvistare lo stesso fenomeno, è comunque significativo. https://www.youtube.com/watch?v=wWXmWkM7SA0  Si può notare, se si è avuto in precedenza la fortuna di vedere queste manifestazioni; che queste presenze hanno proprio questo tipico modo di cambiare luminosità, tonalità e, quella di scomparire dissolvendosi oppure di andarsene.


4

4/4/2014 Torino
Ecco la testimonianza di Claudio da Torino, inviata al Centro Ufologico Mediterraneo: “Mentre mi trovavo su un bus ho notato una luce nel cielo, troppo luminosa per essere una stella, un pianeta o un satellite, anche troppo vicina per essere uno dei sopracitati. All’inizio non sembrava si muovesse, forse perché mi trovavo sul bus, appena sono sceso ho camminato un po’ osservando nel frattempo insistentemente il cielo. All’improvviso notai che le luci erano 2 e si muovevano. Ogni tanto sparivano e ricomparivano, forse per la presenza di qualche nuvola nel cielo, e altre volte cambiavano chiaramente luminosità. Per strada ho addirittura fermato uno sconosciuto chiedendogli nel contempo se anche lui vedesse gli oggetti. Il tizio mi consigliava di fotografarli. Rimanemmo qualche minuto a discutere delle luci e infine andammo ognuno per la sua strada. Avvinto dalla curiosità restai per un po’ di tempo ancora, finché le luci  sono scomparse in un modo simile a qualcosa che si dissolve”.
L’immagine 5 è la versione ingrandita della foto originale prodotta da Claudio. Particolare l'alone scuro che circonda la parte bianca; ma qualcosa del genere è presente anche in altre foto.
5

16/4/2014 Torino

Due ufo avrebbero stazionato lungamente su Torino, tanto a lungo da potersi tranquillamente filmare. Il caso è stato attentamente vagliato dal Centro Ufologico Mediterraneo (C.Ufo M.) che, ne deduce la legittima genuinità; sia per quanto riguarda il filmato che per l’attendibilità della testimonianza.

6

SCRIVE LA TESTE:
"Ciao sono …… da Torino. Vi scrivo per segnalarvi  che proprio stasera, qui a Torino, alle ore 20 e 30 circa, ho ripreso con il mio IPhone 5, due strani oggetti nel cielo, si legge nella lettera inviata dalla testimone al Centro Ufologico Mediterraneo. Sono abituata a vedere transitare velivoli come ad esempio elicotteri ed aerei, ma credo di poter escludere che si trattasse di essi. Anche quando i due oggetti si sono avvicinati di più, non ho avvertito alcun rumore tipico di motori. Questo fatto mi ha colpito molto.
Nel filmato si vedono alcune luci a destra dell'inquadratura e una di queste improvvisamente sparisce. L'altro fascio luminoso si sposta, inizia a lampeggiare e cambia colore, sembra pulsare. Anche questi aspetti, sono da inserirsi nelle considerazioni presenti in fondo all’articolo. https://www.youtube.com/watch?v=i1hrUy3ZOUg
31/5/2014 Susa (da “Il punto sul mistero”)
Da Susa in provincia di Torino. Nel cielo all’1 di notte ho visto una luce grande come un sole di colore rosso che prima rimaneva fissa poi pulsava e scompariva… L’abbiamo notata io e i miei amici perplessi pensando fosse un elicottero o un aereo, ma le sue dimensioni erano più grandi e non emetteva suoni di eliche o di motori!!!
23/6/2014 Torino
Altra segnalazione da Torino: Verso le 24 del giorno 23 giugno ero di ritorno da Corso San Maurizio a Torino in direzione Murazzi quando davanti a me vidi una luce rossa ad altezza degli alberi.. pensai a un semaforo.. ma non era così, dato che quando girai verso i Murazzi in via Cadorna mi ritrovai a vedere la luce salire sempre di più in cielo e poi dividersi in 2 punti rossi che si sono allontanati nel cielo sotto le nuvole.. Sono un po’ rimasto perplesso, dato che in vita mia non ho visto mai nulla del genere, anche se in verità non ho mai creduto a tante voci dette in giro, ma vederle di persona è un’altra cosa.
24/6/2014 ore 22.00 Torino (tra Mirafiori e Grugliasco)
Dalla mia finestra ho veduta, all’improvviso, una fonte luminosa di colore rosso con sfumature gialle sull’estremità, forma piuttosto circolare. Da quando ho cominciato a seguirla con lo sguardo si muoveva lentamente su una traiettoria che poteva fare pensare a un qualsiasi velivolo, ad un’altitudine da me stimata non inferiore ai 700/1000 metri dal suolo, dopodiché la fonte si fermava e compieva come dei piccoli movimenti laterali (o pulsazioni che a me davano questa sensazione). Preciso che l’avvistamento di questa fonte luminosa è durata all’incirca un minuto o poco più, che la fonte luminosa non emetteva alcun tipo di rumore (avevo pensato ad un elicottero) e che la distanza apparente dal mio punto di osservazione (Torino sud, direzione visuale nord-ovest) poteva essere nell’ordine delle centinaia di metri, al massimo 1km in linea d’aria), poiché a quell’ora non si era fatto completamente buio e la fonte appariva poco al di sotto di un corpo nuvoloso abbastanza ampio e più scuro rispetto allo sfondo del cielo circostante. Dopo quel minuto circa di osservazione, così come era apparsa al mio sguardo, all’improvviso compieva un movimento dal basso verso l’alto e non era più possibile vederla all’interno di quel corpo nuvoloso. Dopo una mezzora circa, ho udito il rumore dei fuochi artificiali per la tradizionale festa di S.Giovanni (patrono di Torino), ed ho pensato che quella fonte luminosa potesse avere a che fare con una luce laser o qualcosa del genere…ma posso escludere che durante la mia osservazione ci fosse quel tipico fascio laser che proietta luci in cielo attorno alla fonte descritta. A disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti sull’avvistamento.
11/8/2014 La Cassa

7

La sera dell’11/8/14 ore 24.00 circa, usciti sul balcone per una boccata d’aria e uno sguardo al cielo prima di andare a dormire, abbiamo visto due ufo sopra il paese di La Cassa. La Cassa è un piccolo paese a nord di Torino, in prossimità delle montagne e vicino al Musinè. I due ufo procedevano lentamente verso il nostro punto d’osservazione, sito tra il comune di Cafasse e Villanova Canavese. Ad un certo punto il più vicino a noi si è fermato, sopra il Truc di Miola ha stazionato alcuni minuti, è salito e sceso di poco, sempre lentamente, per poi andarsene nella direzione opposta, ovvero del Musinè, o se vogliamo, Bruino. L’altro ufo si è sempre mantenuto a una distanza maggiore, anch’esso lentamente, ha effettuato una serie di spostamenti a salire e scendere e laterali, per poi abbassarsi e scomparire alla nostra vista, coperto dalle piante. Il tutto è durato circa 15/20 minuti, nessun rumore. Tempo sufficiente per fotografare da parte mia e, di guardare con il binocolo da parte di mia moglie. A occhio nudo, i due ufo, si presentavano con un corpo rosso arancione che effettuava leggere variazioni di luminosità e di tonalità. Essendo al momento delle foto (l’ufo il più vicino) a una distanza di circa 5/6 Km e la fotocamera con uno zoom di 7X non spinto al massimo; il risultato non è stato molto soddisfacente. Comunque, soddisfacente abbastanza da potersi trarre delle informazioni utili alla ricerca, circa cosa sono queste tipologie di ufo. Quanto mia moglie ha visto  col binocolo, corrisponde a quanto compare in foto, nell’ingrandimento. Foto 5. Il caso è interessante, anche perché il giorno dopo, 12/8/2014 sono stati visti altri ufo in zona.

12/8/2014 Bruino

Diversi ufo sarebbero stati visti da due coniugi nella zona di Bruino, sia quella sera, che in altre occasioni. Consideriamo quanto afferma la moglie, con la sua interessante testimonianza, inviata al C.UfoM.:
 “Ciao, sono Antonia. Sento il bisogno ed il dovere, di segnalare ciò che ho visto ieri sera 12 agosto 2014 in Bruino, provincia di Torino dalle ore 22 alle ore 23. Il mio compagno ed io stavamo cenando nel giardino della nostra casa. Viviamo in campagna. Ad un certo punto il mio compagno mi dice: ma cos’è quella luce? Guardo di sfuggita il cielo e vedo una grande luce bianca in mezzo alle nuvole. A questo punto rispondo: sarà la grande luna che c’è in questi giorni? Istintivamente entro in casa e prendo il cannocchiale per osservare meglio lo straordinario fenomeno. Esco, ed il mio compagno mi dice: non c’è più. Ma, quasi nell’immediato, nel cielo ma più in lontananza, iniziamo a vedere entrambi delle luci bianche che i muovono. A questo punto non potevamo non domandarci cosa mai potessero essere quelle strane luci veramente inusuali. Una sorpresa incredibile ci aspettava. Difatti la risposta arrivava immediata, perché ad occhio nudo si materializza una vera astronave come quelle nei film di fantascienza. Lo sappiamo che sembra assurdo. Aveva le luci rotonde tutto intorno ed in un solo attimo spariva. L’emozione saliva, perché, lo sappiamo che sembra un film, ma ne apparivano delle altre. Ne abbiamo contate addirittura ben cinque. Era indubbiamente uno spettacolo da riprendere, per cui il mio compagno entrava in casa per prendere il telefonino. Nel frattempo la sottoscritta osserva come attirata da una calamita e vedo uno spettacolo a cui tutt’ora stento a credere. L’’astronave o velivolo o disco volante come la si vuole chiamare, faceva un movimento curvandosi verso il basso. Proprio in quell’istante emetteva delle luci rosse e verdi (colori brillanti, bellissimi; che mi resteranno per sempre in mente). Finito questo movimento, quasi come a sprofondare spariva. Ovvio che dopo la curiosità, in un secondo momento mi assaliva un po’ di paura o forse solo la consapevolezza precisa che si trattava di un velivolo non terrestre. Il mio compagno finalmente arrivava con il cellulare scattando una o due foto. Ma, ahimè, il suo telefonino è piuttosto scarso per riprendere immagini. Tuttora, mentre vi scrivo, non so cosa sia riuscito a riprendere, perché oggi sono stata tutto il giorno sul lavoro dove sono anche in questo momento. Di professione faccio l’infermiera. Questo fenomeno è durato per circa un’ora. Anche in un’altra occasione ho avuto modo di vedere (con il cannocchiale) un’altra navicella inclinarsi verso il basso ed emettere quelle luci. Il mio compagno dice che ad occhio nudo vedeva solo una gran luce. Ma entrambi, ad occhio nudo, vediamo di tanto in tanto la navicella ben distinta con le luci tipo fanale tutto intorno. Spesso per circa un’ora come media, sono in cielo percorrendolo ora in un senso ora nell’altro. In un’occasione ne abbiamo contate 5, le quali sembravano organizzate tipo sciame. Quando il fenomeno è terminato, abbiamo constatato entrambi che il cielo si era di fatto schiarito in quel tratto, come fosse alba. Vi saluto cordialmente. Rosanna. P.S. So cosa ho visto e nessuno mi potrà mai convincere che si trattava solo di un’illusione. Il mio compagno ha visto con me, e lui è pragmatico come me. Non ha potuto che confermare l’evidenza”.
La risposta del Centro Ufologico Mediterraneo, nella persona del Presidente Angelo Carannante, invita la signora Antonia ad inviare a loro eventuali foto, a continuare ad osservare il cielo ed a segnalare altri eventuali eventi ufologici. Sostiene Carannante che se gli eventi testimoniati sono stati tanto palesi, altre persone devono aver visto. Anch’io con mia moglie ho visto, anche se si trattava della sera prima.
21/8/2014 Ciriè
 E’ autore dell’avvistamento, del filmato fatto e della segnalazione, il signor Alessandro Micali da Ciriè. Nel corso della serata, nota stazionare in cielo nei pressi della sua abitazione, una luminosità anomala, biancastra di forma sferica. La presenza è immediatamente notata, in quanto il signor Micali già in passato è stato autore di altri avvistamenti e segnalazioni, compresa la divulgazione della straordinaria foto 11. Immediatamente filma (ore 21,48) quanto in sua presenza; ma come poi riferisce, quanto ripreso minimizza quanto l’occhio ha visto. L’immagine sottostante è l’estrapolazione di un fotogramma.

8


Altra segnalazione pervenutami, relativa alla stessa serata, proviene da Saint Nicolas-Aosta. Alcuni testimoni, tra cui Emanuel Chiementin vedono e filmano un fenomeno analogo. Il filmato è ben riuscito e manifesta una sfera luminosa bianca, simile a quella di Ciriè, che va scomparendo dietro la collina di Pila. Sono circa le ore 21.00. Siamo quindi di fronte, se non alla stessa sfera di Ciriè, ad una simile, di tipologia analoga. 

video


CONSIDERAZIONI

Caso La Cassa: Ciò che a occhio nudo si vedeva, ovvero un corpo apparentemente compatto; nell’ingrandimento si rivela diversamente. Si tratta di un insieme di sfere che, quando sono ravvicinate e compatte nello spostarsi, offrono la sensazione del corpo unico. Quando iniziano a muoversi individualmente con piccoli spostamenti, senza però discostarsi più di tanto, e con piccole variazioni di colore, pare di vedere un corpo che frigge, oppure come delle pulsazioni; come nel caso similare pubblicato: http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/01/ufo-di-capodanno-di-dario-giacoletto.html In altri casi similari, sono state viste le sfere dividersi, andandosene ognuna per conto proprio quindi, si può affermare che, perlomeno per questa tipologia di ufo, si tratta di un insieme di forme sferiche. Cosa sono queste forme sferiche (il colore non conta in quanto possono costantemente cambiare colore e intensità) l’ho spiegato in http://presenze-aliene.blogspot.it/2013/08/ufo-sfere-bianche.html

Caso Rivoli: Senza nulla togliere a chi ha indagato il caso e senza spirito di polemica, ma con l’intento di considerare ipotesi alternative; mi permetto di evidenziare alcuni particolari che ritengo importanti. L’idea che un ufo possa essere composto da più parti a se stanti e intelligenti, ovvero entità; pare non essere ancora digeribile da molti ufologi. Così come ancora non pare essere digeribile l’idea che questi ufo manifestano una fisicità diversa da quella tipica e riconosciuta su questo pianeta. Quando si è di fronte a ufo parafisici, la maggior parte dei ricercatori vanno in tilt e ostinatamente cercano la spiegazione tangibilmente fisica e tecnologica. E’ il caso dell’ufo di Rivoli che, nel tentativo di individuarne la fisionomia, fa ipotizzare ai ricercatori, che si tratti di ufo fisico, quindi macchina tecnologica. 

9

Cercano pure di accostarlo ad altri avvistamenti, come ad esempio quello di Medellin del 14/2/2014. Anche in questo caso, si conferma quanto vado sostenendo. Ciò che pare essere il corpo dell’ufo, altro non è che l’illusoria estetica d’insieme, generata dai singoli campi energetici delle singole sfere. Tant’è che la sfere, a secondo dei momenti, si muovono in sincronia o per i fatti loro. Quindi trattasi di intelligenze individuali che possono manifestarsi collettivamente o meno. Certo, osservando la foto 2, la 7 e la 10, sorge l'idea che possa trattarsi di un unico corpo compatto o macchina; anche perché queste entità sferiche, sono in grado di materializzarsi sia individualmente in forma umanoide       http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/05/lanonimo-cacciatore.html  che collettivamente in forma di ufo.

10

Un filo conduttore assimila il caso di La Cassa, quello di Rivoli, quello di Medellin; la presenza delle sfere luminose. Nel caso però che ancora non abbia reso idea ovvero, non sia stato esaustivo e convincente, propongo nuovamente la sottostante fotografia:

11

Come ben si vede in questo caso, si tratta di una moltitudine di sfere. Essendo intelligenti, si sono disposte in forma di disco volante. Se fosse stato buio e, se avessero intenzionalmente maggiormente irradiato mediante il loro campo energetico, sulla frequenza di un certo colore, (magari arancione, come per caso La Cassa); eventuali testimoni avrebbero giurato di aver visto un grande disco volante arancione!.. Oppure, se viste separatamente, avrebbero affermato quanto ha affermato la signora Antonia, il signor Micali, Roberto,  Claudio o il sottoscritto. Se si osservano le immagini presentate, con libera mente, quanto vado affermando, diventa evidente. E’ necessario che gli ufologi, l’informazione e le autorità, ne prendano atto. Tutte le considerazioni qui espresse, devono essere considerate esclusivamente in relazione a questa tipologia di manifestazione ufologica/aliena e, non ad altre. Ringrazio il C.Ufo.M. per il materiale posto a disposizione.
Per eventuali segnalazioni: dario.giacoletto@vodafone.it



sabato 16 agosto 2014

IMBECILLITA' UMANA

IMBECILLITA’ UMANA

di Dario Giacoletto

Due cose sono infinite, l’universo e l’imbecillità umana. Sulla prima ho qualche dubbio, sulla seconda ho la certezza.

Albert Einstein



Noi vediamo, sentiamo, parliamo, ma non sappiamo quale energia, ci fa vedere, sentire, parlare e pensare. E quel che è peggio, non ce ne importa nulla. Eppure noi siamo quell'energia. Questa è l'apoteosi dell'ignoranza umana.
Albert Einstein
L’umanità è malata. E’ malata moralmente, spiritualmente, mentalmente, psicologicamente, fisicamente. Basta, far finta di non capire, basta presentare la realtà mediante una versione spudorata, bugiarda e corrotta. Occorre mettere da parte l’ipocrisia, prenderne atto, riconoscere. Basta affidarsi alla sanità mondiale che gestisce la nostra salute, in base agli interessi di lobby, senza mai andare a vedere chi realmente gestisce la situazione. Mentre ti propina l’antidoto, la multinazionale del farmaco prega e spera nelle epidemie. Non è civile il popolo che cura le malattie, è civile il popolo che fa in modo di non ammalarsi!.. Non è civile il popolo che incarcera i delinquenti; è civile il popolo che mette il condannato nella condizione di non nuocere e di pagare il danno arrecato alla società!.. non di farglielo mantenere!.. Non è civile il popolo che spera e prega, senza muovere un dito. E’ civile il popolo che (se anche non prega) muove tutte le dita, ovvero le mani per una realtà collettivamente equa e migliore. L’umanità è malata mentalmente e, questo male è peggiore del primo. Il primo ti mette in un letto, mentre il secondo ti rende incapace di pensare con la tua mente e di poter guarire. Se esistesse un ipotetico nemico dell’umanità, non vi sarebbe condizione migliore affinché vinca la guerra. A noi umani, non resterebbe che la resa incondizionata. L’umanità intera è degente; quali sono le cause?.. Di fronte a noi un bivio.. a sinistra le cause naturali, a destra quelle indotte. Ma come!.. dirà qualcuno; vi sarebbe una volontà avversa all’umanità?.. Ebbene sì, è volontà avversa tutto quanto viene fatto e imposto, in opposizione all’interesse fisico e mentale della massa onesta. Ma no!.. dirà qualcuno, queste cose sono esclusivamente farneticazioni dei cospirazionisti. Ebbene, io mi vanto di essere un cospirazionista (che non significa che cospira, in quanto costui sarebbe un cospiratore); e sostengo  che ai danni dell’umanità è stato ordito un piano di cospirazione da parte di un potere che al momento possiamo definire occulto, ma che tanto occulto non è. Di fronte a noi un bivio. A sinistra quelli che non vogliono rendersene conto e, quelli che non hanno i requisiti per poterlo fare, anche se potenzialmente a livello latente, tutti ne avrebbero i requisiti. A destra quelli che già lo sanno, quelli che intendono meglio accertarsene, quelli che a livello intuitivo si sono sempre detti: “Qualcosa nell’andamento dell’umanità non mi convince”. Quelli che hanno notato che i rappresentanti delegati dall’umanità per gestire la vita umana, mentre affermano di volere l’interesse collettivo, realizzano l’interesse dei pochi ricchi e mafiosi personaggi che stanno al vertice del satanismo mondiale.
Tempo fa pubblicai: http://presenze-aliene.blogspot.com/2010/12/la-via.html  l’articolo fu poco apprezzato; ora, data la necessità impellente, dettata dai tempi che corrono, lo ripropongo in modo più diretto e comprensibile.

LA VIA
TI HANNO MANIPOLATO (cancella e scrivi: preso per il culo),

TI STANNO MANIPOLANDO(cancella e scrivi: prendendo per il culo),

TI MANIPOLERANNO(cancella e scrivi: prenderanno per il culo).



VUOI  FINALMENTE CHIEDERTI,
CHI COME E PERCHE’?
QUAL È LA FINALITA’ ULTIMA TUA E  LORO?..
NON SERVE TACERE, SPERARE,  PREGARE , CREDERE,
 VOTARE, LAVORARE , PAGARE  O VENDERSI E,
NEANCHE ASPETTARE L’INTERVENTO DIVINO.
I TUOI MANIPOLATORI SONO MANIPOLATI A LORO VOLTA,
 NON ASPETTARE  O, TI MANCHERA’  IL TEMPO!..
“DEVI RIAPPROPRIARTI DI TE STESSO”
QUESTA E’ L’UNICA VIA!..
PER COMPRENDERE COSA SIGNIFICA“RIAPPROPRIARTI DI TE STESSO”, Vedere all’indirizzo menzionato.

Forse non sono stato abbastanza chiaro ed esaustivo. Forse quanto vado cercando di comunicare alla massa mediante questo blog, non comunica il messaggio necessario. Altri la pensano come me e, altre iniziative mettono in atto, ponendosi lo stesso fine. Potrei citarne molti; oggi intendo semplicemente proporre quanto un autore ha pubblicato mediante un testo che è irrinunciabile per tutti coloro che si trovano sulla strada indirizzata al comprendere. Occorre chiarire a tutti noi, quale indirizzo perseguire, per un futuro migliore. La spiegazione che l’autore propone, è razionale, lucida, profonda. Io la faccio mia e ve la propongo, con la speranza che scuoti i cuori e le menti dal loro torpore. La lettura va fatta lentamente, ponderata e meditata; sarà foriera di un notevole passo avanti. L’autore sostiene che la stupidità umana, non è frutto della casualità; ma è frutto intenzionalmente coltivato, nell’interesse del produttore. Occorre accertare il tasso di stupidità, ovvero della malattia umana e, in seguito, individuare chi e come ha generato l’epidemia della stupidità umana.

Titolo: I FABBRICANTI DI STUPIDI.

L’umanità è stupida, in quanto non trae lezione e insegnamento dalle proprie esperienze. Continua a fare sempre gli stessi errori. Sa che il debito pubblico è una trappola mortale, imposta dalla mafia di sistema; ma continua ad accettare una dirigenza politica corrotta e al sevizio della mafia mondiale che ce lo impone. L’umanità è stupida, perché ha sempre accettato di pagare il tributo di sangue in nome della pace a venire, mentre continua a fare guerre che ingrassano unicamente le appendici affaristiche/sataniche della mafia di sistema. L’umanità è stupida, quando il soggetto sostiene che è “meglio non sapere”, perché così si vive meglio e, non mette in conto quanto lui paga per il “non sapere”. Non è il caso che io continui, con l’elenco del perché l’umanità è stupida. Lo scoprirete leggendo il libro. I fabbricanti di stupidi, sono i burattinai, i pastori del gregge umano; ma anche i gestori della macellazione del gregge umano!.


Il libro è scaricabile gratis: http://it.scribd.com/doc/194255106/i-Fabbricanti-Di-Stupidi-25-Ottobre-2013
All'autore giunga il nostro riconoscimento.

Umano ricorda: tu hai una responsabilità nei confronti di te stesso e della società intera. Ciò che tu non fai per te stesso, non è fatto nemmeno per i tuoi figli e per tutti gli altri esseri umani. Ti hanno ingannato mediante il concetto  di vita e di morte. Esiste un tuo interesse personale (non egoistico) ed esiste, un interesse collettivo. Dimenticarsene o ignorare,  significa andare tutti quanti alla deriva. Forse la frase “che schiava di Roma iddio la creò” andrebbe chiarita e, per amore del vero, sostituita in “che schiava del Vaticano di Roma, iddio la creò!”. Poi però resta da accertare, qual è questo dio!.. e chi ne impone l’adorazione!. Se l’uomo è stato fatto a somiglianza di dio, significa che dio assomiglia all’uomo. Non può essere al momento, una grande soddisfazione.

Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi.
-- Albert Einstein 


venerdì 25 luglio 2014

Ufo e scie-Le prove dalla Valmalenco

UFO e scie

Le prove dalla Valmalenco


Di Dario Giacoletto



La Valmalenco, valle laterale della Valtellina in provincia di Sondrio, è divenuta negli ultimi anni, in particolare dopo il riconoscimento da parte dell’Aeronautica Militare di alcuni casi ufficialmente documentati, una delle zone italiane più calde in fatto di presenze aliene e ufo. Il materiale fotografico che qui è stato, ed è attualmente prodotto, è tra quello migliore al mondo. Escludo ovviamente da questa valutazione, quanto a disposizione degli apparati militari; ma tenuto nei cassetti sigillati dal segreto di stato. Ringrazio lettori e collaboratori della Valmalenco, che mi hanno inviato questo eccezionale materiale che, metto a disposizione di tutti, nella speranza che fornisca le informazioni necessarie per procedere nella comprensione del fenomeno ufo.  Vediamo il materiale in grado di provare la differenza tra le scie prodotte dagli ufo, rispetto alle scie prodotte dalla tecnologia umana, sia che si tratti di scie chimiche che di scie di condensa. Ho pubblicato il precedente post: http://presenze-aliene.blogspot.it/2014/07/ufoscie-chimiche-e-guerra-segreta.html con l’intento di preparare l’argomento presente. Le foto, da 1 a 20 dispari, sono nella versione originale, quelle pari sono versioni per migliorarne la visione.
Evento 10/12/2010 Serie di sette foto fatte da Caspoggio.
Foto 1 e 2. Ore 10,44,39. Sono presenti due ufo del quale, quello bianco produce scia. Quello scuro invece no. Si tratta di due ufo di diversa tipologia?.. Non necessariamente. In ufologia, estetica diversa non significa automaticamente diversità nella tipologia. Possono cambiare colore?.. in base a queste e altre foto, si può affermare certamente di sì. Alcuni dubbi potrebbero essere espressi, circa la domanda, se siamo di fronte a due ufo come nella foto undici, oppure ad un aereo che genera scia ed un ufo che non la genera; ma la risposta in seguito emergerà.

1


2



Generalmente gli ufo, quando producono scia, questa compare immediatamente e aderente all’ufo; ma non sempre, come in questo caso. Particolare di foto due. La scia non è persistente e, non genera la tipica nuvolosità che si produce con le scie chimiche. La foto due evidenzia il fatto che l’ufo scuro non genera scia.

3

4

Foto 3 e 4. Ore 10.44,51. Dalla foto tre, scattata 12’’ dopo la precedente, si evince che l’ufo scuro inizia a generare scia.  A questo punto compie un ampio giro e, 39 secondi dopo lo troviamo come da foto cinque. L’ufo scuro non intende lasciare dubbi, compie una esibizione spettacolare, che non è facile non vedere!.. Il messaggio è chiaro: posso essere chiaro o scuro e posso produrre o meno scie bianche. Il fatto che poi produca in cielo una apparente A, lascia aperta la supposizione ad eventuali significati da individuare. In queste esibizioni, di comunicazione al genere umano, nulla può essere, con superficialità, scartato come casuale.

5

6

Foto 7 e 8. Ore 10,46,10. Scattata 40 secondi dopo la cinque. Ingrandendo, si nota che l’ufo bianco interrompe la produzione di scia, così come quello nero (riquadro otto).

7

8

Foto 9  e 10. Ore 12,44,10 Dopo circa due ore di normalità senza ufo riscontrati; ecco altro evento eccezionale. Sono visti passare in cielo, ben otto  mezzi volanti che producono scie bianche. Sono raggruppati in tre gruppi distinti. Paiono volare in formazione. Foto spettacolare!..  Come si può notare, in tutte le foto con scie presentate in questo post, non è mai visibile alcun aereo e tutti gli indizi indirizzano verso la presenza ufo e non ad aerei mimetizzati e quindi non visibili. Non intendo affermare che non possano esistere aerei invisibili; ma se questi ci sono e, sono finalizzati al non farsi vedere, per quale motivo poi, produrrebbero esibizioni tanto palesi?..

9

10

Foto 11 e 12. Ore 16,44,39. Foto scattata circa tre ore dopo. Sono presenti due ufo che si presentano entrambi bianchi. Nessuno dei due produce scia. Si potrebbe ipotizzare che siano gli stessi fotografati in precedenza. Nulla lo confermerebbe, ma nulla lo escluderebbe.

11

12

La settima e ultima foto della serie, non aggiunge nulla alla undici, se non il fatto che gli ufo viaggiano da sinistra verso destra, andando a scomparire dietro la cima innevata. Giornata proficua e interessante per l’autore di queste fantastiche foto. Complimenti!..

Evento 28/11/2011 Serie di cinque foto fatte dal Palù di Valmalenco, del quale presento le due più interessanti, che confermano pienamente la serie di foto precedente.
Foto 13 e 14. Ore 19,34,28. Anche in questo caso, gli ufo si presentano esteticamente simili a quelli del caso precedente. Nella sottostante foto, l’ufo procede da destra verso sinistra.

13

14

Foto 15 e 16. Ore 19,34,54. Scattata 26 secondi dopo la precedente. Ora gli ufo sono due, apparentemente uguali, del quale uno produce scia e l’altro no. Il messaggio che comunicano è chiaro; questi ufo, possono produrre o meno scie a loro discrezione e, non per conseguenza di reazione ambientale, come si verifica per le scie di condensa dei nostri aerei.

15

16

Evento 3/12/2013 Serie di sei foto più video, fatte da Chiesa di Valmalenco. Presenti almeno due persone, con due strumenti di ripresa. Attrae l’attenzione una scia circolare, quindi particolare e non assimilabile a quelle solitamente rettilinee degli aerei di linea.  Come nei casi precedenti, sono nuovamente presenti due ufo bianchi. Uno è fermo o quasi, in cielo tra i due lampioni nella foto 17 e, si presenta di forma sferica. L’altro compie un percorso spettacolare partendo da sinistra e, per non essere scambiato per aereo di linea con scia, compie un percorso assurdamente vistoso e circolare, come se intendesse attrarre attenzione. Si dirige verso l’ufo tra i lampioni. Il messaggio potrebbe essere chiaro: mi dirigo con percorso spettacolare verso l’altro ufo, affinché il tutto attragga l’attenzione e possa costituire prova agli osservatori. In base a questo caso, ma anche a molteplici altri provenienti da tutto il mondo, la sensazione che si ha, è che siano chiari messaggi all’umanità. Teniamo presente che queste entità aliene, sono estremamente telepatiche, sanno quando vengono viste e, nulla esclude che siano in grado di interferire positivamente o negativamente nella mente degli addotti, con l’intento di indirizzarli ai loro fini, tra i quali, anche quello di essere visti e fotografati. Quando però le adduzioni hanno come finalità, la presa di coscienza del genere umano, allora si possono definire positive. Viceversa quando le adduzioni hanno finalità manipolatorie, si definiscono negative. Non ho al momento prove, che le entità della Valmalenco abbiano finalità negative. Nell’eventualità che si manifestassero aspetti negativi, occorrerebbe accertare, se provengono dalla stessa fazione che produce manifestazioni finalizzate alla presa di coscienza.
 La foto sottostante, è eccezionale e da sola, giustificherebbe completamente  il presente articolo.

Foto CAM2820

17

18

Foto CAM2824 Ore 15,33,56. Non presento tutte le foto per una questione di spazio, mi limito a quella che meglio evidenzia il fatto che non ci troviamo di fronte ad aerei e scie di condensa, ma a degli ufo in forma sferica bianca che, possono generare o meno scia ed eventualmente cambiare colore. Lo possono fare a discrezione loro, ma avviene parzialmente anche per effetto dei giochi di luce, in base al sole e alle condizioni ambientali. Con la foto 19 vediamo che l’ufo prende colorazione rosa.

19

20

Il filmato:
video


In precedenti post, ho presentato i casi riportati nella bellissima raccolta video https://www.youtube.com/watch?v=Ut1SQWESZ50  in cui è presente il caso giapponese dell’aprile 2011. Lo ripropongo all’attenzione, in quanto invito i lettori ad osservarne la similitudine con il filmato della Valmalenco, sopra presentato. Il caso giapponese aggiunge qualcosa a quello della Valmalenco, dimostra che questi ufo, sono entità complesse, o esseri di luce, assieme di più entità che, all’occorrenza, si assemblano o si dividono, per generare quanto ritengono opportuno. Il concetto di assembrarsi e dividersi da parte di entità intelligenti, è ostico da accettare da parte dell’essere umano. Noi assembriamo la materia inanimata, non l’altra.

21

Per maggior comprensione dell’argomento “scie e ufo”; inserisco la sottostante interessante foto, proveniente dalla Siria in cui si vedono due scie. Una persistente del quale non si può individuare  la fonte che la genera e un’altra non persistente, (quindi presumibilmente non chimica) che chiaramente è generata da una sfera bianca o essere di luce. Intanto la scienza o tace, oppure spiega queste realtà come fenomeni naturali, meteore, parelio. Le autorità politiche e militari tirano in ballo, missili, razzi, esperimenti vari, sonde ecc.. La ricerca della vita aliena, per loro deve essere fatta nello spazio, non sulla Terra!..

22

23


Perché gli alieni producono e ci fanno vedere le scie chimiche
Intanto è da chiarire che nessuna prova dimostra che gli ufo tutti, producono scie, o che non le possano produrre. In base a quanto presentato in questo post, è stato dimostrato che certamente producono scie, alcune tipologie di ufo, probabilmente riconducibili a una precisa cultura aliena ovvero, quella che si manifesta in Valmalenco, ma anche in altre parti del mondo. Sorge però ora la domanda del perché costoro generano scie esteticamente simili a quelle prodotte dalle irrorazioni chimiche umane, quando i loro mezzi volanti possono volare senza produrle. Intanto diventa ipotizzabile che la produzione di scie sia intenzionale e quindi un fattore estetico e di comunicazione al genere umano. Mi interesso di ufologia da oltre trent’anni e posso affermare che in passato, non solo non vi erano le scie chimiche, ma neanche erano così vistosamente presenti scie bianche prodotte da ufo. Se mai ve ne fossero state quante ora, si sarebbero notate molto di più, proprio perché vi erano solamente quelle naturali di condensa, rare e poco persistenti. La comparsa delle scie prodotte da ufo, è più o meno concomitante con l’apparire delle scie da irrorazione chimica. Vi è un nesso, una relazione? La spiegazione che io ipotizzo è la seguente: “ Voi umani irrorate e inquinate lo spazio aereo, nascondendovi dietro apparenti giustificazioni scientifiche e dietro alle comuni scie di condensa. Danneggiate tutte le forme viventi e in particolare gli esseri umani che, in voi credono. Non sanno costoro, vedere e distinguere una comune scia da condensa, rispetto ad una scia chimica e credono che tutte le scie siano dovute a comuni aerei di linea. Noi, con evoluzioni che palesemente si discostano dal comune volo aereo di linea, vi induciamo a meglio osservare e indagare, per comprendere. Le nostre operazioni inducono alla riflessione e all’accertamento. Quindi alla presa di coscienza. Voi umani siete ingannati dai vostri rappresentanti che, operano nell’interesse demenziale di sistema, imposto dalla mafia mondiale. Prendete atto della nostra presenza che vi viene nascosta e, prendete atto del fatto che vi stanno avvelenando in nome della scienza!..”