Presenze Aliene

giovedì 30 dicembre 2010

LA VIA

LA VIA




TI HANNO MANIPOLATO,
TI STANNO MANIPOLANDO,
TI MANIPOLERANNO.
VUOI FINALMENTE CHIEDERTI,
CHI COME E PERCHE’?..
QUAL’ È LA FINALITA’ ULTIMA, TUA E LORO?..
NON SERVE TACERE, SPERARE, PREGARE, CREDERE,
VOTARE, LAVORARE, PAGARE O VENDERSI E,
NEANCHE ASPETTARE L’INTERVENTO DIVINO.
I TUOI MANIPOLATORI SONO MANIPOLATI A LORO VOLTA,
NON ASPETTARE O, TE NE MANCHERA’ IL TEMPO!..
“DEVI RIAPPROPRIARTI DI TE STESSO”
QUESTA E’ L’UNICA VIA!..

COSA SIGNIFICA:“RIAPPROPRIARSI DI SE STESSO



  • Se parti per un viaggio e poi, ti scordi la meta, ti perderai..”
    In un tempo immemorabile, la tua anima partì per il viaggio nel mondo della materia e dei sogni. Incontrò paesaggi meravigliosi, cose stupende e cose terribili!..  Incontrò molte volte, i gatti e le volpi. Venne rapita da questo  sconcertante mondo di fiaba. Di esso s’innamoro.. in esso si identificò.. e, cadde nell’oblio.. gli occhi si velarono.. il corpo si pietrificò. Non seppe più, chi fu!..
  • Andò vagando delusa per il mondo alla ricerca dell’acqua, ma .. morì di sete, la goccia..
    Nel tentativo di scoprire chi era e, di ritrovare la fonte della giovinezza, cercò al di fuori di sé; vagò per mondi di sogno, si agitò,  disperò pianse e, qualche volta rinunciò. Nel mondo del tempo umano, nulla è eterno e, infine giunse la morte!.. sarebbero occorsi nuovi tentativi..
  • Gli esseri umani, sono Dei che, persa la strada della saggezza, della consapevolezza di sé, del ricordo, sono diventati dei..
    Riappropriarti di te stesso, significa ritornare alla consapevolezza di chi eri. Eri un’Anima Divina che, in quanto possibile attrice della sua vita, scelse di identificarsi nel copione scritto da un gatto e una volpe. Ritorna ad identificarti nella tua anima!.. Tu sei la tua anima, la tua anima sei tu!.. non sei la parte del copione!.. SVEGLIATI!!

martedì 28 dicembre 2010

UFOLOGIA -1-

UFOLOGIA -1-
dario.giacoletto@vodafone.it


                                                                               

PREMESSA: mi interesso di ufologia da una trentina di anni. Prima non avrei mai pensato di farlo; ma poi avvenne il fatto. Vidi un ufo spettacolare, clamoroso, coinvolgente. Una di quelle cose che nella vita, non si dimenticano più. Ne fui tirato dentro per i capelli e non ne sono più uscito. Da allora, ho visto altri ufo, due dischi volanti e, ho ripreso con fotocamere e videocamere, tutta una serie di presenze aliene. Certo, l’informazione al riguardo, mi ha creato grandi perplessità e in tal’uni momenti, anche delusione; ma i fatti di cui ero stato testimone mi davano la convinzione circa l’opportunità di continuare nella ricerca. Cercai di capire cosa avevo visto (inizialmente ero completamente estraneo all’argomento) e qui emersero tutte  le difficoltà e le incongruenze che circondano l’ufologia.

L’ASSURDITA’ DEL TERMINE UFO
L’ufologia è metaforicamente, come un minestrone e, come tale, in essa convergono numerosi ingredienti. Taluni ci stanno di diritto, altri ci stanno di frodo.  “Ufo”, significa “oggetto volante non identificato”. In italiano appunto O.V.N.I.. L’opposto del termine ufo è “Ifo” ovvero, oggetto volante identificato”. Altro termine utilizzato è “”Uso”” ovvero “oggetto volante che esce dal mare”. Lo stesso oggetto quindi può essere per taluni un Ufo e per altri un Ifo, per altri un Uso. Dipende dal dove si vede, come si vede, come lo si identifica e, qui già un bel minestrone.  Il termine ufo, presenta poi una contraddizione del termine stesso. Se io definisco un oggetto volante come “non identificato”, automaticamente lo definisco. Definendolo, non è più “non identificato” pertanto non è più un ufo; ma semmai un ifo. Probabilmente occorrerebbe un termine più adatto. Vi è poi da considerare che se un tizio lancia una mela al buio e, come tale non viene da altri individuata; per conseguenza può essere definita ufo quindi, per conseguenza, un ifo!.. Spesso si sente la solita  domanda ovvero, se gli ufo esistono. Questa è una domanda demenziale!.. certo che esistono e, esisteranno sino a quando esisteranno mele (qui ci potete mettere di tutto) che, non individuate come tali, sono per conseguenza ufo.

COMPONENTI DEL MINESTRONE
Nell’informazione ufologica circolante che da allora ho considerato, ho constatato la presenza di tutto ed il suo contrario; ma ciò che più infastidisce, è il fatto che a distanza di anni poco è cambiato. Certo ora vi sono ammissioni ufficiali, che prima non venivano fatte e, la quantità di avvistamenti e  di prove è aumentata a dismisura. Purtroppo però, a  livello d’informazione di massa, si continua a far di tutta l’erba un fascio e, a creare caos. 
·       Dischi volanti prodotti da tecnologia terrestre. Ci sono le ammissioni ufficiali, circa i tentativi più o meno riusciti della loro costruzione nel dopoguerra. Non dimentichiamoci che già i nazisti ne costruirono. Si potrebbe discutere circa il grado tecnologico raggiunto; ma non il fatto che ci provarono e ci riuscirono. Così pure russi, statunitensi, canadesi e altri.
·        Dischi volanti da tecnologia ignota a noi:Potrebbero essere costruiti da terrestri ignoti a noi o alieni terrestri, così come pure alieni extraterrestri.
·        Altre tipologie di forma:Stesso discorso dei dischi volanti, vale per altre forme volanti (triangoli,astronavi, sfere, sigari ecc.. ecc..
·        Aerei sperimentali:La tecnologia di avanguardia esistente sul pianeta Terra ed in mano agli apparati scientifici/militari, sicuramente ricerca e sviluppa nell’ambito dei mezzi aerei; pertanto è consequenziale che vi siano,visibili occasionalmente, aerei avveniristici. Teniamo qui presente, la tecnologia relativa al volo con sistema antigravitazionale e, non meno importante, gli studi detti di retro ingegneria. La retro/ingegneria riguarda gli studi sperimentali che vengono fatti su reperti o relitti di ufo alieni recuperati. Vedi caso Roswell ecc..
·        Sonde terrestri e non:In seguito alla ricerca spaziale terrestre, migliaia di sonde sono state lanciate in orbita. Alcune recuperate, altre dimenticate. A migliaia continuano a vagare come rottame spaziale. Di tanto in tanto qualcosa cade dal cielo. Stessa logica dell’immondizia di Napoli. Addirittura, vi sono state proposte riguardo l’invio di materiali inquinanti e problematici da gestire, nello spazio. Scorie radioattive, compattate in missili di profondità, già  sarebbero state inabissate nei mari. Il bubbone però, potrebbe scoppiare!.. se invece il materiale fosse inviato nello spazio.. Già da tempo, sono state recuperate sulla Terra, delle strane sonde sferiche di varia dimensione. Vuote all’interno ma con un’apertura che parrebbe essere la porta dal quale il materiale interno è stato fatto  uscire all’atto dell’avaria, mediante esplosione. Tutto farebbe pensare a sonde terrestri, se non fosse che i tempi non collimano. Quando sono state inizialmente trovate queste sonde, la tecnologia terrestre ancora non disponeva di questa possibilità.


Sino a qui, siamo nell’ambito della fisicità come è comunemente intesa quindi, gli ufo sono macchine volanti terrestri o non. Va tenuto presente, che pur restando nell’ambito della fisicità a noi nota, nulla impedisce di pensare che conoscenze più avanzate possono o potrebbero generare aspetti estetici del fenomeno ufo che più nulla hanno a che fare con quelli a noi noti. Esempio: un oggetto volante fisico che si sposta dentro un particolare campo antigravitazionale, oppure dentro un campo che genera particolari luminosità o effetti, vedi ionizzazione; potrebbe indurre coloro che lo vedono a pensare chissà quali conclusioni fantascientifiche. Se andiamo oltre la fisicità più spinta, incontriamo la realtà “parafisica”, ovvero una realtà che oggettivamente o materialmente, si presenta in modo molto più tenue e con caratteristiche di acquisizione di forma che trascendono il comune modo di modellazione della materia. Va ricordato inoltre, che pure restando nell’ambito della materia comunemente intesa, già si presentano aspetti di essa che sono al limite dell’accettazione o del convenuto. Esempio: la vista umana, opera ad una certa frequenza ed è efficiente sino ad una certa velocità dell’oggetto osservato, nonché con limiti di distanza in relazione alla dimensione. Con la fotografia, sia tradizionale che digitale ed in particolare con la videocamera, è possibile vedere cose (che vengono discutibilmente poste in ambito ufologico) che altrimenti non sarebbero ad occhio nudo visibili. Di esse le persone comuni, generalmente non sanno  nulla; ma in tutto il mondo vi sono persone che le indagano e del quale hanno prove ripetute in abbondanza. Anche la scienza le conosce e ne ammette internamente l’esistenza, ma per interesse di parte, preferisce poi "cicapizzare" il tutto (vedere articolo sul presente blog “Prova fotografica della presenza aliena” ). Qui però stiamo sconfinando in un ambito nel quale gli ufo non sono più delle macchine, ma sono delle entità che in talune situazioni, assumono forme ufoidali.
·        Orbs: Vedi articolo “Gli orbs ci guardano?”. Ancora esistono  persone le quali sostengono che gli orbs sarebbero particelle di umidità, di polvere o aberrazioni. Solamente chi ha la disgrazia di essere cieco o, di doverlo essere, può affermare questo. Per gli altri, gli orbs, sono entità intelligenti che si manifestano in questa forma che, in qualsiasi momento possono cambiare. Si potrebbe supporre che sono (generalmente) parziali materializzazioni ectoplasmatiche su vasta scala; oppure anche entità che hanno un qualche ruolo nella natura. In tal’une situazioni, si è riscontrato che vi è della nebbia fotografabile ma non visibile a occhio nudo, che è costituita da miriadi di orbs. Sul luogo poi, in taluni casi, si è creata una vera nebbia. Questo fenomeno potrebbe essere legato al mistero di certe tipologie di nuvole che manifestano anormalità.  I granellini di polvere e le particelle d’umidità restano tali, indipendentemente dal fatto che in mezzo a loro vengano ripresi o meno degli orbs.
·        Rods: Vedere articolo “I rods”, sia quelli tipici che quelli superiori del quale una tipologia è rappresentata nell’articolo “Entità Delta”. Ve ne sono di altre tipologie che presenterò in seguito.
·        Plasmoidi: Questi creano dei veri rompicapo se si cerca di spiegarli secondo logiche comuni. Per giunta è stato constatato che queste presenze “giocano” con noi, in sostanza sono in grado di farci vedere ciò che vogliono, essendo plastica e malleabile a volontà la loro forma, esse ci possono far vedere la forma che scelgono che, non è quella reale, in quanto non hanno una forma statica come quella umana. Il termine plasmoide venne utilizzato, accostando questa manifestazione e quelle ectoplasmatiche tipiche dello spiritismo.
  • Ebani e flottillas:Con il termine messicano (luogo dal quale è emerso  inizialmente il fenomeno) E.B.A.N.I. si intende: Entità Biologica Anomala non Identificata. Essi appaiano come lunghi vermi volanti (in inglese infatti si usa definirli ufo-worms ) di vari colori che cambiano posizione e forma nel loro lento volare. Da questi  più o meno lunghi vermi, escono delle forme sferiche, generalmente leggermente luminose e di vario colore.  Variano di numero e vanno da poche unità a molte centinaia, creando in questo caso le così dette flottillas. Il fenomeno ebani però, non era nuovo e prerogativa dei messicani, in quanto anche qui da noi già in precedenza esisteva. Semplicemente venivano detti plasmoidi e non erano stati adeguatamente studiati. Vedere articolo “Ebani-flottillas-plasmoidi” del presente blog.   
·        Forme pensiero: “Potrebbero taluni tipi di ufo, essere delle strutture mentali di esseri superiori e/o, forme pensiero dell’inconscio individuale o collettivo?”..Potrebbero essere manifestazioni psichiche, manifestazioni di egregori o realtà virtuale?..in fondo, ogni cosa generata dall’essere umano, prima di essere realizzata materialmente, era unicamente pensata!..
·        Fenomeni naturali: che esistano fenomeni naturali che possono essere scambiati per ufo, non è un mistero. Meteore, (esse non presentano però traiettorie intelligenti). Fulmini globulari, (se però non se ne abusa per quanto riguarda la quantità e le caratteristiche, visto che la scienza non riesce a produrre la prova che siano così frequenti e così certi). Inversioni termiche, aspetti nuvolosi particolari come ad esempio le nuvole Asperatus e strane nuvole a forma ufoidale. Nuvole che vanno controcorrente, nuvole che compaiono all’improvviso in condizioni meteorologiche improponibili e poi scompaiono rapidamente ecc.. Vi è poi da considerare la questione di tutta quella miriade di forme luminose nonché di rifrazioni e di eventuali altri fenomeni ancora non sufficientemente indagati e noti. Nel calderone, ci finiscono pure le così dette “apparizioni mariane” che, si tratterebbero di madonne per i credenti e, manifestazioni ufologiche per gli ufologi.
·        Clipeologia o clipeostoria: La clipeologia o clipeostoria à la storia antica dei clipeus. I clipeus erano gli ufo, come erano definiti dai romani. Anche clipeus ardentis, per le luminosità che manifestavano che i romani interpretavano come fuoco. Nella clipeologia convergono tutte le informazioni relative ad  ipotetici avvistamenti nel passato; ma anche tutto quanto al riguardo ci è stato tramandato. Pertanto anche quanto relativo  alla  mitologia, a certa tradizione esoterica, ai testi sacri. Vedi  carro di Ezechiele, i Vimana (mezzi volanti nelle antiche civiltà orientali) ecc..convergono nella clipeologia, le tracce,  manufatti, reperti archeologici, tal’uni “ Oopard” ovvero  quegli oggetti la cui datazione  non collima con la versione ufficiale dell’evoluzione umana. (Vedi “Astronauta di Kiev” ecc..) In particolare, tutto quanto manifesta l’ipotetica presenza nel passato,  di macchine  volanti guidate da esseri superiori. Queste presenze aliene, sono state riprodotte anche su numerosi dipinti. In tal’uni sono dipinte come palle di fuoco, travi infuocate, scudi volanti ecc..


·        Le entità aliene. Per questioni di spazio, questo argomento molto complesso ed ampio, verrà trattato a parte. Nel frattempo in modo provocatorio, invito il lettore a chiedersi perché vi sono sulla Terra entità che sono disponibili a farsi fotografare mentre altre invece, non vogliono assolutamente se non  quando manifestano ciò che vogliono che l’uomo creda di loro. Le tipologie di entità maggiormente note, sono:
A)il Grigio o E.B.E. (entità biologica extraterrestre). Ve ne sono di diversi tipi e sono praticamente una manovalanza al servizio di entità superiori.
B)Il Sauroide che dà luogo ai cosi detti rettiliani.
C) Il Lux, parassita che si manifesta in forma luminosa e che può essere scambiato per entità di luce.
D)L’umanoide. Ve ne sono di vari tipologie.
E) L’Orange
F)Mantide
G) Horus
H)Il Sei Dita
I)L’Anubi
L) Il Sek
M) L’entità “Uomo Primo” che si manifesta in forma umana. Vecchio, con barba lunga. E’ Un parassita mutaforma.
N) Il Ringhio
A questi andrebbero aggiunti diverse forme di servitori vari. Va considerato poi, che diverse tipologie di entità si manifestano nelle forme prescelte sul momento in quanto sono dei mutaforma o, come li definiva Carlos Castaneda, degli inorganici. In alcune situazioni, ciò che i testimoni hanno visto e pensato quindi che fosse, altro non era che una proiezione mentale indotta. ( Chi volesse immediatamente, migliori ragguagli, può visionare: http://interferenzealiene.blogspot.com/ )  
·        Contattisti e contattati. Questo argomento verrà sviluppato in seguito in relazione alle entità aliene e, assieme agli addotti, ai manipolati e ai miracolati.
http://presenze-aliene.blogspot.it/2016/08/contatto-alieno.html
Fine prima parte -ufologia 1-

domenica 12 dicembre 2010

Manipolazione-2- LA DISSONANZA

di Dario Giacoletto
                
Il presente articolo, si pone come obiettivo quello di invitare il lettore ad analizzare la  mente umana ( ma particolarmente la propria), da un punto di vista  non abituale, con il fine di accertarne l’igiene, ovvero : “quanto nella sua mente è frutto di manipolazione” propria e/o altrui e quindi, quanta è la presenza di immondizia. 
Presso alcune scuole orientali di pensiero filosofico, spirituale o misticheggiante, ma in particolare nello yoga della trascendenza, è possibile trovare la seguente affermazione: “Quando la tua mente osserverà la tua mente, troverai la liberazione”. Benissimo.. io vorrei trovare la liberazione!.. pertanto vado alla ricerca di un punto d’osservazione con cui provarci. Vediamo come:
·         Prima bugia non intenzionale ovvero, da inconsapevolezza. Da quel momento in poi, la  mente dovrà fare i conti con il fatto che la bugia, essendo un errore (detto in passato, anche peccato), farà errare o comunque condizionerà la mente in ogni ragionamento dove sarà coinvolta. Nei  confronti di tutto il resto,  non  sarà consapevolmente presente, ma agirà in modo latente. La mente è stata frantumata nella sua integrità di base. È stata generata una prima “dissonanza” che, in pratica, significa conflitto di dati.
·         Le bugie non intenzionali, affermate nel corso della vita, sono tantissime, pertanto l’erroneità del pensare lineare umano è enorme. L’integrità della mente è stata frantumata un’infinità di volte. Molte dissonanze.
·         Prima bugia intenzionale, la quale pone in atto strategia manipolatoria. Da quel momento in poi ( sino a ravvedimento e relativo provvedimento) il soggetto dovrà fare i conti con il fatto che il retaggio di quella strategia, presente costantemente nella mente, condizionerà ogni suo lavorio. Compare il così detto “bis/pensiero”, compare anche il termine dicotomia ovvero divisione, tipico dei bugiardi. (Va qui notato che il bis/pensiero era già comparso con la bugia non intenzionale o degli inconsapevoli ma, in misura minore). Quindi altra frantumazione dell’integrità mentale. Altre dissonanze
·         Ogni persona che intenzionalmente mente, può scegliere ad un certo punto di ravvedersi. Se il mentire è esclusivamente di un singolo, è un fatto esclusivamente personale; se invece il mentire è legato ad un inganno di gruppo, non può essere concesso che il bugiardo si ravveda, pena il danno a tutto il gruppo. Per questo motivo, i gruppi delinquenziali ricorrono al giuramento a vita e al segreto, rivelato per gradi nella struttura piramidale. Un giuramento è l’impegno a vita di non ravvedersi. Ogni giuramento impegna un grande  frammento o   settore della mente, al mantenimento d’esso e, genera notevole bis/pensiero. Altre dissonanze.
·         Siccome le strutture delinquenziali che si reggono con la regola del giuramento  sono tante ( religioni, sette, poteri occulti quali massoneria, ordine di malta, gesuiti ecc.. mafie, bande, servizi segreti, apparati di stato ecc.. al quale vengono aggiunti i giuramenti che delinquenziali non sono), si vengono a creare situazioni di sovrapposizione di più giuramenti in contraddizione tra di loro ( Berlusconi, ha giurato a vita, fedeltà alla massoneria; dopodiché si è impegnato con la P2, poi ha giurato come politico e presidente del consiglio. Lasciamo stare eventuali altri ipotetici giuramenti ma, ogni impegno a vita è una forma di giuramento e lui si era impegnato già come cristiano, cattolico, marito, padre ecc..). A tutto questo, vanno aggiunti giochi di palazzo o di sistema, con i relativi compromessi e ricatti. Quanto è grande la dissonanza prodotta?..
·         La massa inerme osserva e assorbe. Paga, piange e tace. Se grida e manifesta, è lo sfogo di un giorno poi, torna al quotidiano. Dentro di se porta come un macigno, la dissonanza individuale e collettiva. Teniamo presente che, anche i voti fatti, le parole date, gli impegni presi, se non portati avanti con piacevolezza, generano forme traumatiche. I traumi repressi stazionano nell’intimo, nel profondo..
·         La natura umana è dotata, nel caso di traumi gravi, della caratteristica della rimozione. Rimozione, significa dimenticato dalla memoria cosciente. Da quel momento in poi, il ricordo del trauma viene circoscritto metaforicamente in una cartella a parte e messa in isolamento. Solamente con il necessario codice d’accesso verrà riaperta. Altra frantumazione mentale. Altre dissonanze.
·         E stato riscontrato che, alcuni esseri umani, soffrono di disordine da personalità multipla. (detta dissociazione da personalità multipla e più recentemente DDI  )  La loro mente è come suddivisa in settori e ogni settore manifesta una propria personalità. Questi individui, passano rapidamente da un modo d’essere ad un altro ed i loro stati d’animo sono altalenanti, in base ai cambiamenti di personalità. Altra frantumazione  e dissonanza.
·         Nel corso degli studi sul controllo mentale; (vedi programma MK-ULTRA e altri)  hanno scoperto, sperimentato e posto in essere (vedi “schiavo manciuriano, zimbelli, schiave sessuali, agenti perfetti, politici lobotomizzati ecc..) l’induzione forzata o artificiale, della dissociazione da personalità multipla. In sostanza frantumano la mente umana in più settori che, verranno attivati al momento opportuno mediante i relativi codici d’accesso. Il malcapitato diventa un servitore schiavo di assoluta fedeltà se, non intervengono in gioco  fattori di rimedio. Altra dissonanza.
·         Particolare attenzione, dovrebbe essere indirizzata a coloro che manifestano rifiuto di se stessi. Il rifiuto potrebbe essere  causato da personalità alternative che tendono a prevalere su quella originale. Mi si accappona la pelle, quando sento che persone   rifiutano se  stessi, la propria fisicità, la propria sessualità, la propria natura ecc.. se osservo la stessa cosa da altra posizione, mi domando: “Cosa avviene se in un soggetto di un certo sesso, viene innestata una personalità prevalente di sesso opposto?..” sicuramente dissonanza; ma, a quale limite giunge il burattino?..forse, prima di andare in sala operatoria o di identificarsi nel sesso opposto a quello naturale, è meglio riflettere!..
·          I più recenti studi sul controllo mentale, mirano alla manipolazione  mediante l’utilizzo di tecnologie che agiscono sulla frequenza  del pensiero umano. Ogni eventuale azione in questo senso, ne frantuma ulteriormente l’integrità. Altra dissonanza a quella precedente. Vi è da stupirsi se gli individui diventano schizofrenici?..
·          E’ possibile, mediante indagine ipnotica, ma anche con forme di ricerca introspettive e di meditazione, scoprire quali sono state le grosse frantumazioni ovvero, se vi sono nella mente dei settori artificialmente indotti,(quindi che creano danno), che si discostano dalla personalità base del soggetto.
·          La mia anima mi rende animato. Io sono l’espressione della mia anima. Io sono la mia anima. Io e la mia anima, siamo la stessa cosa. Cosa succede però, se io mi identifico nella forma umana e non nella mia anima?.. se prendo la strada dell’identificazione  materialistica?.. la risposta è che mi dissocio dall’anima. Se mi dissocio da essa, mi dissocio anche da quegli aspetti del mio essere, che sono il subconscio e l’inconscio. Ora è totale dissonanza a livello della coscienza d’essere!.. io e la mia anima parliamo lingue diverse e ci indirizziamo a obiettivi diversi.
·         Dalla seguente frase: “ Nel Tutto, tutto fa parte del Tutto, anche tu. Ed il Tutto è Dio e tu, sei in Dio”. Se questa frase dice il vero, nel momento in cui mi identifico in realtà diverse, creo separazione e dissonanza. Nel caso che il dio delle religioni, non sia Dio  “Causa Prima”,” l’Uno”, il “Tutto”; se io sono un credente, sono un separato e un dissonato. Anche se ritengo che la chiesa possegga infallibilità. Secondo questa logica, l’unica religione al mondo che dovrebbe esistere, è quella della non religione e, del relazionarsi interiormente e direttamente  all’Uno mediante la propria Anima.
·         Nel caso dei così detti “rapimenti alieni” o “Abduction”; se posti i soggetti in stato di indagine ipnotica, è possibile scoprire che la loro mente è stata manipolata. In tal’uni casi, è stato scoperto che alcune culture aliene intervengono sulla mente umana, la suddividono in settori, ogni settore ha una sua finalità. Qui l’intento non sarebbe tanto quello di creare molteplici personalità; ma quello di usare la mente per altre finalità. Il problema però, è che nei settori ripartiti, stazionerebbero zone di memoria non originarie del soggetto in questione. Risultato, altre forme di personalità che seppure circoscritte, inquinano e frastornano il malcapitato. Altra frantumazione e dissonanza. Vi sarebbe poi da indagare quant’è il prezzo che pagano le relazioni di coppia, quando uno dei due o tutti e due i soggetti, sono addotti e con mente dissonata a causa di interferenze anche sul piano sessuale.
·     I terrestri apparati del potere (quindi non quelli degli interessi di massa), constatata la manipolazione aliena, si sono posti come loro obiettivo il praticare altrettanto.
·         L’insieme di tutte queste dissonanze e molte altre; genera nella mente uno stato di tensione, contraddizione, di stress, di mal’umore, di mal’essere interiore ecc.. la serenità e la lucidità, non si sa più cosa siano. Se poi  il soggetto non regge più, ricorre ai tentativi di soluzione, di compensazione ( anche il mangiare smodatamente), di evasione o fuga da se stesso. I più frequenti sono: fumo, alcool, droghe, sesso, potere, denaro; oppure psicofarmaci. Qui interviene la psichiatria con l’utilizzo della chimica che, mira a sanare il soggetto  definito “malato mentale”. A mio parere invece, non trattasi di malattia in senso fisico; ma di  forte dissonanza mentale che, mediante l’effetto  psicosomatico finisce anche con il coinvolgere l’aspetto fisico. La dissonanza curata in modo errato, genera altra dissonanza.


 Ora se noi facciamo la somma di tutte le forme di frantumazione mentale individuate, non possiamo che concludere che è enorme. Tutto questo crea nella mente un insieme di dissonanza cognitiva,  in quanto molte informazioni sono in contrasto tra di loro. Si genera un conflitto interiore, sia a livello conscio che inconscio. Emergono personalità complesse che sono espressione di personalità multipli e in contraddizione. Nella migliore delle ipotesi, vengono a generarsi modelli comportamentali multipli; ma anche stati di frustrazione, di depressione, di non comprensione o approvazione di se. Per fortuna che la mente cerca di difendersi, attivando una sua funzione garante che tende a tutelare la personalità di base. In sostanza, tenta di mediare tra le parti dissociate o dissonate e cerca di renderle compatibili tra di loro emarginando il non originale. Non può nulla nei confronti dei settori a tenuta stagna (vere e proprie personalità indotte e memorie aliene attive o passive); fino a quando non ne scopre consapevolmente la presenza. Il programma MK prevede che i soggetti usati mediante imposizione di personalità alternative, dopo i 35 anni non siano più affidabili (a causa della loro azione garante o difensiva interiore) e pertanto devono venire rottamati (anche eliminati fisicamente quando, non usati come capi espiatori in circostanze di comodo. Ricordo il libro “Trance formation of America”).
La questione della dissonanza, sia individuale che collettiva, è molto più ampia di quanto è stata qui esposta. Vi è da chiedersi perché, di fronte allo stato di malattia in cui versa la società attuale, il problema della dissonanza non viene mai affrontato. Eppure è palese nel malessere espresso in tutte le recenti manifestazioni, contro il governo di stato e dei poteri sovranazionali.  A chi giova tutto ciò?.. A questo punto, diventa lecito chiedersi: “ Quanto è veramente libero l’essere umano?”.. La pazzia collettiva che si va imponendo sempre di più nel mondo globalizzato, siamo certi che non sia conseguenza di questo problema di dissonanza generato dal sistema?.. Siamo certi che non si tratta di indotta manipolazione?.. forse, al di là delle quantità, l’immondizia non eliminata, non è solamente caratteristica di Napoli e dintorni!.. forse, con quanto esposto in questo articolo, non ho raggiunto la liberazione che all’inizio dell’articolo menzionavo; ma, certamente ho cercato di chiarire alcune cose.
La dissonanza, è la disarmonia delle note, nella melodia universale della vita.

venerdì 3 dicembre 2010

Entità: DELTA -1-



RODS

SUPERIORI


di Dario Giacoletto

Nel corso della della mia ricerca fotografica, relativa alle ”presenze aliene” sulla Terra o, se si vuole degli “organismi eterici” come li chiama qualcun altro; mi sono imbattuto in una enorme quantità di tipologie. Siccome al riguardo, per quanto ne so io, non esiste una classificazione definita; con il presente articolo, propongo del materiale fotografico relativo a una tipologia che denomino come entità “Delta”. Lo scopo di questo articolo, è quello di rendere noto un aspetto della realtà umana, e quindi ci riguarda, che è vergognosamente mantenuto in oblio. In particolare il presente materiale dovrebbe essere oggetto di considerazione e di studio, da parte di tutti coloro che indagano l’ufologia; in quanto il farlo contribuirebbe a dipanarne la complessa matassa. La scienza invece dovrebbe prendere atto e smetterla di fare accademia mercenaria..
Così come l’essere umano, in posizioni fisiche diverse (disteso, chino, raccolto, contorto ecc..), si presenta apparentemente diverso; così vale per la presenza aliena Delta. Il fatto di disporre di un corpo estremamente elastico, nonché di materia estremamente tenue, consente loro di muoversi cambiando continuamente forma e, in talune occasioni, di assumere forme che nel nostro mondo sono tipiche d'altri esseri o cose (uccelli, insetti, aerei, dischi volanti, missili o sigari ecc..). Non intendo sostenere che i dischi volanti o ufo non esistono. Sto semplicemente affermando che spesso compaiono in Internet o giornali, immagini che farebbero vedere mezzi volanti (ufo-macchine) quando invece si tratta d'ufo-organismi. Essendo però, lo scopo di quest'articolo, quello di evidenziare i diversi aspetti di questa entità “Delta”; lascio altri commenti e passo alla carrellata fotografica che meglio di ogni parola li evidenzia.


Foto n.1 - Due presenze  attraggono l’attenzione su questa fotografia. Possono essere uccelli, sonde sferiche con alette, aerei?.. A sensazione, la foto è fatta di fronte rispetto agli oggetti volanti. Notare l’alone.


Foto n.2  - Stessa tipologia di presenza della foto 1 ma ripresa con videocamera in altra occasione. La posizione, non è esattamente di fronte rispetto al senso di marcia. L’oggetto si presenta simile ma non uguale alla foto 1.Quelle che nella foto 1 parevano alette, qui sembrano altro.


Foto n.3 - La presenza pare essere ripresa di fianco. Vi sono apparenti punti di similitudine con la foto 1 e 2. Se la foto 1 non fa vedere una sfera con alette ma, un sigaro con alette visto di fronte; allora la foto 3 potrebbe far vedere lo stesso sigaro nel momento in cui è ripiegato su se stesso.


Foto n.4 – La presenza è la stessa della foto 3 ma, in  posizione di marcia frontale. Immagini similari, in genere fanno gridare al disco volante, con tanto di cupola e antenna superiore.




Foto n.5  - La presenza si mostra di fianco e distesa. Pare essere un sigaro e non ha ali. Le ali però, potrebbero essere chiuse o in asse e pertanto non visibili a distanza. La forma a sigaro potrebbe essere dovuta all’effetto velocità il quale, allunga l’immagine dell’oggetto.


Foto n.6 -  Se le ali sono leggermente discoste, la vista di fianco, perde coerenza l’immagine a sigaro e, diventa difficile capire di cosa si tratti nel caso considerata unicamente questa immagine.


Foto n.7 - Quando il sigaro manifesta  ali, diventa un sigaro alato, seppure con ali molto eteree e quasi trasparenti ( in altri momenti invece sembrano consistenti). In questo caso la velocità è stata ridotta. L’entità in questione, pare di modeste dimensioni e vista di fianco. Una domanda potrebbe essere: Sono tutte delle stesse dimensioni queste entità?..


 Foto n.8 - Se la velocità diminuisce, la consistenza del corpo (effetto ottico) cresce ed i particolari emergono. Vista di fianco dal lato destro con ali parzialmente ritratte. In questa immagine, l’aspetto delle ali cambia rispetto alla foto7. Qui sarebbero in rapido battito.


Foto n.9 – In questa immagine, è evidente l’escursione alare, nonché il rapidissimo battito che produce l’effetto mosso. Chi avesse dei dubbi, provi a fotografare comuni uccelli o insetti.



Foto n.10 - L’entità  si mostra ad ali aperte a triangolo vista dalla parte superiore mentre sfreccia ad alta velocità da sinistra a destra. Più la velocità è alta, più il corpo appare etereo. Se avesse le ali chiuse, sembrerebbe un sigaro. ( foto 5-6-11 ) Le due immagini sono fotogrammi in sequenza e quindi evidenziano il percorso fatto e il cambiamento d’aspetto in 1/25 di secondo.







Foto n.12 – Stessa entità, mentre in posizione non raccolta ed a velocità ridotta, sale in verticale. Scusatemi, se mi permetto di affermare che queste immagini sono eccezionali e provano in modo inequivocabile la realtà di queste presenze.


Foto n. 13- Questa immagine è nel filmato, il fotogramma seguente al 12. Si evidenzia come la velocità è bassa e, il cambiamento minimo. L'entità pare quasi esibirsi di fronte alla videocamera.



Foto n.14 – Stessa entità precedente, mentre sale con ali ripiegate ma non aderenti. Questa foto, se ragionata dal punto di vista delle proiezioni, rende meglio comprensibili  i particolari delle foto precedenti.


Foto n.15 – Qui si evidenzia, come il battito d’ali sia asimmetrico, non specchiato e quindi non tipico dei comuni volatili.



Foto n.16 - La stessa entità (evidente nei filmati), in circostanze diverse, può presentarsi in apparente forma d'uccello. Quando avviene questo, non compare battito d'ali e, la forma apparente da uccello è breve.



Foto n.17 - In altre circostanze, (forse perché così ha scelto), può essere facilmente scambiata per un sigaro-ufo  (come macchina), traendo gli sprovveduti in inganno. Qui, tutto farebbe pensare ad un missile che  sta viaggiando da sinistra verso destra; invece nel filmato è evidente che sta viaggiando da destra verso sinistra!..


Foto n.18 – L’entità sfreccia vicino alle ignare persone che, non sono in grado di vederla, neanche quando rallenta. 


Foto n.19- L'apparente inconprensibile forma presa, è generata dalla violenta accelerazione effettuata. Il cambiamento rispetto all'immagine precedente, è avvenuto in 1/25 di secondo!..

 


Foto 20 - Significativa per l’insieme di particolari sopra menzionati



Foto n.21 -  Spesso queste entità si presentano a coppie e in talune circostanze, paiono giocare allegramente tra di loro, unendosi e dividendosi.


Foto n.22 Giochi d’insieme che, diventano evidenti visionando i filmati


Foto n.23  Qual’ora  le immagini precedenti non siano state sufficienti e ancora esistessero dubbi!..quanto prima, renderò disponibile il filmato integrale.



Le immagini n.1 e 4, sono fotografie. Tutte le altre immagini sono fotogrammi estrapolati da filmati. La visione rallentata e ripetuta, ha consentito di formulare ipotesi, che potrebbero non essere  condivise da chi i filmati non li ha analizzati. In base alla grande quantità di materiale considerato, è possibile ipotizzare che quest'entità, è in grado di variare la densità o consistenza del suo corpo ( o almeno questo danno ad intendere i filmati), di padroneggiarne la forma, di variare enormemente la velocità con limiti non misurabili. Non dimentichiamo mai, l’effetto che si produce sulle immagini a causa della velocità. L’entità Delta è relativamente facile riprenderla con videocamera, mentre, è molto improbabile con  fotografia singola. Diventa più probabile e aumenta la qualità delle immagini, con fotografia continua.
Invito ancora gli ufologi, pur non negando la realtà ufo/macchine, a prendere atto di quanto esposto nel presente articolo; e, in generale nel blog a riguardo delle presenze aliene. Rivolgo in’oltre un invito, affinché la realtà sopra esposta, non venga ancora taciuta. Ogni possessore di videocamera, può ottenere i risultati esposti e, chi possiede videocamere professionali, può ottenere risultati decisamente maggiori. Che la vergogna colga chi, fino ad ora ha ripulito i filmati e ha taciuto!.. 
 Chi eventualmente fosse in grado di apportare informazioni o immagini o, volesse scambiare informazioni, può indirizzarle  a   dario.giacoletto@vodafone.it




martedì 30 novembre 2010

MANIPOLAZIONE-1-


Con il presente articolo, inizia una serie di articoli relativi all’argomento  “manipolazione”. L’intento è di proporre attenzione ad un argomento  poco noto alla massa e agli onesti ma, ben conosciuto dai manipolatori sia individuali che di sistema. In base a quanto da me maturato e raccolto, propongo.. nessuno è invitato a credere, la credulità in questo mondo ha già fatto troppi danni ma, semmai a considerare. Prima di iniziare però, intendo chiarire un termine che verrà usato di frequente ovvero “sistema”. Il sistema terrestre, è il “modus operandi” attuale, maturato collettivamente. Tutti ne facciamo parte; ma in esso ognuno ha parte diversa. Una cosa è essere una marionetta, altra cosa un burattinaio. Io per scelta, non vorrei essere ne uno ne l’altro; anche perché, il burattinaio a sua volta fa parte dell’organismo dei burattinai dove al vertice vi è altro burattinaio più grande ecc..    Io non posso conciliare la mia “libertà d’essere” con la scelta di utilizzarla nell’intento di manipolare altri. Procediamo..
Gli esseri umani, subiscono tre tipi di manipolazione.
1.     MANIPOLAZIONE AUTO/INDOTTA
La manipolazione auto-indotta, è quella che l’individuo esercita su se stesso, in conseguenza del suo basso stato di coscienza. Potremmo anche chiamarlo, autolesionismo inconsapevole. A questo, si aggiunge l’auto/manipolazione che l’individuo esercita su se stesso in quanto indotto a farlo da azioni di manipolazione esterna al quale  ha creduto. Esempio: Il fluoro nuoce ed ottunde la mente in quanto inibisce certe parti del cervello. I nazisti e i russi, lo utilizzavano inserendolo nell’acqua potabile delle popolazioni occupate. Poi sono arrivati gli alleati a liberarci, niente più fluoro nell’acqua; ma dentifricio al fluoro. In seguito, pillole di fluoro ai bambini. Le persone che hanno fatto uso di fluoro, si sono  auto/manipolate credendo a quanto indotto. Stesso discorso per i vaccini ecc.. ma, alla base un elemento è sempre costante: la credulità! Ogni atto o scelta di credulità, lo chiamerò un “credo”. Definizione di credo: “Accettazione passiva e incondizionata, di fatto non provato”. In ambito religioso, il credere è stato strategicamente trasformato in “atto di fede”. Quando poi un individuo, ha assunto per scelta un credo (in qualsiasi ambito), per una questione di orgoglio e di ignoranza (paventata per coerenza ), inizierà a difendere la posizione. Nota l’affermazione “io credo” oppure, “sono fatto così” oppure, “questa è la mia passione” ecc.. a questo punto il soggetto è assuefatto. Il credo o meglio, i credo, hanno dato avvio alla dipendenza. Perché nell’informazione di massa non si accenna mai alla dipendenza da credulità?.. Semplice, perché i burattinai di sistema hanno necessità che la massa creda il più possibile. Definiranno con termini fuorvianti,  affinché la massa non si accorga di ciò che  sta facendo, quali  “tradizione”, “costume”, “moda”, “ volontà popolare” ecc.. Ti parleranno di democrazia, dove non sarà mai democratica, ma sarà di tipo dittatoriale/occulto. Ripeteranno all’infinito ciò che vogliono far passare. Presenteranno come liberi e accreditati opinionisti, personaggi che invece sono mercenari del sistema. Se ti parleranno di salute; la sanità sarà indirizzata alla guerra al sintomo mentre, contemporaneamente, verranno occultamente incentivate le malattie da parte delle multinazionali del farmaco. Da considerare qui, l’uso strumentale di vere o ipotetiche nuove malattie e relativi affari economici del mercato dei vaccini. 
2.     MANIPOLAZIONE DA POTERE OCCULTO (Terrestre)
La manipolazione da potere occulto terrestre, è quella che viene esercitata dal potere legalmente (?!..) costituito ovvero, di stato o insieme di stati, mediante segreti di stato, segreti industriali, segreti di religione ecc.. e dai poteri occulti (mafie, mafia delle mafie, satanismo ecc..) nei confronti della massa. Nella nostra società, spesso si sente parlare di “poteri forti”, “poteri trasversali”, “lobby di potere”. Non vanno dimenticati i “poteri sovranazionali”  e “multinazionali” che, attualmente stanno diventando entità a se stanti e, fuori controllo, rispetto a chi ne fa parte. Vedi Nato, Onu, Oms, ecc.. Attualmente si inizia a parlare di “Mafia di Stato”, i servizi segreti quando vengono individuati in fallo, vengono definiti “settori deviati dello stato”; ma solamente quelli scoperti. E gli altri, cosa sono?..La manipolazione imposta, si serve dei mezzi d’informazione per plagiare, utilizza la propaganda e il lavaggio del cervello ecc.. utilizza i messaggi subliminali, può utilizzare tecnologie d’avanguardia che, vanno ad incidere sulla lunghezza d’onda del pensiero umano (armi psicotroniche); ma non dimentichiamo l’utilizzo di sostanze che hanno il fine di ottundere la mente umana ( vedi droghe, psicofarmaci, fumo, fluorizzazione ecc..). Sono esistiti progetti di manipolazione mentale di massa, quale il famigerato progetto MK-ULTRA. Il fatto che ufficialmente sia stato dichiarato interrotto; non garantisce affatto che non sia proseguito con altra denominazione o che non ve ne siano in atto altri. Vedi ad esempio il “Progetto Haarp”, il concepimento dell’arma climatica come mezzo di persuasione ecc.. La presenza di microcips addosso a persone, è una realtà innegabile. Dopo aver impiantato i microcips addosso ad animali, questi ora sono presenti anche addosso a persone. Probabilmente il potere occulto vedrebbe di buon occhio una massa completamente microcippata. Per giunta, il potere di sistema (terrestre) sta studiando le forme di manipolazione aliena nei confronti della massa e, la sta duplicando a proprio tornaconto nuovamente sulla massa ignara e credente. Al limite della situazione, viene poi adottata la “Strategia dell’eliminazione”.  Basta andare a verificare il filo conduttore, che unisce la scomparsa di personaggi scomodi al sistema.
3.     MANIPOLAZIONE ALIENA
La manipolazione aliena è quella manipolazione esercitata da entità aliene ovvero, non facenti parte del genere umano, sul genere umano. La massa ne è ignara, in quanto gli interessi degli alieni manipolatori e dei burattinai del sistema terrestre collimano. Pertanto chi gestisce l’informazione di sistema, ha tutti gli interessi a coprire sia l’uno che l’altro. Ecco perché la questione aliena e ufologica, nonostante le prove, non viene chiarita. Ricordo la frase imperante, presso le agenzie di intelligence degli anni 50: “Gli ufo non possono esistere dunque, non esistono”. Non significa che gli ufo non esistono, significa che non è concesso che esistano, pertanto non esistono!.. A chi invece è convinto che alieni e ufo esistono, viene detto che gli alieni sono qui per studiarci. Certo che sono qui per studiarci; ma non perché non ci conoscono ancora!.. continuano a studiarci in quanto ci stanno manipolando. Ne sono prova, i rapimenti, i microcips o impianti, le interferenze a livello mentale e, durante le missioni spaziali ecc.. Il punto però non è tanto cosa fanno; ma perché lo fanno!.. Questo è quanto occorre capire alla massa, per poter arginare il fenomeno. Per non ripetermi, invito il lettore a leggere gli articoli “Parassitati e parassitanti” e “La velatura” del presente blog. Voglio precisare, che non tutte le presenze aliene presenti sulla Terra manipolano l’essere umano e, forse non tutte lo fanno in modo negativo. Per giunta, certi alieni manipolatori, sono ultradimensionali pertanto non stabilmente qui, benché mantengano stabile l’aggancio.
Un aspetto  estremamente preoccupante, è il fatto che i burattinai del potere terrestre, sono a loro volta manipolati da burattinai alieni. Al fine di non incorrere nell’ira degli dei, qui mi fermo; ma invito il lettore a lavorarci su. Intanto consiglio ai veramente interessati, la lettura dei libri di David Icke, di Castaneda, di Corrado Malanga (in particolare: Alieni o demoni). Nonché i recenti studi condotti con la metodologia ipnotica/regressiva.
Torniamo alla manipolazione terrestre.
Nessuno è più manipolato, di colui che essendolo, non ha coscienza di esserlo.
 Essendo questo articolo, il primo della serie, si rende necessario iniziare  da dove la manipolazione ha inizio. In un ipotetico mondo dove gli esseri pensanti comunicano mediante la telepatia, non è possibile ingannare l’interlocutore. Non puoi pensare che una cosa è bianca e fargli credere che è nera. Se ne accorgerebbe immediatamente e saresti scoperto. Se invece la comunicazione avviene mediante le lingue e quindi è vocale, far passare il bianco per il nero, diventa possibile ( vedi dialettica, retorica,  plagio ecc..). Che sia questo il motivo per cui un dio alieno ha imposto al genere umano, la babele delle lingue?.. La tentazione di pensarlo è forte; ma andiamo alla base. Cosa si trova alla base del primo  e più elementare tentativo di imporre una strategia di manipolazione?.. La bugia. La bugia, nel preciso istante in cui viene espressa, manifesta il tentativo di ingannare. Quell’inganno è la prima strategia di manipolazione. Tutto il resto viene di conseguenza. Le strategie sono un insieme di bugie imposte. Il tutto possibilmente condito, con l’ingrediente paura. Una massa impaurita e plagiata, è quanto occorre per farla andare dove si vuole.
Le strategie di manipolazione, sono di due tipi: quelle offensive e quelle difensive. Se le quantifichiamo e le poniamo sui due piatti della bilancia; vediamo che non vi è equilibrio. Quelle offensive sono di gran lunga in maggiore quantità rispetto alle altre. Questo significa che gli offensivi hanno elaborato, adottato e imposto, una mole di lavoro decisamente maggiore rispetto coloro (la massa) che addirittura non si rende conto di quanto sta avvenendo. Quando si rende conto di essere offesa, tenta delle difese; ma essendo condizionata dall’ignoranza, dalla limitazione di mezzi, dalla morale, dall’etica, dalle leggi che non devono essere affrante (mentre dall’altra parte non vi è legge se non la propria) ecc.. alla fine non saranno altro che un pallido  e limitato tentativo. Teniamo presente poi, che la manipolazione di massa prevede strategie tipo quella di far scannare gli avversari tra di loro, affinché affranti si consegnino spontaneamente nelle grinfie del vero nemico. Affermava un tale: “Quando due parti sono in guerra, nessuna delle due vincerà!.. vincerà la terza parte che, le due ha fatto scontrare!..”.
Sintesi: La manipolazione di massa è l’espressione d’insieme della auto/manipolazione, della manipolazione  di sistema e di quella aliena, dall’intreccio contemporaneo di un’infinità di strategie offensive e per conseguenza anche difensive. La realizzazione delle strategie offensive, utilizza tecnologie. Il tutto, condito di paura e di credulità.
Questa è l’impostazione che io attualmente adotto per quanto riguarda la manipolazione. Chi disponesse di una struttura interpretativa migliore, è pregato di comunicarmela affinché possa migliorarmi. Fino ad allora, utilizzerò e svilupperò la presente. Gli articoli che seguiranno, approfondiranno meglio.
Dario Giacoletto